Eco news

Il rapporto Opec
"Nel 2040 quasi tutte le auto andranno ancora a petrolio"

Il rapporto Opec
"Nel 2040 quasi tutte le auto andranno ancora a petrolio"
Chiudi

Nel 2040, il 94% delle automobili utilizzerà ancora carburanti fossili, lasciando alle alimentazioni alternative un'irrisoria fetta di mercato. È la previsione dell'Opec, l'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio, riassunta nell'ultimo World Oil Outlook.

Passi a rilento. A livello globale, oggi le elettriche non superano lo 0,1% delle auto in circolazione. Eppure, le previsioni per i prossimi anni sono ottimistiche: secondo Navigant Research, nel 2024 le immatricolazioni delle auto a batteria (incluse ibride e ibride plug-in) saranno circa 6 milioni, contro le 2,6 milioni del 2015. Ma per il rapporto annuale dell'Opec, gli orizzonti non saranno così rosei.

La stima. Secondo le stime dell'organizzazione, tra 25 anni le alimentazioni alternative resteranno confinate al 6% del mercato auto e al 5,3% nel caso dei veicoli commerciali. Secondo l'analisi, la principale difficoltà delle emissioni zero sarà il costo delle batterie (nonostante un atteso calo dei prezzi "del 30-50%"): "In assenza di svolte tecnologiche importanti – si legge – le elettriche potrebbero non essere allettanti per il mercato di massa". L'Opec fa migliori le previsioni per le ibride, il cui contributo, in aggiunta agli standard di efficienza più stringenti, potrebbe dimezzare i consumi globali, abbassandoli a 3,5 l/100 km nel 2040.

Redazione online

COMMENTI

  • E' sempre un metodo oggettivo chiedere all'oste la qualità del vino.
  • È come chiedere all'oste come è il vino: ottimo. E questo il commento della stampa estera alle dichiarazioni dell'Opec, che produce vino cioè petrolio inquinante e che ben sa che terminerà nel 2050... In Italia invece ci caschiamo ancora... Svegliamoci...
  • Fin quando esisterà una sola goccia di petrolio su sta terra stai tranquillo che le auto a combustione la faranno da padrona e le stime, per difetto, parlano di oltre il 2050. Semmai le aziende petrolifere pian piano tramuteranno il loro business passando dal vendere i combustibili fossili al vendere idrogeno prodotto da tutti i suoi sotto-prodotti, abbassando drasticamente le emissioni. Purtroppo il pensare di passare dall' essere inquinatori pazzi a inquinatori zero in un solo passaggio sono scenari da flesciati sognatori ecologisti. Un consiglio : smettete di contare le pecorelle e tornate sulla terra.
     Leggi risposte
  • Seee buonanotte...
  • Nel 2040 inizierà il passaggio massiccio dalla tecnologia a batterie a quella all'idrogeno, mentre le vetture a combustione saranno praticamente scomparse da 5-10 anni.
  • Chissà cosa ne pensa di queste dichiarazione l' Eco-Boy Californiano, lui che tasserebbe chiunque usi i combustibili fossili e li farebbe sparire con un tocco delle sua bacchetta magica. Perchi vive solo di Eco-Car si prevedono tempi duri dato che per rimanere in piedi tutti gli investimenti fatti prima o poi devono ritornare sotto forma di utili, e stando così le cose senza Eco-Boom si avrà solo un inesorabile Eco-Flop.
     Leggi risposte
  • Purtroppo penso che il combustibile fossile sia lungi dall'essere abbandonato. Io ho acquistato la settimana scorsa una nuova auto e mi è capitato di valutare anche alcune ibride plug-in. Purtroppo ancora le motorizzazioni a gas sono vincenti in termini di costi. Facendo due conti ho visto che l'elettrico rispetto a gasolio benzina o gpl o metano, è vantaggioso solo rispetto alle prime due. Ok salvare l'ambiente è importante per tutti ma se poi consideriamo anche come viene prodotta la corrente allora possiamo tranquillamente dire che le elettriche sono poco meglio delle gasolio per inquinamento. Discorso opposto in caso si disponga di un piccolo impianto fotovoltaico privato da cui attingere la corrente, elettriche tutta la vita.
     Leggi risposte
  • FOTO