Eco news

FCA-Snam-Iveco
Accordo per raddoppiare i distributori di metano

FCA-Snam-Iveco
Accordo per raddoppiare i distributori di metano
Chiudi

Raddoppiare le stazioni di rifornimento per far sì che, da qui ai prossimi dieci anni, il numero di auto a metano in circolazione nel nostro Paese possa triplicare. È questo uno degli obiettivi dell’accordo tra FCA, Snam e Iveco, firmato oggi a Roma alla presenza del ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, di Alfredo Altavilla (ceo di FCA EMEA), di Pierre Lahutte (brand president di Iveco) e Marco Alverà (ceo di Snam).

Obiettivo 2.200 stazioni e 3 milioni di auto. Oggi sulle strade italiane si contano 900.000 vetture alimentate a gas naturale (cng - compressed natural gas), una cifra che è più che raddoppiata rispetto al 2005, quando il parco auto era fermo a 345.000 unità. Parallelamente è cresciuto anche il numero di distributori di metano, che al momento sono 1.100 su tutto il territorio nazionale, seppur ripartiti in modo disomogeneo (si va dai 192 dell’Emilia Romagna all’uno soltanto della Valle d’Aosta). L’obiettivo dichiarato da FCA, Snam e Iveco di voler arrivare a 2.200 stazioni e tre milioni di auto entro il 2026 non sembra quindi troppo azzardato, soprattutto se si pensa che l’Italia è il primo mercato europeo per i consumi di metano per autotrazione, con oltre un miliardo di metri cubi consumati. La strada è quella di aumentare contemporaneamente domanda e offerta. Da una parte, FCA e Iveco intendono sviluppare ulteriormente le loro gamme di veicoli a gas naturale; dall’altra, Snam, leader europeo nella realizzazione e gestione delle infrastrutture per il mercato del metano, investirà 200 milioni di euro, nei prossimi cinque anni, per favorire lo sviluppo degli impianti per il rifornimento di cng.

Alternativo ed ecocompatibile. Altavilla ha spiegato che il Gruppo FCA punta sul metano perché "è sicuro, sostenibile, è una soluzione disponibile subito, sia dal punto di vista delle infrastrutture sia di quello della tecnologia ed è una realtà in rapida evoluzione". "Sostituire 2 milioni di veicoli benzina e diesel con altrettanti alimentati a gas naturale", ha proseguito Altavilla, "significa ridurre le emissioni di CO2 del 40%, gli ossidi di azoto del 94% e il particolato del 95%. Con il metano apriamo la porta a uno sviluppo che può portare l'impatto ambientale della mobilità quasi a zero". "Il Gruppo FCA", ha concluso il top manager, "lavora allo sviluppo di veicoli ibridi, elettrici e a metano con l'obiettivo di offrire soluzioni energetiche che la gente può permettersi". Per spiegare le ragioni di questa scelta, Altavlilla ha portato l'esempio tedesco: "Nonostante gli incentivi, in Germania", ha aggiunto, "i dati delle immatricolazioni dell'elettrico hanno raggiunto appena lo 0,5% del totale delle immatricolazioni".

Mezzi pubblici e pesanti. Ma il metano non è solo per le auto: se il suo utilizzo si estende ai mezzi pesanti e ai bus del trasporto pubblico, allora l’impatto ambientale della sostituzione comincia a essere significativo. Convertendo a metano meno del 4% del totale del parco circolante, si potrebbero ridurre le emissioni di particolato di ben il 99%. "Numeri importanti per combattere le emergenze smog ed evitare provvedimenti come le targhe alterne o le domeniche a piedi", ha sottolineato Marco Alverà, ceo di Snam. Per i consumatori, invece, si parla di risparmi fino a 800 milioni di euro in cinque anni, calcolati sulla base dei prezzi del petrolio degli ultimi mesi, storicamente tra i più bassi.

Incentivi esclusi. Un piano di sviluppo su cui il governo mette il placet. Il programma per favorire la diffusione del gas naturale si sposa, infatti, con l’obiettivo di incrementare la mobilità sostenibile che il ministero delle Infrastrutture ha più volte dichiarato di voler perseguire. Ma sulla possibilità di introdurre degli incentivi ad hoc, il ministro Delrio ha risposto, invece, che "per il momento non sono previsti". Sia Calenda che Delrio hanno poi tenuto a sottolineare che il governo è per la “neutralità tecnologica”, che vuol dire mettere in campo tutte le azioni che possano consentire lo sviluppo di carburanti alternativi. E in questo rientra, naturalmente, anche l’incremento della mobilità elettrica, tanto che il ministro alle Infrastrutture ha annunciato l’imminente firma di un accordo con il suo omologo tedesco per installare migliaia di stazioni di ricarica elettrica veloce lungo l’asse Roma-Berlino.

Manuela Boggia

COMMENTI

  • penso che il ritardo in media è di 20-30 anni, considerando che dai tempi di Mattei eravamo leader mondiali per lo sfruttamento del metano. Il motivo per cui non ci sono distribuitori? prezzi esorbitanti chiesti ai benzinai per allacciarsi alla rete metano gia esistente. Hanno voluto specularci troppo in passato uccidendo una tecnologia che per i tempi era valida ma ora che sentino il fiato sul collo delle alternative agli idrocarburi rimediano ma è ormai troppo tardi.. Nel nord europa si stanno preparando ad abolire l'uso degli idrocarburi entro il 2030 e noi invece per il 2030 avremo un po più di distributori di metano.. 200mln di investimento euro potrebbero essere un cattivo affare..
  • Non sò se arriveranno a mettere in pratica veramente quell'accordo, o se rimarrà soltanto uno dei tanti annunci (alla Renzie), ma comunque sia, arriva in ritardo di almeno 10 anni!!! 10 anni di assenza totale di lungimiranza. Ben venga, per carità, certo meglio tardi che mai! Nel 2026 ci saranno già parecchie auto elettriche in circolazione con autonomie e costi di acquisto e rifornimento probabilmente simili a quelle del metano, e penso quindi che gli italiani piuttosto che mettersi un bombolone di metano a 220 bar sotto il culo preferiranno di gran lunga le batterie elettriche, con inquinamento zero (almeno in loco). Speriamo soprattutto che nel 2026 non ci sia più nemmeno un diesel in circolazione, questo si!
  • Comunque ancora un volta si conferma che se in 50 anni nn s'è voluto sviluppare una rete metano decente gli interessi dei costuttori auto /petrolieri eran chiari ora, costretti da protocolli kiot-c2 etc, arriva immediaramente l'accordo e fioccheranno gli impianti? (e non mi dite che da pochi anni, per legge si può ricaricaricare l'auto a metano a casa, provate ad affrontare e difficoltà tecnico burocratiche e poi mi dite se vi conviene, fosse solo per tempi e sicurezza...). Fca lavora allo sviluppo di veicoli ibridi, elettrici e a metano in che senso trvalenti? no, non non penso in questo senso anche perchè da un paio d'anni si posso trasformare gli ibridi anche a metanp anche se qui nel forum c'è un precursore ante lex, comunque sarebe ra perchè la pùg punto 1400 8v a detta degli utilizzatori più che l'impianto purtroppo è "impiantata" e a farci un sorpasso fatica in salità il solito problema metano, non tira...., va peggio dela punto classic np. Peccato, abbiam bisogno di un nuovo approcio di fca al metano, forza!
  • E mi chiedo a chi le vendano? A Milano da Gennaio 2017 non converrà più avere una vettura a gas, perchè dovrà pagare la ZTL come una vettura a gasolio Euro5. Al contrario le ibride continueranno ad entrare gratis... o almeno per ora. E questo si riperquoterà su tutti i Comuni vicini... dunque mezza Lombardia no. L' EmiliaRromagna stà facendo uguale con Bologna.. dunque anche questa è fuori. Chi resta, il Piemonte e il Veneto e la Puglia. Le Regioni che hanno un buon numero di immatricolazioni di queste vetture. Ma senza incentivi vedremo.
     Leggi risposte
  • Quindi dalle parole di Altavilla ne deduciamo che: 1)Presto usciranno a metano anche la Fiat Tipo e la 500X con bombole al posto della trazione integrale (tipo Panda per capirsi) 2) 500L e Living monteranno finalmente un motore a metano appropriato, non il bicilindrico. Altrimenti sono solo chiacchiere. Attendiamo la risposta di Altavilla.



  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca