Giappone Nasce un'alleanza per l'idrogeno

Rosario Murgida Rosario Murgida
×
 

Se in Europa le Case automobilistiche si alleano per l'istallazione delle stazioni di ricarica per le auto elettriche, in Giappone uniscono le forze per lo sviluppo di infrastrutture per i veicoli a celle di combustibile. Toyota, Nissan e Honda hanno siglato un accordo per costituire, entro la prossima primavera, una nuova realtà che avrà il compito di sviluppare stazioni per il rifornimento di idrogeno. L'intesa coinvolge altre otto società attive nelle infrastrutture e nel credito: JXTG Nippon Oil & Energy Corporation, Idemitsu Kosan, Iwatani Corporation, Tokyo Gas, Toho Gas, Air Liquide Japan, Toyota Tsusho Corporation e Development Bank of Japan.

Iniziativa nazionale. La nuova società nascerà con l'obiettivo d'imprimere un colpo di acceleratore alle iniziative varate dal Giappone per lo sviluppo dell'idrogeno. In particolare, secondo un documento pubblicato da un apposito organismo del Ministero dell'Economia, il Paese del Sol Levante punta per il 2020 ad avere 160 stazioni di rifornimento e 40 mila veicoli a celle di combustibile sulle strade. E si tratta solo di una prima fase di una strategia di lungo termine, che potrebbe così ricevere una spinta decisiva. 

80 stazioni in quattro anni. L'alleanza annunciata oggi punta a migliorare la collaborazione tra produttori automobilistici, società d'infrastrutture e istituzioni finanziarie, per rendere più rapida l'attuazione del proprio progetto e generare le opportune economie di scala. La newco, che dovrà completare la sua missione nel giro di 10 anni, ha in programma di realizzare 80 stazioni di rifornimento nei quattro anni della prima fase del progetto. Per raggiungere questo obiettivo, saranno invitate a partecipare ai programmi di sviluppo anche altre società dei diversi settori interessati.

Ruoli ben definiti. Le 11 imprese fondatrici avranno ruoli ben precisi all'interno del programma di sviluppo. Le imprese d'infrastrutture (JXTG, Idemitsu Kosan, Iwatani, Tokyo Gas, Toho Gas  e Air Liquide) investiranno e costruiranno le stazioni e le gestiranno per conto della nuova società, mentre le tre Case automobilistiche contribuiranno finanziariamente alle attività della "newco" per implementare in modo efficiente le stazioni di ricarica dell'idrogeno, migliorare la convenienza per gli utenti e aumentare la consapevolezza del pubblico, cercando, allo stesso tempo, una maggiore penetrazione dei veicoli a celle a combustibile sul mercato durante la Fase 1. Alle istituzioni finanziarie (Toyota Tsusho e  Development Bank of Japan) spetterà la responsabilità di coprire parzialmente i costi di realizzazione delle stazioni, di fornire le risorse necessarie fino a quando non sarà raggiunta la sostenibilità economica e di contribuire a ridurre gli oneri finanziari a carico dei costruttori delle infrastrutture durante la Fase 1, anche per attrarre altre realtà imprenditoriali interessate.

renzo baldo

Non riesco assolutamente a convincermi della bontà di questa soluzione. Questo penso per motivi squisitamente economici, dal costo del carburante per oneri di produzione e trasporto e distribuzione, al costo stesso di produzione dell'auto ad idrogeno, nettamente superiori ad una auto solo elettrica. Il mercato darà la sua sentenza inappellabile ed a mio parere, sarà molto severa verso H2. Nel frattempo le autonomie delle elettriche hanno già superato i 500 km, con tempi di ricarica in costante diminuzione, vista la possibilità di colonnine a 350 kw (già operativa a Berlino). si finirà per caricare 100 kwh in 10/15 minuti, con 6/700 km di percorrenza. Il costo per km del "carburante", sarà 2 cent per l'elettrico e 11/12 cent per l'idrogeno. ai posteri l'ardua sentenza. io per ora giro elettrico, quasi gratis da rinnovabile e non cambio.

COMMENTI

  • Non riesco assolutamente a convincermi della bontà di questa soluzione. Questo penso per motivi squisitamente economici, dal costo del carburante per oneri di produzione e trasporto e distribuzione, al costo stesso di produzione dell'auto ad idrogeno, nettamente superiori ad una auto solo elettrica. Il mercato darà la sua sentenza inappellabile ed a mio parere, sarà molto severa verso H2. Nel frattempo le autonomie delle elettriche hanno già superato i 500 km, con tempi di ricarica in costante diminuzione, vista la possibilità di colonnine a 350 kw (già operativa a Berlino). si finirà per caricare 100 kwh in 10/15 minuti, con 6/700 km di percorrenza. Il costo per km del "carburante", sarà 2 cent per l'elettrico e 11/12 cent per l'idrogeno. ai posteri l'ardua sentenza. io per ora giro elettrico, quasi gratis da rinnovabile e non cambio.
     Leggi risposte
  • Sito nuovo...problemi vecchi !!!! E i messaggi ci sono ma non compaiono.
  • Penso che l'idrogeno e le celle di combustibile siano il vero futuro dell'automobile che, se l'energia elettrica sarà prodotta da centrali nucleari, le uniche in grado di produrre le grandi quantità di energia necessaria, a prezzi competitivi, porteranno un deciso contenimento all'inquinamento ed alla produzione di CO2. Insistere con l'auto elettrica alimentata a batterie, secondo me, è tempo perso.
  • In Europe le case, alcune, si alleano per "fregare" la concorrenza poiché installare delle colonnine è relativamente semplice. Almeno cosi la si spaccia, anche se nella realtà questi progetti vanno a rilento. In Giappone, come in Germania del resto, l'idrogeno viene sviluppato per il bene comune : stesse pressioni, stessi bocchettoni, stessi sistemi di monitoraggio e sicurezza, stessi tempi di rifornimento, stessi sistemi di pagamento, dove chiunque ne può usufruire. A patto di disporre di una Fcv ovviamente, ma la disponibilità non è un problema i nerd ionizzati per fortuna non fanno parte di questo mondo.
  • L'idrogeno è certamente l'obbiettivo a lungo termine, non solo per l'automotive. Tutte le case sono impegnate, nessuna esclusa, è un sogno che credo si realizzerà.
     Leggi risposte
  • Sono felice dell'iniziativa. Credo che sia la vera strada da percorrere per la riduzione delle emissioni.
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19405/poster_fd8b1cfb-e0ea-49d1-bcd4-59efc1729934.jpg Bugatti Chiron da record: 0-400 km/h in soli 42 secondi http://tv.quattroruote.it/news/video/bugatti-chiron-da-record-0-400-km-h-in-soli-42-secondi News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19400/poster_5bc718e4-8b86-4400-9590-58a22de2bedb.jpg Audi Elaine Concept: l'auto è sempre più intelligente http://tv.quattroruote.it/news/video/audi-elaine-concept-l-auto-sempre-pi-intelligente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19835/poster_001.jpg Horacio Pagani racconta il nuovo atelier e il museo http://tv.quattroruote.it/news/video/horacio-pagani-racconta-il-nuovo-atelier-e-il-museo- News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    È tutto nuovo, nella grafica e nei contenuti, il numero di gennaio di Quattroruote, che vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    IIASSICURAZIONE? SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare l'assicurazione che fa per te!
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati