Blocchi del traffico Riprendono i divieti alla circolazione

Alessandro Mirra Alessandro Mirra
Blocchi del traffico
Riprendono i divieti alla circolazione
Chiudi
 

Da nord a sud, riprende la stagione delle limitazioni al traffico nelle grandi città, provvedimenti spesso inutili e demagogici. Del resto, l’Unione Europea impone ai Paesi membri di limitare l'esposizione dei cittadini alle polveri sottili (PM10) sotto il profilo della concentrazione annua (40 μg/m3) e di quella giornaliera (50 μg/m3), da non superare più di 35 volte all’anno. E proprio i sindaci, in quanto responsabili della salute pubblica, devono rispettare le disposizioni comunitarie. Con provvedimenti che, come abbiamo più volte osservato, si rivelano spesso inefficaci. Ma vediamo quali sono le novità che interesseranno nei prossimi mesi i veicoli a quattro ruote.

Torino: addio alle euro 0. Dal 1° ottobre le auto non catalizzate non potranno più circolare, in quanto bandite dal Comune (qui tutte le info) per tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24. Per 12 mesi, dalle 8 alle 19, non potranno inoltre circolare i veicoli diesel Euro 1 e 2, così come fino al 31 marzo saranno preclusi negli stessi orari gli spostamenti delle diesel Euro 3. Non solo: dopo 4 giorni consecutivi di superamento della soglia di 50 μg/m3, si fermeranno anche i diesel Euro 4, per il trasporto delle persone (dalle 8 alle 19) e delle merci (dalle 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19); dopo 10 giorni saranno interessate anche le vetture diesel Euro 5 e le benzina Euro 1, sempre dalle 8 alle 19; dopo 20 giorni le stesse vetture si fermeranno dalle 7 alle 20.

Milano: al via l’Area B. In funzione dal 21 gennaio 2019, l’Area B sarà la nuova zona a traffico limitato con divieto d’accesso e circolazione per alcune categorie di veicoli, che interesserà circa il 72% del territorio comunale, delimitata da oltre 180 varchi che saranno istallati via via (si partirà da 16, posizionati già a febbraio 2019). Limitandoci alle auto, a partire da quella data non sarà consentito l’accesso e la circolazione alle vetture a benzina Euro 0 e alle diesel Euro 0,1,2 e 3 senza Fap, nonché alle diesel Euro 3 con Fap di serie e alle diesel Euro 0,1,2 e 3 con FAP after market con classe di massa particolato inferiore a Euro 4. Dal 1° ottobre 2019, invece, non potranno più circolare anche le diesel Euro 4 senza Fap e quelle Euro 3 e 4 con Fap di serie. Per 12 mesi dall’entrata in vigore dei nuovi divieti ogni veicolo interessato da questi ultimi disporrà di una deroga di 50 giorni di circolazione, anche non consecutivi. Inoltre, decorso tale periodo, i residenti e le imprese con sede operativa a Milano disporranno di 25 giorni di deroga ogni 12 mesi (altri dettagli sull’Area B qui). Quanto all’Area C, alle vetture già interessate dal divieto di accesso e circolazione si aggiungeranno dal prossimo 1° gennaio le diesel Euro 4 prive di Fap. In quest’ultimo caso i residenti avranno tuttavia a disposizione 40 accessi da utilizzare entro il 30 settembre 2019 (altri dettagli sull’Area C qui). 

Bologna: sei domeniche ecologiche. Da ottobre a marzo, una domenica al mese (28 ottobre, 11 novembre, 2 dicembre, 13 gennaio, 3 febbraio e 3 marzo) la città sarà interessata da un blocco della circolazione pressoché totale per i mezzi a motore termico: dalle 9 alle 18 potranno circolare solo le auto elettriche (e non quelle ibride o a gas), fatta eccezione per le auto con almeno tre passeggeri, se omologate a quattro o più posti, o con due, se omologate per due o tre posti e i mezzi del car sharing, senza dimenticare le consuete deroghe per invalidi, degenti, mezzi di soccorso, eccetera. Quanto alle altre limitazioni, dal 1° ottobre 2018 al 31 marzo 2019, saranno preclusi al traffico i veicoli a benzina Euro 0 e 1 e i diesel fino all’omologazione Euro 4 (compresa), dalle 8.30 alle 18.30 per 5 giorni alla settimana (dal lunedì al venerdì), fatta eccezione per il 4 ottobre 2018, il 1° novembre 2018, il 25 e il 26 dicembre 2018 e il 1° gennaio 2019 (altri dettagli qui).

Roma: un’Area C nella Capitale? In attesa di conoscere le novità in tema di limitazioni al traffico dal Campidoglio, che nelle ultime domeniche ecologiche ha imposto lo stop persino alle diesel Euro 6, è allo studio per il futuro una congestion charge sul modello dell’Area C di circa 29 chilometri quadrati. Come dichiarato a Quattroruote (nell'inserto Roma di settembre 2018) da Enrico Stefàno, presidente della Commissione Mobilità, si ipotizza di dare ai cittadini un centinaio di accessi gratuiti l’anno, superati i quali occorrerà pagare.

Napoli: blocchi feriali. Dal 1° ottobre 2018 al 31 marzo 2019 sarà operativo sull’intero territorio comunale (ma non su autostrade e raccordi autostradali) il blocco della circolazione in tutte le giornate di lunedì, mercoledì e venerdì (fanno eccezione i giorni festivi e prefestivi), dalle 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30. Oltre alle consuete esenzioni (mezzi trasportanti invalidi, di soccorso, delle forze dell’ordine ecc.), non sono assoggettate al blocco le vetture dall'Euro 4 in su, anche adibite al trasporto merci, le auto elettriche, quelle alimentate a Gpl o a metano, nonché quelle con almeno tre persone a bordo, purché non siano Euro 0 o 1 (ulteriori dettagli qui).

COMMENTI

  • Ancora una volta i provvedimenti vengono emanati senza alcun tipo di competenza tecnico-realistisca da comuni scellerati incapaci di indagare a fondo sui veri colpevoli dell'inquinamento!
  • Ma se lasciassimo tutti le auto ferme poi lo stato,dove troverà le entrate derivate dalla vendita benzina e gasolio?
  • non capisco perchè ancora si vendono auto nuove, cioè euro 6/2,se dopo qualche hanno diventano fuori legge,qui qualcosa non torna.Le auto elettriche costano molto ed ancora non sono all'altezza delle postazioni di ricarica sono quasi un miraggio.Poi nel centro città girano autobus di almeno 15 anni, ma i sindaci bloccano le auto diesel euro 6,per non parlare dei riscaldamenti condominiali ancora a gasolio,i comuni li non fanno nulla per farli convertire a gas,bloccare le auto di ultima generazione e più facile.meditate gente....
  • Una ricerca tedesca ha dimostrato che il traffico è responsabile per il PM10 solo per il 14%, di cui il 47% viene dalle strade e dagli pneumatici (significa che anche le elettriche lo generano)e il 27% dai gas di scarico, il resto da altre fonti di traffico!! Significa che i gas di scarico generano un po' meno di un terzo del 14%. Approssimando 4-5%!!! L'86% del PM10 è generato dall'industria (40%), agricoltura, impianti di riscaldamento!! C'è da meditare.
     Leggi risposte
  • A Torino si usa l'equivalenza tra Diesel Euro 5 (auto sostanzialmente recenti) e Benzina Euro 1 (auto molto vecchie e presumibilmente molto usurate), questo fa capire il grado di competenza tecnica di chi prende simili decisioni, e non è un caso che le cose più assurde si vedono proprio nelle città dove ci sono le "sindaco/veline", evidentemente più inclini alla conoscenza delle scarpe di Prada che non alla chimica. Si veda a proposito pure Roma dove bloccano le Diesel Euro 6 nuove appena comprate, misura quest'ultima che se ci fosse un ente a difendere gli automobilisti invece dell'Aci in tutt'altre faccende affaccendato, potrebbe pure sollevare la questione di incostituzionalità visto che se è legale venderle dovrebbero pure poter circolare, altrimenti c'è una contraddizione in termini. ...... Mirra qui nell'articolo non l'ha scritto, ma da molte fonti emerge che a Milano da Ottobre 2019 anche le ibride dovranno pagare gli accessi in Area C, una bella beffa per chi ha recentemente speso dei soldi per acquistarle pensando di essersi messo al riparo da vessazioni varie, nonchè un altro esempio di come questi signori seduti sulle loro poltrone giocano con le tasche (e la vita) dei cittadini/contribuenti.
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca