Area C Milano Da ottobre 2019 pagheranno anche le ibride

Mirco Magni Mirco Magni
Area C Milano
Da ottobre 2019 pagheranno anche le ibride
Chiudi
 

A partire dal 1° di ottobre del 2019 anche i proprietari di auto ibride dovranno pagare per accedere all'Area C di Milano. Per entrare nella cerchia dei Bastioni con un'auto elettrificata con emissioni di CO2 superiori a 75 g/km bisognerà pagare 5 euro, esattamente come avviene oggi per qualsiasi auto diesel, Euro 5 o 6, e benzina, dall'Euro 1 in poi. La deroga che attualmente consente alle ibride di circolare liberamente in centro, infatti, scadrà il 30 settembre 2019 e, come anticipato, non sarà rinnovata: i prossimi 12 mesi saranno gli ultimi di libera circolazione per le elettrificate. Una beffa, dunque, per coloro che hanno acquistato, con un netto aggravio dei costi, vetture che, fino a poco tempo fa, venivano considerate "green" anche dallo stesso Comune di Milano e che ora vengono equiparate a tutte le altre, diesel comprese.

Non tutti pagheranno. Con l'introduzione delle nuove norme per contenere l'inquinamento, dopo aver tolto l'esenzione alle auto bifuel (Gpl e metano), il Comune di Milano ha deciso di dare un nuovo giro di vite contro le emissioni imponendo il pagamento del ticket per l'Area C a gran parte delle vetture con motore elettrificato. Non tutte le ibride, infatti, dovranno pagare. A partire dall'ottobre del 2019 l'accesso gratuito all'Area C sarà consentito unicamente alle vetture elettrificate con emissioni inferiori ai 75 g/km di CO2, mentre dal 2023 potranno circolare liberamente, in deroga fino al 2030, solo le ibride in grado di emettere meno di 50 g/km di CO2. Faranno fede i valori riportati sul libretto di circolazione sotto la voce V.7 e proprio per questo motivo i veicoli di nuova immatricolazione saranno paradossalmente penalizzati rispetto ai modelli targati prima del primo di settembre del 2018. Proprio in questa data, infatti, con l'introduzione del ciclo Wltp i valori di emissioni e consumi di tutte le vetture sono cresciuti rispetto a quelli rilevati con il precedente ciclo Nedc.

Plug-in salve, per ora. Quasi tutte le ibride plug-in oggi presenti sul mercato saranno esentate dal pagamento dell'Area C fino al 2023, contrariamente alle mild hybrid e alle ibride di tipo tradizionale, che invece saranno soggette al ticket, fatta qualche eccezione. Un esempio è la Toyota Prius che, nella sua versione Active, nei dati dichiarati dalla Casa emette 70 g/km di CO2 e, dunque, sarà esentata dal pagamento contrariamente alla più ricca versione Style che, emettendo 76 g/km di CO2, non potrà fruire dell'esenzione.

COMMENTI

  • Tutto per soldi. Cambiare l'auto vecchia sono almeno un terzo del circolante, calcolano iva, immatricolazione, IPT sono milioni di euro che entrano in cassa, altro che ecologia, perche' cambiare le caldaie acombustibile pesante, citta' e palazzi comunali ed enti sono cosi'.....che inquinano piu' del 60% non possono ogni hanno incassare!!!!!!
     Leggi risposte
  • Le auto elettriche inquinano, visto che l'energia per caricarne le batterie è prodotta da centrali quasi sempre termiche che bruciano combustibile fossile. Inquinano come le altre solo che lo fanno un po'più in la....
     Leggi risposte
  • "La beffa" è quella che Vag sta facendo ai vari Enti con le sue ultime mild che altro non sono che degli start & stop un po' più evoluto ma del tutto simile ai motori e-HDi di PSA. Ben vengano delle restrizioni che tangano conto dell' "effettivo" livello "ecologico" delle auto che possono entrare nei centri. Se vogliamo, le ibride, "se" la batteria è carica al massimo (molto difficilmente lo sua dopo che la si è parcheggiata al ritorno dal lavoro/spesa), dopo 2, massimo 3km in elettrico, " entra" inesorabilmente il benzina ma, comunque, nel ciclo urbano "oggi" sono la via "più economica" per entrare in centro. Le plug-in hanno un costo superiore di almeno 10.000€ rispetto alle ibride normali difficilmente ammortizzabile visto che i km "in elettrico" li paghi comunque ma sulla "bolletta della luce". Che dal primo di ottobre è aumentata del 7,6% anche per la chiusura di alcune centrali nucleari in Francia....Ma poi siamo sicuri che una Punto del 2000 con l' impianto GPL inquini "in totale" meno di una diesel
     Leggi risposte
  • Da residente in area C ho comunque una Prius, ed è la 3° ibrida che utilizzo, peccato che sia Style e che per 1 g (76) di Co2 non potrà più circolare liberamente! D'altra parte il noleggio scade a luglio 2019, e sono molto tentato di passare ad un benzina o diesel molto più performanti. Mi sembra che penalizzare le ibride sia demenziale e non mi sembra proprio che ne circolino così tante da essere responsabili della congestione. Mentre emettono comunque la metà o un terzo delle convenzionali. Quindi la decisione del Comune è sbagliata. D'altronde stanno riaprendo i Navigli e allora SI che la città si bloccherà dai bastioni in poi!
  • Tutti a disquisire sull'inquinamento, ma solo un utente M.B. ha osservato giustamente che la priorità di quaste misure era evitare i congestionamenti e far usare i mezzi pubblici. Una ibrida e/o elettrica intasano le strade più di un'auto normale, quindi giusto che paghino anche loro.
     Leggi risposte
  • E' sempre bello avere l' ulteriore conferma che a pensar male, tutt'al più s' indovina... Invece di concentrarsi sulle nuove tecnologie non sarebbe magari il caso di fare in modo,qualsiasi modo, di aggiornare il parco circolante non adeguato? Poi una volta che saremo tutti euro 5 o 6 allora guardare al progresso... Finchè ci saranno anche un solo mezzo o caldaia o ciminiera che inquina fuori controllo e, a parte alcune zone, sono veramente tante, verrà vanificato qualsiasi investimento, acquisto e sogno di miglioria.
  • Benissimo, ottimo provvedimento, il giornalista di QR scrive di "beffa" fingendo di ignorare le tabelle di programma negli anni che lui stesso riporta e che area C è stata creata in primo luogo per fermare la congestione. Se le ibride aumentano è giusto che paghino e il programma è scritto in anticipo di anni quindi l'automobilista ha tutto il tempo di organizzarsi.Perché QR non ha mai usato questi termini aggressivi per la truffa del diesel perpetrata dal costruttore VW?
  • Certo. Ben fatto. L'inquinamento ( forse ) è libero in tutta la città meno nell'area C . Ma chi lo dice agli elementi inquinanti ( forse ) che non possono oltrepassare i confini dell'area C, e come verranno penalizzati . Ciaparat !!!!!
     Leggi risposte
  • come abbiamo sempre saputo: non paga solo quello che non c'è o che comunque c'è ma in numeri ridicoli. E poi inquinano anche le elettriche, inutile fare finta di non vedere solo perché non hai la ciminiera della centrale elettrica (o dell'inceneritore) li sotto gli occhi. Anche una vettura elettrica emette polveri (gomme, freni). So cosa sta per dire qualcuno: io la ricarico con il tetto di casa: Ricorda che se usi l'energia per la macchina, non la usi in casa e farai lavorare la centrale elettrica a combustibile fossile comunque. L'energia elettrica non è gratis ed aiuta a risolvere problemi di inquinamento LOCALI (tipo un centro storico) ma non certo GLOBALI
     Leggi risposte
  • Avete cambiato auto dopo aver ricevuto pressioni? (e già questo sarebbe un reato) Ora cambiatela di nuovo sotto nuove pressioni. Morto uno che ti chiede il pizzo, puoi stare tranquillo che ne arriva un altro.
  • Continuate a fidarvi dei politici "cambiate l'auto così potrete circolare.."Quando ci saranno molte elettriche "inquinano comunque dove è prodotta l'energia elettrica" o "generano traffico con i mezzi pubblici in coda alle auto.."
     Leggi risposte
  • E' un passo necessario, ricordo che le ibride semplicemente consumano meno carburante in città, non eliminano del tutto l'inquinamento da combustione. Detto questo, le plug-in saranno ovviamente esentate, anche se bisogna ricordare che arriverà di certo l'obbligo di utilizzarle in sola modalità elettrica, in centro città.
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca