Eco news

Milano
Sala: "Non sogno una città senza auto, ma con auto meno inquinanti"

Milano
Sala: "Non sogno una città senza auto, ma con auto meno inquinanti"
Chiudi

"Sono contento del dibattito che c’è in questi giorni perché riguarda temi da affrontare. Sono contento che ci sia il MiMo, perché è importante che tutti noi vediamo dove va il settore dell’auto. Io non sono fra quelli che sognano una città senza auto. Io sogno una città con auto diverse e infatti questi giorni viene presentata un’evoluzione di auto che inquinano di meno”. Con queste parole il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha tentato di smorzare le polemiche sorte negli ultimi giorni sull’opportunità di organizzare una manifestazione come il Milano Monza Open Air Motor Show, il Salone all’aperto in corso di svolgimento tra il capoluogo lombardo e la Brianza. 

Servono prospettive. In particolare, il primo cittadino meneghino ha voluto rispondere alle critiche lanciate da numerose associazioni e organizzazioni ambientaliste che hanno puntato il dito sull’evento giudicandolo anacronistico. “Io - ha aggiunto Sala - sogno una città in cui ci siano sempre più differenti opzioni per potersi muovere da parte dei cittadini: trasporto pubblico, car sharing, bici e via discorrendo. Il punto vero è affrontare queste questioni non tanto con apertura quanto con una prospettiva perché i cambiamenti, in una realtà così complessa come sono le grandi città, non avvengono mai in un tempo brevissimo. MiMo sia dunque l’occasione per riflettere su quale città la comunità vorrà per il futuro”.  

monumento-ascari-milano-01

La nipote di Alberto Ascari davanti al monumento realizzato dall'artista Francesco Triglia.

Largo Ascari. Il primo cittadino, alla guida di una giunta che circa sei mesi fa ha varato un piano per l’aria non certo favorevole all’auto, è intervenuto in occasione dell’inaugurazione di un monumento dedicato ad Alberto Ascari, pilota milanese della Ferrari e ultimo italiano a vincere il campionato di Formula Uno nel lontano 1953. La cerimonia si è svolta a Largo Ascari, nella zona sud di Milano, nel quadro dei vari eventi collegati al Milano Monza Open Air Motor Show 2021. Il monumento è stato donato dall'Automobile Club Milano. “Ci è sembrato il modo migliore per iniziare la seconda giornata del Mimo”, ha affermato il presidente Geronimo La Russa prima della svelatura, ringraziando tutti coloro che hanno contribuito allo sforzo dell’Aci per realizzare l'opera dedicata al grande pilota milanese. A creare il monumento è stato l'artista Francesco Triglia, che fin da giovane ha vissuto a Milano, dove frequentava l’Accademia di Belle arti di Brera: “L’opera che ho realizzato è una sintesi fra architettura e scultura: attraverso la forma ellissoidale e ascensionale allude a una simbolica curva, contesto ideale per la collocazione della monoposto e della folgorante esperienza di vita di Ascari", ha affermato lo scultore reggino.

COMMENTI

  • Ma anche senza auto: se solo trasformassero alcune strade/vie in piste totalmente ciclabili la città si attraverserebbe in poco tempo senza inquinare e guadagnandoci in salute e tempo. Alcuni anni fa feci in bici da viale Tertulliano a porta Garibaldi (con i mezzi ci avrei messo il triplo se non oltre tra attese ecc.) ma rischiai due volte di essere travolto essendo dalla parte della ragione.