Eco news

Hyundai
Solo elettriche in Europa dal 2035

Hyundai
Solo elettriche in Europa dal 2035
Chiudi

In occasione dell’IAA Mobility 2021, la Hyundai ha annunciato l’intenzione di diventare un'azienda carbon neutral entro il 2045. La strategia che la Casa coreana adotterà per raggiungere tale traguardo si fonda su alcuni fattori chiave: lo sviluppo di piattaforme di nuova generazione, l’espansione della propria offerta di veicoli a zero emissioni e gli investimenti su tecnologie ecosostenibili. Nella cornice della kermesse di Monaco di Baviera, la Hyundai ha mostrato l’intera gamma dei propri veicoli elettrificati, tra cui i modelli Ioniq 5, Nexo, Kona Electric e l’autobus Elec City Fuel Cell. Assieme a questi, spiccano le concept del prossimo modello a batteria e di un robotaxi.

La strategia nel dettaglio. La strada tracciata dalla Hyundai per raggiungere la neutralità carbonica entro il 2045 segue degli step ben definiti. La Casa, in particolare, prevede di aumentare gradualmente le vendite di veicoli a zero emissioni, raggiungendo il 30% di quelle globali entro il 2030 e l’80% nel 2040. Per quanto riguarda il mercato europeo, l’obiettivo del costruttore coreano è di arrivare a proporre dal 2035 solo modelli elettrici, eliminando entro il 2040 tutti i veicoli a combustione interna. Sul fronte della tecnologia fuel cell, invece, la Hyundai intende presentare nel 2023 la nuova generazione della Nexo e un nuovo Mpv, lanciando una Suv inedita dopo il 2025. Per quanto riguarda gli investimenti programmati, la strategia passa per il ricorso all'energia da fonti rinnovabili (anche per la produzione di idrogeno) e alla tecnologia Vehicle-to-grid (V2G), oltre alla realizzazione di progetti orientati al riciclo delle batterie a fine vita. Il percorso verso la neutralità carbonica coinvolgerà anche la Genesis Motor, che dal 2025 immetterà sul mercato solo veicoli elettrici o con tecnologia fuel cell.

2021-hyundai-salone-monaco-04

La Hyundai al Salone. Dopo aver presentato a inizio 2021 la Ioniq 5, primo modello elettrico del nuovo brand Ioniq e basato sulla piattaforma E-Gmp, la Hyundai si prepara a lanciare una nuova vettura. Si tratta della Ioniq 6, che si baserà sulla concept a batteria Prophecy in mostra al Salone di Monaco. Come anticipato, inoltre, all’IAA Mobility sarà possibile osservare il prototipo di un robotaxi che sfrutta la guida autonoma di livello 4, sviluppato in collaborazione con l'azienda Motional e allestito sulla base della Ioniq 5. Secondo quanto annunciato, Motional impiegherà il robotaxi nel suo servizio di ride hailing senza conducente a partire dal 2023.

COMMENTI

  • Mi sembra molto ambizioso il progetto di Hyundai di arrivare al 2035 in Europa senza auto termiche... Sul V2G invece, loro sono già avanti. infatti la Ioniq5 è una delle pochissime auto in commercio che permette di usare la sua batteria per alimentare oggetti esterni, a potenze elevate ( fino a 3KW ). Io però speravo che prima della prossima Ioniq6 (la coupe) , facessero una vettura più piccola per più pubblico.