Eco news

Regno Unito
"Obbligo di colonnina" nei parcheggi, dietrofront del governo: costa troppo

Regno Unito
"Obbligo di colonnina" nei parcheggi, dietrofront del governo: costa troppo
Chiudi

Il governo di Londra ha ritirato una delle misure che avrebbero dovuto accelerare l'adozione delle auto elettriche. Secondo quanto riportato dal Guardian, infatti, il Dipartimento dei trasporti ha cancellato l'obbligo per ogni centro commerciale, edificio direzionale o stabilimento produttivo dotato di un parcheggio per più di 20 veicoli di installare almeno un punto di ricarica per auto elettriche.  

Critiche e timori. Ora, il dipartimento ha deciso di chiedere la costruzione di colonnine solo in caso di strutture di nuova costruzione o in fase di ristrutturazione e di escludere dall’obbligo tutti i vecchi siti. Il dietrofront, sostanzialmente attribuito ai timori per gli eccessivi costi legati all’installazione dei punti di ricarica, ha suscitato critiche sia tra gli ambientalisti, sia all’interno dell’industria automobilistica: le associazioni di rappresentanza ritengono che il mancato obbligo per tutti i parcheggi finirà col frenare l’espansione della rete di punti di ricarica pubblica e, di conseguenza, la domanda di auto elettriche. 

COMMENTI

  • Ma il Governo di Londra lo ha fatto il conto di quanto costa installare una colonnina? Le uniche con problemi di costo, è per chi ha un parcheggio in strada... ma gli altri? Basta una Wall Box.
  • E invece a noi non costa nulla obbligarci a cambiare vettura perfettamente funzionante?
     Leggi le risposte
  • A me non importa se c'è la colonnina, vado al distributore di benzina. Auto elettriche inutili, costose e scomode.
     Leggi le risposte
  • Io vado già dove c’è, se non vogliono perdere clienti…
     Leggi le risposte
  • Alla fine il pragmatismo inglese la vince