Fenomeno Tesla Aspettando la Model 3: proprietari e curiosi al primo raduno italiano

×
 

Volete farvi un'idea più precisa sul "fenomeno Tesla"? Prendete una sala conferenze zeppa di persone, circa 250 e tutte rigorosamente paganti. Aggiungete relatori preparatissimi e armati di presentazioni sulle auto elettriche, le energie rinnovabili, le "case ecolibere", Elon Musk e la sua fortuna, da PayPal fino a SpaceX. Poi, contate le Model S (e l'unica Roadster) parcheggiate fuori: vi fermerete a trenta automobili, forse meno. Proprio così: al primo evento-raduno del club italiano dedicato alla Casa di Palo Alto, i clienti e i cosiddetti early adopter sono solo una piccola parte della platea. Il resto è composto da appassionati, aspiranti acquirenti, curiosi. Tutti sono venuti per approfondire quella che gli organizzatori chiamano "rivoluzione". Tanti aspettano la Model 3 per farne parte. Nessuno appartiene alla struttura di Musk.

Presa diretta. A Verona, nell'hotel con Supercharger scelto da TeslaItalia.it-Tesla Club Italy per il debutto di "Tesla Revolution" (sabato al Crowne Plaza), ciò che colpisce è l'assenza di venditori, dealer o personale del Costruttore: l'iniziativa e l'associazione sono indipendenti dalla Casa e a fare proseliti sono gli stessi proprietari, entusiasti che spiegano la tecnologia dell'Autopilot o gli aggiornamenti over-the-air, ma soprattutto l'utilizzo delle elettriche californiane negli spostamenti quotidiani. Soluzioni pratiche, esperienze raccontate davanti alle auto (qualcuna con targa svizzera). Intanto, dentro, gli esperti green - di cui praticamente nessuno possiede una Tesla - discutono di sostenibilità, di indipendenza energetica, di problemi di ricarica, di fotovoltaico e batterie domestiche. Si parla, ci si confonta: qualcuno inizia persino a temere che prima o poi, con la diffusione dell'elettrico, arriveranno anche le accise che già si spolpano i carburanti tradizionali. Un rischio ancora molto lontano, ma concreto.

Ordini a scatola chiusa. "Il cambiamento è inarrestabile, la molla è scattata e l'elettrico rappresenta l'immediato futuro", è l'arringa di Federico Lagni, fondatore del club. Nemmeno lui possiede una Tesla. "Non posso ancora permettermela", ammette candidamente strappando un applauso alla platea. La sua occasione arriverà il prossimo 31 marzo, con la presentazione della nuova berlina compatta: 35 mila dollari al lordo degli incentivi (che in Usa possono arrivare a 10 mila) e 320 km di autonomia. Il salto verso un mercato più ampio, grazie al taglio dei costi garantito dalla futura Gigafactory. Negli States le consegne inizieranno solo a partire dalla seconda metà del 2017, in Europa all'inizio del 2018. C'è da aspettare parecchio. Eppure, il 1° aprile molti piazzeranno la loro prenotazione online, anticipando mille euro a scatola (quasi) chiusa. "L'attesa è tanta - assicura Lagni - Oggi una Model S usata costa 75 mila euro, ma c'è chi preferisce aspettare la Model 3". Con ogni probabilità, non sarà vero mass market: secondo il club, infatti, in Europa il prezzo di partenza si aggirerà "attorno ai 45 mila euro". Si vedrà. Intanto, basta l'attesa.

2016-raduno-tesla-it-30

Paolo Vanzetto sulla sua Roadster: è stato uno dei primissimi clienti italiani di Tesla

La prima Roadster. Tra i proprietari di Verona è impossibile non notare Paolo Vanzetto, un agente assicurativo di Bassano del Grappa: guida la Roadster bianca che sosta all'entrata dell'hotel. La biposto di culto è uscita di produzione all'inizio del 2012, ma è stata aggiornata più volte: questa è la versione 2.5, presto diventerà una 3.0. "L'ho comprata sei anni fa", ci spiega il proprietario, tra i primissimi clienti italiani di Musk. "Ho fatto un bonifico alla sede americana, me l'hanno portata dalla Germania". L'auto ha 160 mila km: "Nel 2011 è saltato l'inverter, l'unico problema che ho avuto. Il giorno dopo sono venuti a prendersi la macchina e in una settimana hanno risolto tutto". Più che un credente, Vanzetto è un praticante: oltre alla strada fatta con la Roadster, ha percorso altri 140 mila km su una Model S P85+ (comprata nel 2013 e poi venduta) e su una P85D, la versione con doppio motore. "Ho aggiunto anche la velocità smodata", dice il professionista citando il pacchetto Ludicrous, capace di garantire un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 3 secondi. Aggiornamenti come un PC o uno smartphone, anche se qui si parla di oltre 11 mila euro per quello che molti potrebbero considerare uno sfizio. Ovviamente, Vanzetto è un altro di quelli che aspettano la Model 3: "La ordinerò il 1° aprile, per la mia ragazza. Certo, a scatola chiusa".

2016-raduno-tesla-it-24

Gennaro Borrelli, tassista modenese: ha comprato una 85D con un mutuo

C'è anche un taxi. Mentre in sala si parla di elettricità pulita - a proposito, per assoRinnovabili in Italia siamo al 40% contro il 15% di dieci anni fa - fuori è il momento di Gennaro Borrelli: è un tassista, il primo a essersi comprato (con un mutuo) una Model S 85D. "In tutto ho speso quasi 100 mila euro - racconta - L'impatto iniziale è importante, ma tra il risparmio sul gasolio e sulle manutenzioni conto di ripagarmi l'auto in sei o sette anni". Borrelli si rifornisce presso i due Supercharger modenesi (gratis) o le colonnine Enel, cui accede con un abbonamento all inclusive da 30 euro al mese. L'auto, invece, è arrivata l'anno scorso e ha già fatto 70 mila km. Inevitabile chiedere qualche informazione sull'autonomia in condizioni reali: "Dipende da come si guida - è la risposta - Puoi fare 400 km in autostrada a cento all'ora, o 200-230 a velocità più sostenute e con l'aria condizionata sempre accesa. I 500 km? Si, è possibile, andando piano e trattando bene l'auto".

Manager e imprenditori. Secondo le stime del club, i proprietari italiani di Tesla arrivano a 250-300: "Per il 70% sono imprenditori, manager e titolari d'azienda", spiega Lagni. A Verona, un buon 10% è del Sud Italia, qualcuno è arrivato anche da Bari. E poi Torino, Udine, San Marino: "Ci aspettavamo cento partecipanti, oggi sono più del doppio. Considerando che si tratta di un evento a pagamento (i biglietti vanno da trenta a cento euro, pasti inclusi) siamo molto soddisfatti". Per l'anno prossimo, c'è già chi si è fatto avanti proponendo nuove location. Organizzazione dal basso, eventi informali. Lo ha capito anche la Casa, già in movimento con gli Owner's Club ufficiali.

Ottimismo e incognite. A Verona la parola d'ordine è futuro, soprattutto se questo futuro parla di Tesla più economiche. E i 320 milioni di dollari di rosso evidenziati nel quarto trimestre del 2015 non fanno paura: "Normale, stanno investendo nella Gigafactory e nella Model 3"; "too big to fail" (troppo grande per fallire, se non l'azienda almeno l'idea, ndr)"; "i grandi progetti vanno oltre i bilanci". Pensieri a ruota libera, raccolti nei corridoi. "Mal che vada venderanno a qualche colosso, ma la rivoluzione ci sarà lo stesso". Può essere: nel 2013, Larry Page di Google aveva quasi chiuso un accordo per comprare l'azienda. Se ne potrebbe parlare all'infinito, con tanti punti di vista diversi. Ad esempio quello del cacciatore di bufale Paolo Attivissimo, che titola così il suo intervento: "Musk, visionario illuminato o folle ottimista?". In sala nessuno sa davvero come finirà l'avventura di Palo Alto, ma tutti si aspettano un cambiamento sostanziale della mobilità. Intanto, in fondo, un partecipante riconosce un amico benzinaio: "Anche tu qui?". E la risposta, con il sorriso sulle labbra ma fino a un certo punto, è questa: "Già, bisogna monitorare la situazione".

Davide Comunello

Alessandro Littara

Ringrazio Andy (speravo in una risposta di questo tipo) e Manu per le risposte, e cercherò senz'altro i forum indicati.

COMMENTI

  • Ringrazio Andy (speravo in una risposta di questo tipo) e Manu per le risposte, e cercherò senz'altro i forum indicati.
  • Intanto ringrazio chi, avendo esperienza di quest'auto, si mette a disposizione per rispondere ai molti dubbi di tanti potenziali acquirenti che, come me, sono fortemente interessati ma temono che dopo l'acquisto per alcuni motivi la loro qualità di vita diminuisca. Non mi riferisco ovviamente al prezzo, ma alla praticità di questo fantastico mezzo. Ho già fatto alcune prove in città, e sono rimasto incantato. È un'auto che vorrei fortemente avere, ma devo essere ragionevolmente sicuro che faccia al caso mio. Faccio un semplice esempio: mi sposto per lavoro da Viareggio a Milano. Sono circa 250 km, e in tutta la tratta l'unico supercharger è quello di Melegnano, e mi pare che non ve ne siano altri all'orizzonte. Mi sembra di aver capito che se vado a 130km/h dovrei raggiungere Melegnano senza grosse difficoltà. Però può capitare che sulla Cisa ci sia un ingorgo, che la strada sia bloccata da un incidente, che per tutti questi motivi debba prendere la strada normale (più lunga), che quel giorno abbia fretta e quindi debba andare un po' più veloce, ecc... Con un'auto tradizionale al massimo imprechi ma comunque un distributore lo trovi sempre. Ma con la tesla? Capisco che puoi ridurre molto la velocità, che puoi attaccarti ad una presa lenta, ma certo ti complichi la vita. In vacanza è un conto, ma al lavoro è ovviamente diverso. Scrivo questo per sapere se c'è un possessore di tesla che ha avuto problemi simili e se ha trovato il modo di superarli, oppure se proprio per la sua esperienza mi sconsiglia l'acquisto. Senza per favore medie al minuto, Costo alto o basso, accuse di troll, patente, ragazzini ecc... Grazie
     Leggi risposte
  • Il consumo reale della vettura nelle varie condizioni di utilizzo non ha nessun senso fisico...questo vale per qualsiasi veicolo esso sia a benzina...diesel gaz...GPL...ed elettrico...non per niente i costruttori per paragonare modelli concorrenti...i test li facevano sui banchi di prove...togliendo diversi accessori...come l'alternatore...e la climatizzazione...dando consumi bassissimi e irrealisti...uguale ma più grave per l'inquinamento...i test devono essere semplici nelle medesime condizioni di prove...medesima velocità costante...su strada asfaltata in pianura...cosi facendo i risultati possono finalmente essere confrontati fra di loro...e non dipendono affatto dal tipo di guida e dalla follia di diversi automobilisti.
     Leggi risposte
  • Caro sig. Fly, ma come un fanatico come lei è scandaloso che non sappia certe cose, si aggiorni e prenda lezioni da Teo TeslaFan : https://forums.teslamotors.com/it_IT/forum/forums/p85d-range-test-whats-wrong-my-tesla-getting-211-whm-22179-400-miles-charge-what-going Ma guarda un po chi c’è qui. http://www.teslaforum.it/showthread.php?tid=227&page=2#.VucKgcd4klI
     Leggi risposte
  • Un sentito grazie a Scanred per la pazienza e l'educazione con cui risponde. Le esperienze dei possessori sono l'unica cosa che conta. A breve la prova Quattroruote della Model S toglierà tanti dubbi a tutte quelle persone che non sanno trovare su internet le esperienze nella vita reale degli oltre 100.000 possessori di Model S in tutto il mondo. Informazioni che iniziano a trovarsi anche in lingua italiana, non solo in inglese. P.S. Qualcuno ha visto una notizia Quattroruote che parli della Model X esposta al salone di Ginevra? Sarebbe interessante sapere le prime impressioni sul parabrezza panoramico, ali di falco, terza fila di sedili, ecc. Me la sono persa io oppure non è ancora stata scritta?
     Leggi risposte
  • Dimenticavo di aggiungere, questo è un appunto a Quattroruote. Sono andato a visitare il link proposto dal sig. Luigi Ferrario e, partendo da ho notato che tutti i video NON hanno bisogno del maledetto Flash, perché sono visibili in HTML5. Un punto a favore di quel sito, ed una grave nota di demerito a QUATTRORUOTE
  • Noto, con dispiacere, che qui si straparla. Se l'unica cosa che può fare la Tesla, come molte auto elettriche, è lo zero/cento in tre secondi, è un po' poco, perché poi non vado più da nessuna parte o altre farneticazioni dei pro o dei contro. Io so solo una cosa, che, per ora, quest'auto, costa troppo. E, se avessi i soldi, con quella cifra mi toglierei altri sfizi.
     Leggi risposte
  • Io mi aspetto una prova, di quelle fatte bene solo da Quattroruote. Per capire la vera autonomia, perché leggere se si va a 100 all'ora in autostrada, beh, non esiste proprio, perché si diventa pericolosi per gli altri. ed i costi effettivi, batterie comprese. Quindi, Quattroruote, quando la prova? Grazie. Vi seguo dal 1958, non avevo ancora la patente, sono stato abbonato fino al 1975, poi, girovagando, vi ho ho seguito saltuariamente. Però non v ho mai abbandonato. Continuate così, non avete rivali.
     Leggi risposte
  • A ciò che ha fatto notare S.M., aggiungo che in tanti in autostrada viaggiamo quasi a 150 kmh di tachimetro, perchè male che va si viene beccati nei primi 10, e la media risulta superiore ai 130 solo se il traffico è limitato
     Leggi risposte
  • Pensavo che Andy Fly fosse pagato dalla Tesla per fare pubblicità. Invece ora sono quasi certo che sia pagato dalla concorrenza per allontanarne i potenziali acquirenti. Oltre ad aver bisogno di farsi vedere da un bravo psichiatra, si intende.
     Leggi risposte
  • come sempre quando si parla di Tesla gli animi si scaldano. Nulla di male, ma leggo molti pregiudizi e molta non conoscenza tecnica. Proviamo a riportare il discorso alla realtà di chi conosce le auto elettriche e la Tesla in particolare. I dati sono disponibili in rete abbondantemente, peraltro. Intanto viene citato come prova contraria un grande estimatore e possessore della Tesla, Jacques Duval, che tra l'altro possiede una Model S e scrive in un sito che tradotto significa "viaggiate in elettrico". A Duval semplicemente piace la Model S e non piace la linea della Model X, ma ovviamente NON ha MAI detto che ha problemi con la batteria. Semplicemente Luigi ha scritto in quel forum questa falsità, e la cita come prova. Scorretto. Le batterie sono ermetiche, come tutti sanno e possono sapere. quindi prima leggere e poi citare magari non a sproposito. Poi in generale si dimentica che il problema dell'autonomia può riguardare altre ditte di auto elettriche, ma non la Tesla che oltre a produrre l'auto ha già installato e installerà sempre più in tutta europa i Superchargers, che consentono ricariche GRATIS e rapidissime a 135 kw... da fantascienza ma reali.. io stesso viaggio in tutta Europa e non sono MAI rimasto a corto di rifornimento, in quanto le colonnine Tesla sono alla giusta distanza, quindi ampiamente entro i limiti dell'auto anche a piena velocità in autostrada... Se così non fosse non sarei giunto a Parigi e non giungerò in Spagna questa estate prossima. senza problemi. Sul costo convengo, non è un'auto per tutti adesso come sarà invece la Model 3, ma ci sono tanti che comprano auto a benzina intorno ai 60.000 e non si rendono conto che poi di carburante, bolli, ztl, assicurazioni, tagliandi, ecc. in 5 anni spendono TUTTI 30.000 in più.. quindi il prezzo non è esagerato ma in linea con le spese medie di auto medio/alte, solo che qui ottieni il MASSIMO di tecnologia: autopilot, aggionramenti continui, 2 motori elettrici, garanzia 8 anni e km illimitati, ecc...Insomma, prima studiare un caso e poi parlarne, così la penso...
     Leggi risposte
  • Vedo che esattamente come qui negli USA, in Italia i proprietari sono tutti dei ricchi radical-chic. La macchina perfetta per loro!
     Leggi risposte
  • Stefano, direi di tralasciare Andy "disco rotto" Fly, e leggere le dichiarazioni del tassista (speriamo che in quanto possessore non venga additato come troll). In autostrada ci fai 400 km a 100 all'ora, velocità ovviamente improponibile se non addirittura pericolosa. Alle velocità più realistiche che tu citi 140-145 siamo fra i 200-230 Km. Quindi la tua giornata lavorativa richiederebbe almeno 2 soste al supercharger (ammesso che ne trovi sulla tua strada) perchè se hai una certa fretta non riesci a fare una ricarica completa. Ciao
     Leggi risposte
  • oggi devo andare a milano 140km; poi bergamo altri 60km...e poi rientrare altri 200km......(320km autostrada, 80km citta-extraurbano). In autostrada di tachimetro viaggio mediamente a 140-145 km/h. Sarei curioso di sapere se è fattibile con una tesla S e come si potrebbe fare. Vorrei risposte reali e non frasi a caso di qualche troll.
     Leggi risposte
  • Gian Canale adesso dovrebbe spiegare come la Tesla spreca una carica intera con lo 0-100
     Leggi risposte
  • Come mai il raduno è stato fatto a Verona ? Dove ha sede Volkswagen Group Italia ? ahahahahahah
  • Torno oggi dal salone di Ginevra....stand tesla strapieno di gente ad ammirare la model x....per la città ho incontrato almeno 4 model s...e un concessionario tesla. A mio avviso però parliamo di numeri troppo piccoli per essere presi come riferimento. Spenderei meglio centomila euro per viaggiare piuttosto che per comprare un auto elettrica...Sia pure una tesla.
     Leggi risposte
  • Ma almeno sono riusciti a rinetrare a casa o hanno dovuto ricorrere alla vettura di scorta?
     Leggi risposte
  • sono certo che avendola e utilizzandola.....si cominciano a conoscere bene le ricariche i vari punti eccc....ma come dice il tassista....se in autostrda vai a 130-150 di tachimetro...velocità usuale....avere 250km di autonomia la rende abbastanza proibitiva per i viaggi.
     Leggi risposte
  • Se la Model 3 avrà un prezzo abbordabile ci faccio un pensierino e (forse) mando a quel paese le auto tradizionali!
  • Parole, parole, parole...... sono state dette tante parole da Tizio o Caio, io preferisco prendere per buone le parole del tassista di Bologna, almeno ce l'ha (quindi parla con cognizione di causa, non per partito preso) e ci fa una barcata di kilometri all'anno (nei primi 12 mesi sono 70k, recita l'articolo) quindi è attendibile; tutti i calcoli e la traduzioni dal francese (o dall'inglese) sono solo parole, parole.....
  • É un raduno di 250 invasati
     Leggi risposte
  • Un ritrovo di 250 invasati
  • E' una bella iniziativa, spero la prima di una lunga serie. L'elettrico libera dal petrolio, fonte di molti guai. Certo, 80 mila euro sono troppi, ma la Model 3 aiuterà. Con il cambio attuale, spero che la base non costi più di 40 mila euro con IVA. Dovrebbero arrivare gli incentivi, anche qui in Italia, proprio per il 2018. P.S. Complimenti ai possessori di Tesla! ;)
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19388/poster_1e908834-49cc-4c75-903f-3ab1b5e74a28.jpg La Renault Symbioz Concept ci prioetta al 2030 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-renault-symbioz-concept-ci-prioetta-al-2030 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19389/poster_197bca3e-cfa7-43e1-b30b-0d144719e116.jpg Il design della nuova Bentley Continental GT (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/il-design-della-nuova-bentley-continental-gt-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19394/poster_1f0d2ae2-6884-49eb-b126-74094abb6edc.jpg Mercedes-Benz al Salone di Francoforte 2017 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-benz-al-salone-di-francoforte-2017-in-inglese-1 News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19396/poster_d11e1091-badc-4887-b615-bd7ad416e48c.jpg Mercedes EQ-A Concept in 60 (in inglese) http://tv.quattroruote.it/news/video/mercedes-eq-a-concept-in-60-in-inglese- News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19400/poster_5bc718e4-8b86-4400-9590-58a22de2bedb.jpg Audi Elaine Concept: l'auto è sempre più intelligente http://tv.quattroruote.it/news/video/audi-elaine-concept-l-auto-sempre-pi-intelligente News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19405/poster_fd8b1cfb-e0ea-49d1-bcd4-59efc1729934.jpg Bugatti Chiron da record: 0-400 km/h in soli 42 secondi http://tv.quattroruote.it/news/video/bugatti-chiron-da-record-0-400-km-h-in-soli-42-secondi News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19459/poster_011.jpg Citroën C3 Aircross: al volante della Suv compatta http://tv.quattroruote.it/news/video/citro-n-c3-aircross-al-volante-della-suv-compatta News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CITROËN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona