Eventi

Niki Lauda
Le immagini più belle della sua carriera - FOTO GALLERY

Niki Lauda
Le immagini più belle della sua carriera - FOTO GALLERY
Chiudi

Niki Lauda ci ha lasciati all'età di 70 anni dopo aver scritto pagine e pagine di storia della Formula 1. Prima alla guida delle monoposto e poi dal muretto dei box. Il tre volte campione del mondo ha lasciato un segno, tanto nella massima serie quanto nella vita di molti appassionati. Ripercorriamo i momenti più belli della sua carriera nella galleria d'immagini qui sopra.

Gli inizi. Era il 22 febbraio del 1949 quando a Vienna nacque Andreas Nikolaus Lauda, Niki come tutti l'hanno sempre affettuosamente chiamato. La sua passione per i motori e le corse emerse fin dalla più tenera età nonostante fosse disapprovata dalla sua famiglia. Nel 1968, a 19 anni, abbandonò gli studi, chiese un prestito ad alcune banche e acquistò la sua prima auto da corsa, una Mini con la quale vinse la prima gara della sua carriera. Subito salì di categoria, correndo prima nella Formula Vee, che si correva su monoposto derivate dal Volkswagen Maggiolino, e poi in Formula 3. Nel 1971 grazie a un prestito entrò nel team March di Formula 2, per poi debuttare in Formula 1 il 15 agosto, sempre con una March, nel Gran Premio d'Austria, a Zeltweg, nel quale si dovette ritirare per problemi tecnici. L'anno successivo prese parte a tutta la stagione nella massima serie ma la scarsa competitività della March 721 non gli consentì di ottenere buoni piazzamenti, facendogli chiudere la stagione con zero punti. Nel 1973 decise così di lasciare la scuderia, approdando alla BRM come pilota pagante: brillò solo al Gran Premio d'Europa corso in Belgio, conquistando un quinto posto e chiudendo la stagione con soli cinque punti. Pur avendo stipulato un contratto che l'avrebbe legato alla BRM per altri due anni, nell'ottobre del 1973 venne annunciato il suo ingaggio alla Ferrari: l'austriaco pagò le penali alla BRM con il compenso ricevuto da Maranello.

La consacrazione. A spingere per il suo arrivo nella scuderia italiana fu Clay Regazzoni, insieme al quale sviluppò la Ferrari 312 B3-74 progettata dall'ingegner Forghieri: il lavoro svolto nei test invernali permise a Lauda di classificarsi secondo al debutto su una Rossa, al Gran Premio d'Argentina del 1974. Per la prima vittoria in Formula 1 Lauda dovette attendere il Gran Premio di Spagna del 1974, corso a Jarama: fece il bis a Zandvoort, chiudendo la stagione al quarto posto. Dopo un avvio difficile, nel 1975, con il passaggio alla Ferrari 312-T, il pilota austriaco conquistò tre gare di fila (Monaco, Belgio e Svezia), vincendo poi anche a Le Castellet (Francia) e Watkins Glen (Usa), laureandosi per la prima volta campione del mondo.

L'incidente al Nürburgring. La stagione 1976 iniziò con due vittorie per Lauda, che conquistò anche altri tre Gran Premi (Belgio, Monaco e Gran Bretagna). A fine luglio arrivò in Germania per il Gran Premio del Nürburgring al comando della classifica con un discreto vantaggio su tutti i suoi rivali, James Hunt in primis, e con il contratto per la stagione successiva già rinnovato dalla Ferrari. Il primo agosto, però, un brutto incidente in gara segnò per sempre la sua carriera. Al secondo giro, alla curva Bergwerk (una delle più lontane dai box), un contatto gli fece perdere il controllo della Ferrari 312 T2. La monoposto colpì un guard rail, fermandosi poi in mezzo alla pista e prendendo subito fuoco. L'austriaco, che nell'impatto aveva perso il casco, non riuscì a uscire dall'abitacolo e venne estratto da Guy Edwards, Harald Ertl, Brett Lunger e Arturo Merzario, fermatisi immediatamente per soccorrerlo. Viste le gravi condizioni fisiche venne subito portato in elicottero in ospedale dove solo quattro giorni dopo venne dichiarato fuori pericolo. L'austriaco fece di tutto per recuperare il più in fretta possibile per tornare in pista, ma dovette saltare i due Gran Premi successivi (Austria e Olanda), tornando in pista solo a Monza dove, ancora fasciato per proteggere le ustioni, conquistò un quarto posto. In Canada chiuse ottavo e negli Stati Uniti arrivò terzo con una sola gara prima della fine della stagione. Lauda arrivò in Giappone al comando del mondiale con tre punti di vantaggio su James Hunt. La domenica, nonostante il meteo avverso, gli organizzatori spinsero per correre lo stesso, posticipando la gara. Le condizioni della pista portarono Lauda a ritirarsi dopo soli due giri: Hunt concluse la gara al terzo posto, laureandosi campione del mondo con un solo punto di vantaggio sull'austriaco.

Il primo ritiro. Nel 1977 Lauda tornò in pista con la voglia di riscattarsi: vinse tre gare (Sudafrica, Germania e Olanda), ma ottenne sempre buoni piazzamenti conquistando così il suo secondo mondiale in Ferrari. Nel 1978 passò alla Brabham-Alfa Romeo, con la quale ottenne solo due vittorie, dovendosi ritirare in ben nove gare su sedici: terminò il campionato al quarto posto. L'anno successivo, sempre con la Brabham, vide la bandiera a scacchi solo due volte (Sudafrica e Italia), ritirandosi nelle altre undici gare a cui prese parte: decise così di ritirarsi dalle competizioni, fondando una compagnia aerea, la Lauda Air.

Il ritorno con la McLaren. Già nel settembre del 1981 Lauda tornò in pista, testando a Donington la McLaren MP4/1: la scuderia di Woking ufficializzò il suo ingaggio a novembre e nel 1982 Lada tornò a vincere già al terzo Gran Premio della stagione, negli Stati Uniti, ripetendosi poi a Brands Hatch: concluse il campionato in quinta posizione con sei ritiri e una squalifica per irregolarità tecnica della vettura. L'anno successivo si classificò decimo, ritirandosi in otto delle 15 gare a cui prese parte con la MP4/1B. Nel 1984 la McLaren lanciò una nuova vettura, la MP4/2 che permise a Lauda di tornare alla vittoria già nel secondo Gran Premio della stagione, a Kyalami in Sudafrica. Dopo due ritiri (Belgio e San Marino) l'austriaco conquistò il Gran Premio di Francia, imponendosi poi anche nel Regno Unito, in Austria e in Italia. Grazie a tre secondi posti riuscì così a vincere il suo terzo mondiale, staccando Alain Prost di solo mezzo punto. L'anno successivo gli aggiornamenti tecnici alla sua vettura, la MP4/2B, gli consentirono di vincere solo una gara, il Gran Premio d'Olanda, l'ultima della sua lunga carriera. Al termine della stagione 1985, infatti, si ritirò definitivamente dalle competizioni.

Mai lontano dalla Formula 1. Terminata la carriera agonistica tornò a occuparsi della sua compagnia aerea, diventando commentatore della Formula 1 per alcuni emittenti tedesche e consulente di alcune scuderie, come la Jaguar e la Ferrari. Nel settembre del 2012 il team Mercedes AMG F1 l'ha nominato presidente onorario della scuderia: l'austriaco ha così seguito svariati appuntamenti degli ultimi campionati mondiali insieme alla Stella, spingendo anche per l'arrivo di Lewis Hamilton nel 2013. Il 2 agosto del 2018 Lauda è stato ricoverato a Vienna per un'infezione polmonare che lo ha costretto a sottoporsi a un trapianto. Dopo essere stato nuovamente ricoverato in una clinica svizzera, nella notte tra il 20 e il 21 maggio il campione austriaco ci ha lasciati.

COMMENTI

  • Sul fatto che Hunt al Fuji arrivò terzo ci sono molti e leciti dubbi, ma la mafia degli assemblatori inglesi chiuse così il mondiale.
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca