La Seat Componentes ha avviato nella fabbrica di El Prat de Llobregat (nella periferia di Barcellona) la produzione del cambio manuale sei marce MQ281. Questa unità potrà essere assemblata in 450.000 esemplari all'anno e sarà utilizzata sui modelli Seat, Volkswagen, Audi e Skoda. L'introduzione di un progetto totalmente nuovo conferma l'interesse per le unità manuali, nonostante la sempre maggior diffusione dei cambi automatici a livello mondiale. 

Un nuovo manuale che gestisce fino a 340 Nm di coppia. Il primo modello a utilizzare la nuova trasmissione è la Volkswagen Passat, ma presto troveremo questa unità su molti modelli compatti del gruppo. In base alla combinazione con i vari propulsori, i tecnici stimano un risparmio di emissioni fino a 5 g/km, grazie al lavoro di ottimizzazione dei componenti, dei materiali e degli attriti, senza dimenticare la riduzione della rumorosità. Il cambio è in grado di gestire una coppia massima variabile da 200 e 340 Nm, sostituendo quindi le precedenti unità MQ250 e MQ350 su gran parte dei veicoli. La progettazione totalmente nuova della lubrificazione ha permesso anche di utilizzare soltanto 1,5 kg di olio, che non richiede sostituzioni per la vita del componente. 

Nove fabbriche nel mondo dedicate alle trasmissioni. La fabbrica spagnola ha ottenuto questa assegnazione dopo aver dimostrato le proprie qualità con la produzione del cambio manuale MQ200, della quale sono stati assemblati oltre 700.000 esemplari, dei quali il 56% destinati all'esportazione. Attualmente il sito di El Prat può costruire fino a 3.500 trasmissioni al giorno e fa parte di un network di nove fabbriche dedicate alle trasmissioni che il gruppo Volkswagen ha strutturato per la massima flessibilità. Oltre a El Prat il gruppo tedesco può contare sui siti produttivi di Kassel (Germania), Vrchlabi (Repubblica Ceca), Mladá Boleslav (Repubblica Ceca), Córdoba (Spagna), e sulle fabbriche cinesi di Anting, Dalian, Tianjin e Changchun.