Eventi

#backontrack
Un grande movimento per far sentire ai cittadini la vicinanza del settore automotive - VIDEO

#backontrack
Un grande movimento per far sentire ai cittadini la vicinanza del settore automotive - VIDEO
Chiudi

Il coronavirus ha sconvolto le nostre vite, fermando un intero Paese. Ma proprio nel momento in cui i mezzi di trasporto tradiscono con l'immobilità la propria funzione, l’epidemia dimostra quanto fondamentale sia il loro ruolo. Il settore della mobilità è del nostro Paese motore imprescindibile, in grado di interpretare un'esigenza essenziale della società attraverso straordinari valori imprenditoriali, tecnologici, creativi: è dunque fondamentale che le aziende attive in tale ambito si uniscano per far percepire alla collettività la propria presenza. È partendo da tali premesse che Editoriale Domus, attraverso Quattroruote, con la divisione b2b Quattroruote Professional, Dueruote e tuttoTrasporti, promuovono #backontrack.

#backontrack, la nostra iniziativa per tornare presto tutti in pista

Agire insieme. #backontrack, è un movimento che prende vita per sottolineare, all'insegna della solidarietà e della sensibilizzazione, il ruolo sociale della filiera auto e moto. Lo farà, in primo luogo, raccogliendo e divulgando, come già stiamo facendo con il sito di Quattroruote, le tante iniziative di aiuto e sostegno alla collettività lanciate dalle aziende in questa tragica contingenza. Il secondo obbiettivo, da affrontare quando saranno più evidenti gli esiti dell'emergenza, è di riaffermare la centralità della filiera nell'agenda pubblica del Paese, esprimendone le istanze e favorendo il confronto con le parti sociali.

Pronti a ritornare. #backontrack si concretizzerà inizialmente in una campagna digital destinata a raccogliere e raccontare a milioni di italiani i progetti di solidarietà attivati dalle aziende del settore nel pieno del contagio: riconversioni industriali per produrre apparecchiature sanitarie, per esempio, ma anche raccolte di fondi, donazioni, forniture di mezzi e campagne commerciali per aiutare i clienti.

#backontrack, per tornare presto tutti in pista

Scendete in pista con noi. Per rendere ancora più efficace il messaggio, tutti i lettori e gli utenti potranno partecipare all’iniziativa: sarà sufficiente realizzare un video all’insegna del messaggio "#iorestoacasa, ma sono pronto a tornare #backontrack" e postarlo sull'account personale Instagram con la mention @quattroruote e l'hashtag #backontrack, così noi lo potremo ricondividere. Dopo l'iniziale engagement digital e social altre iniziative seguiranno, a livello editoriale e non solo. #backontrack sarà la leva ideale per facilitare lo scambio fra la comunità auto e moto e l'opinione pubblica, segnando il presente e disegnando la strada per il futuro.

COMMENTI

  • a parte il provincialismo di usare una parola inglese per un guaio italiano (e voi di QR, ormai, abusate dell'inglese...) mi viene da dire che non capisco perchè io debba aiutare una società come la FCA che ha scelto di trasferirsi in Olanda per non pagare le tasse in Italia. Insomma: non prendiamoci in giro: in Italia gli Agnelli hanno fatto terra bruciata, e gli Elkann pensano solo a far quattrini. Prima, usino fino all'ultimo gli euro che si incasseranno dalla cessione alla PSA, poi forse, ma forse... lo Stato intervenga a salvare il poco che hanno lasciato in Italia
  • Se volete sensibilizzare per far conoscere l'importanza económica del settore e come questo settore abbia facilitato e cambiato la nostra vita nulla da percepire. Se poi state chiedendo i soldi italiani vi vorrei far notare, per esempio, che gli azionisti di maggioranza con il 30% delle azioni, ha capitali disponibili propri da utilizzare. Non dimentichiano i plus di concambio con la fusione in corso con PSA. Per cui mi sembra ragionevole che i capitali li mettano gli imprenditori (e che non facciano solo i finanziari) e che lo stato offra un prestito ponte, ma che dare soldi a titolo gratuito corrisponda una contro partita in azionariato. Ricordiamo che strumenti come la cassa integrazione gia esistono. Inoltre dobbiamo cogliere l'occassione che se dobbiamo investire meglio in settori innovativi.
  • Grazie a tutti, direzione e collaboratori di Quattroruote e delle altre testate motoristiche di Editoriale Domus. Dal 1956 sono cambiate le persone, ma la vostra voglia di rimanere sempre a fianco dell'automobilista è sempre grandissima. Ormai noi appassionati abbiamo imparato a vedere Gianluca, Fabio, Laura, Emilio, Andrea, Roberto, Francesca, Ottavio, il mitico Carlo, i vari omonimi, gli altri che ho dimenticato ma non sono meno importanti, come persone di famiglia specie in questo periodo incerto, non solo per il mondo dell' automotive.
  • Sostengo pienamente la proposta di Gianluca! Va fatto o quando la situazione generale migliorerà questi sapientoni continueranno a imporci blocchi inutili e chissà quali altre idee fuori dalla ragione.
  • Grazie Direttore,tutto molto bello,e glielo dice uno del settore automotive. Pero',mi permetta,io attualmente metterei in home page fissati,i dati aggiornati dell'ARPA di Milano e Roma che nn riscontrano ALCUN CALO DELLE POLVERI SOTTILI,anzi in alcuni casi,aumenti,pur con il traffico privato,sostanzialmente azzerato,e a lungo. So che voi l'avete sempre sostenuto,ci mancherebbe,con tanto di prove a sostegno,ma si deve chiudere la bocca DEFINITIVAMENTE,a questa massa di TOTALI INCOMPETENTI che pretende di governarci,pur nn sapendo niente di niente
     Leggi le risposte