Eventi

Milano Monza Open Air Motor Show
Le Case presenti saranno più di 50: ecco quali

Milano Monza Open Air Motor Show
Le Case presenti saranno più di 50: ecco quali
Chiudi

A dieci giorni dall’inizio del Milano Monza Open air Motor Show, l’organizzazione ha reso nota una lista dei brand che esporranno i propri prodotti da giovedì 29 ottobre fino a domenica 1 novembre: al momento sono oltre 50 i nomi confermati, con le Case automobilistiche a fare il grosso del numero, anche se non mancano rappresentanze del mondo dei designer, delle moto e della componentistica. Ma l’elenco non è ancora definitivo: altri marchi dovrebbero ufficializzare la propria partecipazione nei prossimi giorni.

Sotto le guglie. A Milano, il fulcro della manifestazione sarà piazza Duomo, dove saranno presenti con alcuni modelli Audi, Bentley, BMW, Bugatti, Citroën, Cupra, Dacia, Dallara, Dr, DS, Ferrari, Ford, Lamborghini, Land Rover, Maserati, Mazda, McLaren, Mini, Opel, Pagani, Peugeot, Porsche, Renault, Seat, Škoda, Suzuki e Volkswagen.

Una passeggiata di 3 km. L’esposizione si snoderà poi attraverso alcune vie adiacenti (via Vittorio Emanuele, Galleria Vittorio Emanuele, via Mercanti, via Dante e via Montenapoleone), nelle quali saranno installati gli stand di Alpine, Aspark, Aston Martin, ATS, Automobili Amos, Automobili Pininfarina, Aznom, BMW Motorrad, Cadillac, EVO, GFG, Honda, Jaguar, Jannarelly, Kawasaki, Mole Urbana, Pininfarina, Pirelli, Radical, Spice-X, Tazzari, Tesla, Totem, Zero Motorcycles. La passeggiata si conclude al Castello Sforzesco, con un’area dedicata ai veicoli elettrici e ibridi: oltre 35 modelli per i quali si potrà richiedere un test drive.

Le info via smartphone. Il format si è adattato alle procedure di sicurezza previste per la crisi sanitaria in corso e, in particolare, alle disposizioni introdotte dall’ultimo Dpcm governativo. Per i visitatori sarà fondamentale avere con sé uno smartphone attraverso il quale scansionare i QR code posti sulle pedane e sui totem dei modelli esposti, accedendo così a tutte le informazioni necessarie: schede tecniche, immagini, video e link per richiedere maggiori informazioni, un preventivo o per accedere al configuratore. Il tutto per scongiurare il rischio di code e di assembramenti. Inoltre, ogni pedana sarà delimitata da tenditori e corredata di segnaletica a terra per favorire il distanziamento, monitorato anche dal personale dell'organizzazione, che girerà per le vie controllando che i visitatori indossino la mascherina e rispettino il protocollo.

COMMENTI

  • FCA assente? troppo lontana Milano?!
     Leggi le risposte
  • Alla fine è saltato l'evento a pagamento presso l'autodromo di Monza che poi, al di la delle dichiarazioni di facciata, è stata la principale causa dello "scippo" operato ai danni di Torino. insomma, tanta fatica per nulla....