Eventi

Toyota
Al via la costruzione di Woven City, la città-laboratorio che studia le tecnologie del futuro

Toyota
Al via la costruzione di Woven City, la città-laboratorio che studia le tecnologie del futuro
Chiudi

A poco più di un anno di distanza dal primo annuncio, in occasione del Ces di Las Vegas 2020, la Toyota ha dato ufficialmente il via alla costruzione di Woven City, la città-laboratorio pensata per lo sviluppo delle tecnologie del futuro: dalla guida autonoma alla robotica, passando per l’intelligenza artificiale, la mobilità sostenibile e le case smart.

La cerimonia di apertura. L’ambizioso progetto del costruttore giapponese sorgerà in prossimità dell’ex sito di Higashi-Fuji a Susono (nella Prefettura di Shizuoka) della divisione East Japan della Toyota, chiuso lo scorso 9 dicembre 2020 dopo 53 anni di attività. Nella realizzazione della “città del futuro”, la Casa sarà affiancata dalla Woven Planet, la società del gruppo Toyota responsabile dei progetti orientati allo sviluppo della mobilità. La Casa nipponica ha rilasciato la notizia in occasione di un evento dedicato, al quale hanno preso parte, oltre al ceo Akio Toyoda e all’ad della Woven Planet James Kuffner, anche il governatore della Prefettura di Shizuoka, il sindaco di Susono e altri rappresentanti delle comunità locali.

Il progetto. Woven City, come anticipato, è un progetto pensato come un laboratorio vivente in cui studiare e sviluppare le tecnologie del domani in un contesto il più vicino possibile alle condizioni reali. Nelle previsioni della Casa, la città dovrebbe occupare una superficie di circa 71 ettari e costituirà il primo esempio di ecosistema integrato. Woven City avrà tre livelli di fruizione della mobilità: uno per i soli pedoni, uno dedicato alla guida automatizzata e uno per la micromobilità personale. Sarà poi realizzata anche una strada sotterranea per gli spostamenti commerciali. La città ospiterà inizialmente circa 360 residenti, per arrivare a duemila in un secondo momento, inclusi i dipendenti della Toyota.

COMMENTI