Eventi

Coronavirus
Cancellata l'edizione 2021 del Salone di Tokyo

Coronavirus
Cancellata l'edizione 2021 del Salone di Tokyo
Chiudi

La Japan Automobile Manufacturers Association ha deciso di cancellare l’edizione 2021 del Salone di Tokyo. L’associazione nipponica, responsabile dell’organizzazione dell’evento, ha motivato la sua decisione con la difficoltà di garantire i necessari livelli di sicurezza nell’attuale contesto pandemico: "Abbiamo deciso di annullare l'evento perché appare difficile riuscire ad offrire una programmazione di un certo rilievo in un ambiente sicuro", ha spiegato Akio Toyoda, nelle vesti di presidente della Jama.

Nessun rinvio. Il Giappone è alle prese con un nuovo aumento dei casi di infezione da coronavirus che sta mettendo in pericolo l’organizzazione delle Olimpiadi tra luglio e agosto. Il governo, a tre mesi dall’apertura dei Giochi, sarebbe prossimo a dichiarare lo stato di emergenza per le prefetture di Tokyo, Osaka e Hyogo in seguito agli allarmi lanciati dagli esperti per l'aumento dei contagi e per le crescenti pressioni sul sistema sanitario. La Jama ha quindi deciso non di rinviare, bensì di cancellare del tutto l’evento, inizialmente previsto tra il 20 e il 31 ottobre prossimi, per le difficoltà organizzative legate al tradizionale afflusso di appassionati e operatori del settore. 

Tutto normale in Cina. Il Tokyo Motor Show ha cadenza biennale e la sua ultima edizione, nel 2019, ha accolto oltre 1,3 milioni di spettatori. "Il Salone di Tokyo è stato cancellato, non rinviato: è difficile organizzare l’evento facendo sì che molte persone possano sperimentare il fascino della mobilità in un ambiente sicuro e protetto”, ha aggiunto Toyoda. Caso vuole che la decisione di cancellare la manifestazione sia stata annunciata mentre in Cina, epicentro della pandemia, è in corso il Salone dell’Auto di Shanghai. Toyoda ha anche escluso una modifica al format o un ricorso a modalità digitali: "Il Tokyo Motor Show collabora con una serie di industrie per immaginare un nuovo futuro per la mobilità e accoglie 1,3 milioni di persone in carne e ossa. Non vogliamo tenere l'evento online, vogliamo organizzarlo fisicamente. Ecco perché abbiamo scelto di cancellare la manifestazione”. 

COMMENTI

  • Se cancellano un "saloncino" (virgolette) dell'auto concentrato dentro una fiera espositiva e previsto ad Ottobre, come possono far disputare un grande evento come le Olimpiadi già a Luglio lo sanno solo i giappi...