Eventi

Milano Monza Motor Show
Tutti i modelli esposti e le auto in prova

Milano Monza Motor Show
Tutti i modelli esposti e le auto in prova
Chiudi

È iniziato il Milano Monza Motor Show (MiMo), il salone dell’auto all’aperto previsto dal 10 al 13 giugno tra le vie del centro meneghino e l’Autodromo Nazionale. Il weekend lungo all’insegna dei motori vede le supercar sugli scudi e prevede 10 anteprime mondiali, ma anche test drive di auto elettriche, l’esposizione di vetture storiche ed eventi in pista. Ecco dove trovare, e come vedere, le protagoniste di questa kermesse, che con l’aiuto della tecnologia - e le dovute restrizioni - è stata organizzata dal vivo malgrado l’attuale situazione sanitaria.

Una hypercar tira l’altra. A Milano, le installazioni dei 63 brand partecipanti si snodano a partire da piazza Duomo. La pedana numero uno è riservata alla Chiron Super Sport, una première assoluta della Bugatti, che al MiMo porterà anche la Bolide (per la prima volta visibile al pubblico), la Chiron Pur sport e la Chiron Sport. Restando nel gruppo Volkswagen, e nell’ambito delle alte prestazioni, si prosegue con le Lamborghini Sian Coupé e Huracàn STO, l’Audi RS e-tron GT e con una world première su due ruote firmata Ducati la cui identità non è ancora stata svelata. Proseguendo nel cammino intorno al Duomo si incontrano poi la Cupra Formentor e-Hybrid, la Porsche Taycan Cross Turismo, la Bentley Bentayga V8, la McLaren Artura, la Seat Leon e-Hybrid, la Suzuki Across, le DR 6.0, 5.0 e Evo3, la Renault Arkana, la Hyundai Bayon, la Land Rover Defender 90, la Lexus UX300-e, la Toyota Yaris Cross, la Peugeot 308 Plug-In Hybrid, la Opel Mokka-e, la Jeep Wrangler 4xe, la Fiat 500e 3+1, la DS9 E-Tense, la Citroën ë-C4, l’Alfa Romeo Giulia GTAm, la Maserati Levante Trofeo Fuoriserie e la Ferrari Portofino M. A queste si aggiunge, presentata in anteprima mondiale, la Pambuffetti PJ-01.

Tra le prestazioni e le zero emissioni. Al MiMo si schiera in forze anche la Pagani, con la Huayra R, la Huayra Roadster BC e la Huayra Imola. Nei pressi della cattedrale milanese troveranno spazio, in un’area all’insegna della mobilità elettrificata, anche la Hyundai Ioniq 5, la Suv BMW iX, la Kia EV6, la Ford Mustang Mach-e, la Mini elettrica, la Mazda MX-30, la MG Ehs, la Skoda Enyaq iV Sportline, la Cupra Born e l’Audi Q4 e-tron. Dall’area circostante il Duomo bastano pochi passi per raggiungere un altro angolo riservato alle supersportive: in piazza della Scala sono infatti esposte la Maserati MC20, la Pagani Zonda F, la Dallara Stradale Club Italia e la Ferrari Roma.

Altre proposte. Lungo il percorso che porta a piazza San Babila, invece, si incontrano la Mitsubishi Eclipse Cross Phev, la Toyota Yaris, la Land Rover Discovery “Crew Car” firmata da Garage Italia, la Morgan Plus 4, la Suzuki Misano realizzata in collaborazione con gli studenti dello IED, un’edizione speciale della Swift ispirata alla MotoGP, la Hyundai Tucson ibrida plug-in, la Militem Ferox Adventure, la Bentley Continental GT V8 Mulliner, la McLaren 720S Coupé, le BMW M3 e M4 Competition la Cadillac XT4, la Chevrolet Corvette C8 Stingray, l’Aston Martin DBX, le Lamborghini Urus e Huracàn Evo Spyder. A tutte queste si aggiunge una ricca lista di moto che spazia dalle touring alle sportive, passando per gli scooter elettrici.

Sulla strada dell’elettrico. In direzione opposta, lungo la direttrice che attraversando via Mercanti porta al Castello Sforzesco, è la mobilità elettrificata a farla da padrona. Volkswagen ID.4 GTX e ID.3, Hyundai Nexo, Ioniq 5, Kona Electric e Tucson Hybrid, MG ZS EV, Audi e-tron S Sportback, Garage Italia Fiat Panda Integral-e, Honda e, Jazz Crosstar Full Hybrid e CR-V, Suzuki Vitara Hybrid e Mole Urbana sono alcune delle vetture esposte al fianco di diverse altre proposte su due ruote e supercar (tra cui la Dallara Stradale, BMW M2 CS e la Nissan GT-R 50 by Italdesign). Sul ponte levatoio del Castello Sforzesco sono esibiti alcuni modelli del gruppo Stellantis: Citroën Ami e C5 Aircross, DS3 Crossback, Fiat 500e, Jeep Wrangler 4xe, Lancia Ypsilon, Opel Mokka-e, Peugeot e 2008. Ciascuna delle auto sulle pedane avrà un codice QR per fornire informazioni ai visitatori (non è infatti previsto personale sugli stand). Per saperne di più sul modello desiderato bisognerà dunque “leggere” il codice con lo smartphone, accedendo così a schede tecniche, immagini, video, link al sito ufficiale, al configuratore e ai test drive.

I test drive. Al MiMo è infatti possibile provare alcune delle auto esposte, previa registrazione sul sito della manifestazione. Il luogo di riferimento è piazza Castello. La lista delle vetture disponibili include le Kia Sorento e Niro Phev, le Mazda MX-30, CX-30, Mazda3 e Mazda2, le Tazzari Zero City e Zero 4 Opensky, la Mitsubishi Eclipse Cross ibrida plug-in, la EVO3 Electric, la MG EHS Plug-In Hybrid, le Volkswagen ID.3 e ID.4, le Hyundai Kona Electric, Tucson Hybrid e Plug-in Hybrid, la Santa Fe ibrida ricaricabile, la BMW iX3, le Mini elettrica e Countryman plug-in, la Jaguar F-Pace Phev, la Land Rover Evoque Phev, le Suzuki Ignis, Swace e Vitara Hybrid, la Across plug-in, le Honda e, Jazz e Jazz Crosstar ibride, la Honda CR-V Full Hybrid, le Renault Captur e-Tech plug-in, Clio e-Tech Hybrid, Zoe e Twingo elettrica. I test delle moto si svolgeranno invece in Foro Bonaparte.

Debutto pistaiolo. L’Autodromo di Monza ospita poi la parte “dinamica” della kermesse, al via venerdì 11 giugno con il reveal di un’anteprima, “una supercar a uso pista con accelerazione laterale superiore ai 2,7G e un carico aerodinamico di oltre 1100 kg”. Sempre nel Tempio della Velocità, la Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica porta le Lancia Martini da pista della propria collezione.

COMMENTI

  • Non so voi ma vedere 4 (quattro) Bugatti da un lato del duomo e 3 (tre) Pagani dall'altro lato mi è sembrato un sogno irreale. Ma era realtà oltre alle Lambo Porsche Ferrari Bentley Mc Laren . E siamo solo alla piazza. Grande merito a chi realizza simili eventi. Complimenti
  • Saranno molto contenti i cittadini torinesi dell'eccellete lavoro svolto dalla giunta Appendino.....
     Leggi le risposte