Eventi

Mission Restart
Adas: un problema o un’opportunità?

Mission Restart
Adas: un problema o un’opportunità?
Chiudi

Adas, problema o opportunità? A dibattere del tema, nel contesto di Mission Restart, in una delle sale del blocco direzionale dell’autodromo di Imola, sotto la guida di Roberto Boni, ingegnere e coordinatore della redazione Tecnica e del Centro Prove di Quattroruote, è stato un panel di esperti delle aziende costruttrici di attrezzature diagnostiche per le officine, ovvero Base, Hella, Mahle, Nexion Automotive Solution e Texa. L’incontro era infatti volto a valutare l’impatto dei sistemi di assistenza alla guida sulle officine di autoriparazione. E proprio il fatto che questi dispositivi richiedano di essere calibrati dopo ogni intervento che comporti il riposizionamento dei loro sensori rende inevitabile per gli autoriparatori dotarsi degli strumenti necessari, se non vogliono correre il rischio di non poter completare il ripristino della vettura. Ciò comporta naturalmente costi significative per le officine, che però sostenendoli possono accedere a nuove possibilità di business.

Pronti alla svolta. Stando ai rappresentanti dei costruttori, le attrezzature diagnostiche costituiscono comunque un buon investimento perché sono già preparate per il futuro, visto che potranno beneficiare di aggiornamenti software che includeranno via via i nuovi modelli di auto che saranno introdotti nel mercato. Ma questi strumenti possono anche velocizzare le procedure di riparazione, guidando passo dopo passo l’operatore. E ciò dovrebbe anche fugare le perplessità circa le possibili difficoltà di apprendimento dell’uso di tali strumenti, considerando anche il fatto che i produttori forniscono il necessario addestramento al loro impiego. Un altro tema emerso dalla discussione ha riguardato l’ulteriore carico di responsabilità che l’autoriparatore si assume nel momento in cui interviene sugli Adas: trattandosi di dispositivi che impattano sulla sicurezza dell’auto, è fondamentale disporre di una certificazione della correttezza della calibrazione effettuata, da esibire in caso di contenziosi o su richiesta del cliente. Ma, da questo punto di vista, non sussistono problemi, dato che tutti i sistemi in commercio la forniscono.

COMMENTI