Eventi

Project 50
Così festeggiamo il mezzo secolo della Dallara

Project 50
Così festeggiamo il mezzo secolo della Dallara
Chiudi

Non ci salivamo da qualche tempo, ma quella sua fisicità esposta, rappresentata plasticamente dalla sforbiciata che serve a entrarci, è ancora lì. In tutta la sua semplice dichiarazione d’intenti: farti giocare alla guida. La Dallara Stradale è un sorso di spensierata genuinità, un’astrazione da tutto ciò a cui l’evoluzione ci ha abituato: se ne infischia del tuo vizio di usare CarPlay, il climatizzatore automatico, il cambio automatico, il servosterzo ecc. La “Dallara con la targa” voluta dall’Ingegnere è un animale meccanico fatto di carbonio schiacciato a terra da montagne d’aria che hanno come unico scopo quello di farti divertire.

2022-dallara-project-50-04

Solo quello che serve. Da quando è stata presentata, nel 2016 in occasione dell’80° compleanno dell’Ingegner Dallara, non ci sono stati model year: questa aerocar, perché è grazie all’aria che dà il meglio di sé (ricordiamo l’eccezionalità della Stradale: 820 kg di downforce per 855 kg di peso), era nata da un’idea semplice e chiara. E così è rimasta. E il risultato è che ogni volta che l’apri e ci sali sopra è sempre un avvenimento. Percepisci chiaramente l’eccezionalità (oltre che la qualità) del tempo che passi in sua compagnia. Tutto, qui sopra, accade in modo plateale, clamoroso: come quando ti fermi al casello per pagare il pedaggio sollevando la parte di cupola sopra di te; o come quando scivoli nell’abitacolo (dopo la già citata sforbiciata) per posizionarti sulla culla di carbonio: un po’ ti accomodi alla maniera dei piloti nelle monoposto, per goderti appieno la scena.

2022-dallara-project-50-02

Senza filtri. La Stradale, insomma, è questa cosa qui: 400 cavalli di leggerezza da far volteggiare tra le curve, con la stabilità di un modellino della Polistil. Con lei siamo stati a St. Moritz per assistere a The Ice, il concorso d’eleganza “più bianco” del mondo. E ogni secondo di avvicinamento è stato un istante da ricordare. Perché guidare è bello, ma farlo senza filtri lo è ancora di più. Quest’avventura, che potete trovare nel reel che abbiamo pubblicato sul nostro canale Instagram (“Stint 1”), non resterà isolata: la Dallara, infatti, nel 2022 festeggia i suoi primi 50 anni e abbiamo deciso di seguire ogni suo momento di festa; dalle serate a tema che la Dallara organizzerà presso la sua Academy (cui potrete assistere dal nostro sito; presto pubblicheremo le date e gli orari a cui collegarsi) alle manifestazioni in cui porteremo la Stradale (per lo “Stint 2”). Insomma: la Dallara celebra il suo compleanno “tondo” e noi ci saremo per celebrare un assoluto del Made in Italy e del motorsport.

COMMENTI

  • Bella iniziativa - Dallara e' il gioiellino che l'Italia non riconosce. E plaudiamo al design, pure Italiano, di GranStudio. Quella meteora che fu la B.Engineering Edonis, del grande Nicola Materazzi, trova qui una cugina eccezionale. Se vogliamo scavare piu' indietro, come faccio io al Bar Sport, la progenitrice di entrambe e' la Bizzarrini p538. Sig. Pascali, raccolga lei la sfida di mettere insieme una carrellata di queste berlinette o barchette sportive Italiane in tiratura limitata. Sono chicche che i giovani devono conoscere.
     Leggi le risposte