Eventi

Giro d'Italia
Da martedì la Stradale scorterà con Giulia e Skoda gli atleti in gara

Giro d'Italia
Da martedì la Stradale scorterà con Giulia e Skoda gli atleti in gara
Chiudi

Sono partiti venerdì 6 maggio da Milano alla volta della Sicilia i venti operatori destinati alle auto e i quaranta motociclisti della Polizia stradale il cui compito sarà, a partire da martedì 10, scortare i protagonisti della 105esima edizione del Giro ciclistico d’Italia. L’impegno inizierà in provincia di Siracusa, con il via della tappa Avola-Etna Nicolosi, prima disputata sul territorio nazionale della corsa che, quest’anno, ha avuto un prologo in terra ungherese, con la partenza da Budapest.

La Giulia Veloce aprirà il Giro. Affidata come da tradizione al Compartimento di Polizia stradale della Lombardia, la squadra in livrea biancoazzurra ha il suo fiore all’occhiello nell’Alfa Romeo Giulia Veloce che ospiterà il caposcorta del Giro, il commissario capo Cosimo Conti, comandante della Sezione Polstrada di Como. “Arruolata” in Polizia nel 2017, in concomitanza con il 70esimo compleanno della Stradale, la Giulia Veloce è spinta dal 2.0 litri turbo a benzina da 280 CV e si distingue per l’indole sportiva, degna della tradizione delle vetture del Biscione. Il quattro cilindri MultiAir a iniezione diretta e è abbinato al cambio automatico ZF a otto marce e alla trazione integrale permanente Q4. Le prestazioni sono degne delle aspettativi dei fan dell’Alfa: 0-100 km/h in 5,2 secondi e velocità di punta a 240 km/h. Non a caso alla Giulia Veloce in livrea biancoazzurra sono affidati anche i servizi di staffetta e scorta del Presidente della Repubblica e del Papa.

In squadra anche Skoda e Yamaha. La Giulia Veloce sarà affiancata da sette Skoda Superb 2.0 TDI Evo Wagon 4x4 e da 40 motociclette Yamaha FJR 1300. Completano la squadra due furgoni Iveco, uno allestito come officina mobile e l’altro destinato al trasporto di una motocicletta di scorta.

Migliaia di chilometri in venti giorni. Al volante e in sella, gli uomini della Polstrada scorteranno i ciclisti e l’intera carovana in 18 tappe, per un totale di 3.034 km in 15 regioni e 38 province, con una limitata sortita in terra slovena. L’arrivo del Giro d'Italia è previsto a Verona, domenica 29 maggio.

COMMENTI

  • Avessero prodotto la versione station wagon (speriamo quello sia stato l'ultimo "autogol" per Alfa Romeo), alla Stradale potevano essere tutte Giulia...
     Leggi le risposte