Home
AUTO
NEWS
Usato
Fleet&Business
Servizi
seguici con
AUTO
seguici con
NEWS
seguici con
Usato
seguici con
Fleet&Business
seguici con
Servizi
seguici con
How to
seguici con
Eventi

Su 4R di giugno
Colonnine, nessuno rimuove gli abusivi

Su 4R di giugno
Colonnine, nessuno rimuove gli abusivi
Chiudi

Che cosa fate se, con la vostra auto elettrica, arrivate alla sospirata colonnina di ricarica e la trovate occupata da un "abusivo" con una vettura dotata di motore a combustione? La prima cosa che vi viene in mente è chiamare la polizia locale e chiederne l’intervento. Ed è proprio quello che abbiamo fatto per realizzare il servizio pubblicato sul numero di giugno di Quattroruote. Con la nostra Audi Q4 Sportback e-tron bisognosa di ricaricare la batteria, abbiamo visitato sei diverse colonnine presenti in altrettante diverse zone di Milano, tutte occupate da auto termiche (in un paio di casi, ibride plug-in non allacciate alla rete); giunti sul posto, abbiamo chiamato il centralino della polizia locale, segnalando la situazione, e aspettato il promesso invio di una pattuglia. Invano: in un arco di tempo compreso tra un’ora e due ore e 10 minuti, nonostante le rassicurazioni degli operatori, non si è presentato nessuno, lasciando irrisolto il nostro problema. È chiaro che il corpo di polizia locale di una grande città è assorbito da altri impegni prioritari; è però anche vero che in una realtà come quella di Milano, che si considera all’avanguardia nella promozione della mobilità sostenibile, l’utilizzatore di una Bev vede ben poco tutelati i propri diritti, quando - come spesso avviene - vengono calpestati per la maleducazione di altri utenti.

A Roma va meglio. Per la stessa indagine abbiamo replicato il test nella strade di Roma, dove la situazione si è presentata in maniera diversa. Innanzitutto, la sosta abusiva, spesso praticata in doppia fila, si è rivelata nella maggior parte dei casi di breve durata e non pervicacemente prolungata come a Milano. Poi, nei due casi in cui i proprietari delle auto termiche tardavano a spostare il loro veicolo, una pattuglia del Corpo di polizia locale di Roma Capitale si è presentata sul luogo del "delitto", rispettivamente con tempi di attesa di 35 e 52 minuti. Troppo tardi per sanzionare il colpevole, che nel frattempo si era già dileguato, ma abbastanza per rassicurare il cittadino sulla potenziale tutela di un suo diritto. Come detto, l'inchiesta completa è su Quattroruote di giugno 2023.

COMMENTI([NUM]) NESSUN COMMENTO

ultimo commento
ultimo intervento

Su 4R di giugno - Colonnine, nessuno rimuove gli abusivi

Siamo spiacenti ma questo utente non è più abilitato all'invio di commenti.
Per eventuali chiarimenti la preghiamo di contattarci all'indirizzo web@edidomus.it