Sergio Marchionne "Alfa deve considerare la possibilità di tornare"

×
 

"In un momento di stabilità del Gruppo Fca, l'Alfa Romeo per ribadirsi come marchio sportivo può e deve considerare la possibilità di tornare a correre in Formula 1, in collaborazione con la Ferrari". Lo ha dichiarato Sergio Marchionne, in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport e pubblicata oggi dal quotidiano.

Un sogno ancora vivo. Il presidente della Ferrari sembra dunque coltivare ancora il sogno di riportare il Biscione nella massima serie, per quanto abbia sottolineato prima di tutto la priorità della "stabilità", intesa chiaramente come completamento del piano industriale illustrato nelle scorse settimane.

Una battuta anche su Maserati. "L'Alfa Romeo è capace di farsi un telaio, così come è capace di fare i motori", ha aggiunto Marchionne, ribadendo che un'eventuale programma sportivo del marchio passerebbe proprio per le monoposto, e non per il Mondiale Endurance. Discorso diverso per un futuribile impegno di Maserati: "Vediamo, ma non in Formula 1".

Più ibrido sulle stradali. Marchionne ha parlato anche di ricadute tecnologiche sulle Ferrari stradali, che "nell'arco dei prossimi quattro-cinque anni" dovrebbero beneficiare di un più sostanzioso trasferimento di know-how relativo alla propulsione ibrida. E in conclusione è tornato sul tema dell'ingresso di altri Costruttori in Formula 1, uno scenario molto concreto nel passato recente. "L'Audi lo poteva fare: da quello che ho saputo io era prontissima. Poi è sopraggiunto il caos Volkswagen...". F.S.

Gianpiero Salvadalena

Quando ero bambino l'Alfetta era superiore alla BMW e le Audi erano orribili. Ora le BMW e le Audi sono magnifiche auto, con innumerevoli modelli e varianti a listino. L'Alfa Romeo ha a listino solo due macchinine... spero possa risorgere e tornare a competere

COMMENTI

  • Quando ero bambino l'Alfetta era superiore alla BMW e le Audi erano orribili. Ora le BMW e le Audi sono magnifiche auto, con innumerevoli modelli e varianti a listino. L'Alfa Romeo ha a listino solo due macchinine... spero possa risorgere e tornare a competere
  • Carissimo Dottor Marchionne.. come al solito precedenza a una bella gamma affidabile e un servizio post vendita decente!! La F1 il Circo...per spendere solo soldi inutilmente l'Alfa non ne ha bisogno.. Uscite una nuova Ammiraglia come la Thema la Thesis o la 164!!!non giocattoli..guardatevi attorno le Tedesche oggi sempre affidabili come ieri sono piu' belle delle Italiane...oggi..
  • Io mi chiedo: che senso avrebbe far correre 2 team dello stesso gruppo automobilistico tralasciando altre categorie anzichè lasciare Ferrari in F1 e Alfa nell'Endurance (categoria dove ha una lunga e blasonata tradizione )? Capisco la questione della stabilità, è ovvio, ma non è che si ha soldi da buttare in F1 per Alfa e Ferrari come è stato per Porsche e Audi in WEC, dopo tutto in Endurance si può scegliere soluzioni tecniche diverse per poter partecipare giustificando così la presenza di entrambi i marchi, in F1 il regolamento è molto più chiuso e a cosa servirebbe avere entrambi i brand in Formula 1 se non una lotta fratricida?
  • Se De Meo annunciava l'entrata di Seat in F1, forse ci sarebbero state meno risatine...
  • Se De Meo annunciava l'entrata di Seat in F1, forse ci sarebbero state meno risatine...
  • a parte che sono parole dette solo per far apparire il nome alfa romeo sui giornali,con meno soldi e piu facilmente si puo vincere il campionato turismo o fare la 24 0re di le mans,o meglio visto che il mercato principale a quanto sembra sono gli stati uniti la indy car.la formula uno e' molto costosa ed e'impensabile che un gruppo abbia 2 strutture per fare la F1 ai massimi livelli
     Leggi risposte
  • Ammetto di essere un po prevenuto nei confronti di Marchionne, (non gli perdono l'aver portatato, oltre alla produzione, anche la fiscalità all'estero), ma questo è l'ennesimo annuncio che non avrà poi nessun seguito (non a caso è diventato amico di Renzi), sembra sinceramente poco realistico portare alla vittoria in F1 (i piazzamenti non servono) Alfa Romeo in tempi accettabili, oltretutto in diretta concorrenza con Ferrari, meglio investire nella produzione di serie, al monento davvero carente.
     Leggi risposte
  • Fra oggi è la società più indebitata tra tutte le big mondiali dell'auto: 9,3 miliardi di $. Il problema è che Marchiane ha presentato 9 piani industriali in 15 anni e che l'ultimo, a Detroit nel 2014, è stato spazzato via 18 mesi dopo. Nel 2014 disse che Alfa avrebbe aumentato i ricavi del 50% entro il 2018 grazie a 5 miliardi di investimenti e 8 nuovi modelli: tutto rinviato al 2020.
     Leggi risposte
  • Spero che non si creino diatribe all'interno di FCA. Se questa decisione dovesse avere seguito sarebbe, secondo me, figlia della contingenza di forzare i regolamenti della F1 che non permette ai "costruttori" di fare il mestiere. Perchè la F1 è uno spttacolo non èpiù il campo di confronto delle aziende motoristiche. Detto questo vedrei le tre "rivali" gareggiare contro le straniere in campi diversi ma con sforzi comuni l'esempio Maserati MC12 ne è un esempio. E' noto a tutti che questa vettura è la Ferrari Enzo marchiata diversamente. Vorrei che pur mantenendo il centro ricerche confermato nel locoattuale sia integrato per permettereche dal centro escano le vetture di F1 con un marchio le Vetture LM con un altro e le DTM col restante. In modo che ovunque ci sia competizione tecnica FCA abbia un marchio a rappresentarla al più alto livello possibile.
  • Spero di sbagliarmi ma il calo delle borse mondiali che oramai dura da un mese,sia l'anticipo di una "tempesta perfetta"che porterà ad un rallentamento della economia mondiale ancora più grave per noi visto da che gente siamo governati.Occorreranno una montagna di soldi che ora FCA non ha neanche per mettere in progetto più modelli per rilanciare l'Alfa dal momento che solo la Giulia,non potrà fare miracoli e il ritardo con cui entrerà sul mercato,non mi fa ben sperare visto che l'effetto "novità" è già finito.Già anni addietro mi pare 2010 Marchionne presentò un piano ind.le Alfa che prevedeva il rilancio già dal 2014 con 500.000 auto prodotte !
  • Inutile fare una campagna in F1 se poi non hai soldi per fare un prodotto. Maserati é sotto le attese, Alfa sopravvive con tre modelli di cui solo due per il grande pubblico, e che necessitano di una revisione per stare al passo con la concorrenza.
     Leggi risposte
  • E poi si lamenta se lo chiamano "cazzaro". Parla troppo, non ha senso dire che l'Alfa Romeo(???) sarebbe capace di farsi motore e telaio quando non ci crede nemmeno lui..
  • Ovviamente la Boutade Alfa in F1 è nata mesi addietro in piena "Guerra" politico/commerciale tra i costruttori e FIA/FOM sul costo delle Power Unit da fornire ai team indipendenti, ora Marchionne deve continuare sostenere la parte teatrale di fronte alle domande provocatorie, (di Pino Allievi della Gazza in questo caso), ma non c'è nessun fondamento reale, al massimo (ma proprio al massimo) si tratta di rimarchiare in Alfa le PU Ferrari date in leasing ad altro team, e con Red Bull si era parlato proprio di questo come ha rivelato Helmut Marko. Solo un pazzo investirebbe una montagna di denaro per far correre 2 team della stessa famiglia industriale uno contro l'altro, dove la vittoria di uno significherebbe la sconfitta dell'altro, persino un gruppo che (prima del dieselgate) navigava nell'oro come VW, lascierà solo a Porsche il campionato WEC disimpegnando Audi.
     Leggi risposte
  • Se torna l'alfa in formula1 li straccia Tutti,se fosse gestita bene con motoristi all'altezza che gli compete a Alfa Romeo,c'è poca da Sherzare e un nome che incute molto rispetto!
  • Mi piacono le idee di Marchionne, ma ho paura che rimarranno sogni....
  • Le parole di Marchionne sono molto coerenti col cromosoma del marchio: non vi e' dubbio. Solo che con gli invstimenti da fare.. Non so se c'e' cassa abbastanza. Poi a pensiero mio la power unit dovrebbe essere sviluppata ad Arese e non in Ferrari. Era una bona idea equipaggiare una scuderia come Willams o toro rosso. Ma ripeto la power .. Tutta nuova e tutta Alfa. Se cosi' nn fa.. Restera' sempre una emanazione di Ferrari.
  • Secondo me Marchionne è solo un gran furbone, visto che sui nuovi modelli Alfa sono in forte ritardo butta fumo negli occhi della stampa farneticando di un possibile ritorno di Alfa Romeo in formula 1! Ma con quali soldi e per fare che? i gregari della Ferrari? Ma pensasse a fare le auto prima!!!
     Leggi risposte
  • E se domani il team haas si chiamasse Alfa Romeo? Tanto i soldi per un telaio e quant'altro sempre dalle stesse tasche arrivano...
  • alla fine quelle di Marchionne sono solo parole, quelle parole che il vento porta via e ogni volta che leggo una sua intervista ho quasi il voltastomaco di rabbia, perché ho intuito il suo gioco perfido e disgustoso per uno come me che è sempre stato appassionato di auto. Scusate lo sfogo.
     Leggi risposte
  • ma quante ne racconta marchionne, non riesce nemmeno a mettere in vendita la giulia e parla di formula1, fiato alle trombe
  • L'Alfa dovrebbe un po' imitare Tesla, alla lunga. Una bella Alfa elettrica da 800 CV sul posteriore farebbe un figurone. Riguardo le competizioni, una volta arrivati i primi modelli elettrici, potrebbe approdare alla Formula E, quest'ultima destinata a crescere di importanza.
     Leggi risposte
  • "Alfa deve considerare al possibilità di tornare", si è dimenticato dire "tornare a fare macchine" che è la cosa più importante, altro che gare
     Leggi risposte
  • Anziché sprecare denaro in Formula 1 si decida con la Giulia (magari anche S.W. visto che sono quelle che vendono di più in questa categoria), rifaccia completamente MiTo e Giulietta (non penosi restyling come quello in previsione a Ginevra...)!
     Leggi risposte
  • Bravo Mr. M, che anche qui va contro la vulgata di Mirafiori, che volle far uscire Alfa Romeo dalla Formula 1, appena entrò nel gruppo Fiat. Si era rimasti alla fornitura di motori per quel galantuomo di Ligier ed il CEO Alfa fu costretto a dargli un dispiacere. La verità è che se Alfa vuol competere come trent'anni fa coi brand premium tedeschi, ha bisogno di recuperare in Brand Equity -e la Formula 1 è un'opportunità, come lo era trent'anni fa.
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19588/poster_008.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 5: centocinquanta cavalli posson bastare http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-5-centocinquanta-cavalli-posson-basta Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19584/poster_007.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 2: che faccio, mi compro lei o la Stelvio? http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diari-di-bordo-alfa-giulia-day-2-che-faccio-mi-compro-la-giulia-o-la-stelvio- Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19582/poster_003.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 4: seduti in basso per guidare alto http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-4-seduti-in-basso-per-guidare-alto- Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19580/poster_005.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 3: una meccanica che fa la differenza http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-2-una-meccanica-che-fa-la-differenza Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19574/IMG-20171020-WA0015-iloveimg-cropped.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 1: gli accessori segreti per il vero petrolhead http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-1-gli-accessori-segreti Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19119/stelvio.jpg Alfa Romeo Stelvio 2.2 diesel: 180 CV posson bastare? http://tv.quattroruote.it/premiere/video/alfa-romeo-stelvio-2-2-diesel-180-cv-posson-bastare- Première
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18952/poster_017.jpg Le prove su strada del numero di luglio di Quattroruote http://tv.quattroruote.it/flash/video/le-prove-su-strada-del-numero-di-luglio-di-quattroruote Flash
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/18941/sfds.jpg Alfa Romeo Giulia Super 2.0 Turbo 200 CV, equilibrio perfetto http://tv.quattroruote.it/prove-su-strada/video/prova-giulia-super-200cv Prove su strada

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CITROËN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona