Sport

Formula 1
Tutti i campioni del mondo dagli inizi a oggi - FOTO GALLERY

Formula 1
Tutti i campioni del mondo dagli inizi a oggi - FOTO GALLERY
Chiudi

Con le prove libere del Gran Premio d’Australia ha preso il via a Melbourne l’edizione 2019 del Campionato mondiale di Formula 1. Quello di Albert Park è il primo di un calendario di 21 appuntamenti in cui venti piloti, per un totale di dieci scuderie, si contenderanno fino al prossimo 1° dicembre il titolo iridato, finora assegnato 69 volte a 33 assi del volante, che potrete scoprire nella nostra gallery.  

Schumi e gli altri. A vincere più mondiali piloti è stato finora Michael Schumacher, con un bottino di sette titoli. Il tedesco detiene peraltro il maggior numero di mondiali consecutivi (cinque, con la Ferrari dal 2000 al 2004), mentre Sebastian Vettel e Juan Manuel Fangio si sono fermati a quattro.

Fangio e Hamilton. L’argentino, complessivamente, ne ha vinti cinque, proprio come Lewis Hamilton, il campione in carica che ha chiuso la stagione 2018 con 408 punti, ottenendo il titolo iridato con due gare d’anticipo al Gran Premio del Messico dello scorso ottobre, dove non è salito sul podio (si è classificato quarto). Ed ora, le sette corone iridate di Schumi non sono più così irraggiungibili per il pilota della Mercedes.  

Vincitori con più team. Dieci piloti hanno vinto il Mondiale con più di una scuderia: ben quattro, per Fangio (Alfa Romeo, Daimler, Ferrari e Maserati); due, per Schumi (Benetton e Ferrari), Alain Prost (McLaren e Williams), Niki Lauda (Ferrari e McLaren), Jack Brabham (Cooper e Brabham), Graham Hill (BRM e Lotus), Jackie Stewart (Matra e Tyrrell), Emerson Fittipaldi (Lotus e McLaren) e Nelson Piquet (Brabham e Williams).

Altre curiosità. Il pilota più giovane a vincere un Mondiale è stato Sebastian Vettel (nel 2010, all’età di 23 anni e 134 giorni), beffando per pochi mesi Lewis Hamilton (iridato già a 23 anni e 299 giorni, nel 2008), finora l’unico pilota di colore ad aver vinto un campionato di Formula 1. Il più anziano a vincere il titolo è stato invece Juan Manuel Fangio, all’età di 46 anni e 41 giorni (nel 1957). 

Padri e figli iridati.Sebbene di figli d’arte da sempre pieno il motorsport, in due soli casi il titolo iridato è andato a genitori e progenie. Quello più recente è l’impresa di Nico Rosberg, laureatosi campione del mondo nel 2016: è il figlio di Keke Rosberg, a sua volta campione nel 1982. Fino a poco più di due anni fa l’unica dinastia iridata era quella degli Hill: Graham vinse il titolo nel 1962 e nel 1968; lo imitò il figlio Damon, vincendo il mondiale nel 1996.

COMMENTI

  • Ahi ahi Alessandro Mirra, ....... Michael Schumacher ha vinto i suoi titoli con la Ferrari e con la Benetton non con la Renault, tra l'altro i 2 mondiali piloti conquistati col team degli ex "maglionari" veneti sono avvenuti nel 94 con una monoposto spinta dal V8 Ford e nel 95 dal V10 Renault......
     Leggi le risposte
  • E dopo aver passato in rassegna tutti i Campioni del Mondo Piloti urge una carrellata di monoposto Campioni del Mondo Costruttori.