Alfa Romeo MiTo Arriva il restyling: ecco le prime foto

×
 

Effetto Giulia, verrebbe da dire dopo aver sorpreso stamane questo esemplare camuffato di Alfa Romeo MiTo, che conferma inequivocabilmente come a Torino stiano lavorando al restyling, l'ultimo prima che la piccola Alfa esca definitivamente di produzione senza lasciare eredi. Le immagini, un'esclusiva di Quattroruote.it, lasciano intuire con buonissima approssimazione l'entità delle modifiche, concentrate per lo più sul frontale.

Faccia da Giulia. Su tutto spicca il nuovo scudetto di dimensioni maggiori, molto simile a quello visto sulla Giulia Quadrifoglio, con il profilo sul perimetro interno e le prese d'aria laterali ridisegnate. Il caratteristico trilobo Alfa è "riempito" da una griglia a nido d'ape dalle maglie larghe e dallo scudetto sono spariti i vecchi listelli orizzontali cromati. I fari, invece, sembrano invariati.

Family feeling. Il restyling, che a naso potrebbe debuttare nei primi mesi del prossimo anno in concomitanza con le varianti "normali" della Giulia, mira certamente a ricostituire il family feeling dei modelli attualmente a listino attorno agli stilemi introdotti dall'Alfa Romeo Giulia, l'auto della rinascita del marchio. E, a proposito di marchio, è praticamente sicuro che anche la MiTo restyling adotti il nuovo logo Alfa, presentato lo scorso giugno.

E la Giulietta? Non più tardi ieri era comparsa sulla solita pagina Facebook, Alfa Romeo Project 952, una foto di una Giulietta ripresa da dietro tappezzata da pellicola optical, che suggeriva la possibilità di un restyling (per i collaudi delle componenti tecniche, come gli ammortizzatori, non serve camuffare le vetture...). Alla luce di quanto scoperto oggi da Quattroruote, la possibilità che il musetto - una parte "molle", quindi non costosa - venga aggiornato non è così remota.

Carlo Di Giusto

Riccardo Bucchino

Quello che no ho capito è perché han buttato nel cesso i gruppi ottici anteriori di brera/159 che erano meravigliosi e originali in favore delle schifezze che han messo su giulia, 4c, giulietta, mito, etc che sono orrendi, almeno sulla fascia alta come giulia potevano tenerli con il dovuto restyling al posto che copiare gli altri marchi. Del resto la Giulia è la nuova 159 solo che l'han chiamata giulia per segnare il cambiamento, ma conserva ancora molto della 159... a parte i punti di forza... E la griglia anteriore a nido d'ape... ma per favore, quella è roba da 18enni tamarri o da "audisti" non da alfisti. Il suv alfa romeo... ma dai, le alfa romeo devono essere sportive, se un alfa non gratta ad ogni dosso, non è un alfa!

COMMENTI

  • Quello che no ho capito è perché han buttato nel cesso i gruppi ottici anteriori di brera/159 che erano meravigliosi e originali in favore delle schifezze che han messo su giulia, 4c, giulietta, mito, etc che sono orrendi, almeno sulla fascia alta come giulia potevano tenerli con il dovuto restyling al posto che copiare gli altri marchi. Del resto la Giulia è la nuova 159 solo che l'han chiamata giulia per segnare il cambiamento, ma conserva ancora molto della 159... a parte i punti di forza... E la griglia anteriore a nido d'ape... ma per favore, quella è roba da 18enni tamarri o da "audisti" non da alfisti. Il suv alfa romeo... ma dai, le alfa romeo devono essere sportive, se un alfa non gratta ad ogni dosso, non è un alfa!
  • ottima cosa!!! una bella sorpresa per una delle poche coupesegmento B originali e sportive
  • Ho una MiTo 78cv 16 valvole, la prima serie. Una ottima auto che FCA ha trascurato in maniera scandalosa. Che significa una Punto ricarrozzata? Ci sono molte differenze ma poi che male c'è se la base da cui è nata è ottima? Poi altre auto non FCA nate dalla stessa base sono sempre mkeglio......Su strada è veramente gobibilissima. Vero è che oggi ha bisogno di un adeguamento "tecnologico" come sistemi multimediali che anche utilitarie hanno (magari per distogliere lo sguardo e la mente da qualche lacuna tecnica...). Mi auguro che nella gamma Alfa Romeo in futuro ci sia ancora un'auto come la Mito e che venga aggiornata periodicamente.
  • Si....si....il nuovo logo alfa fa tanto restailing!
  • restyling totalmente in ritardo (se si potrà parlare di restyling o lifting staremo a vedere)...un paio di anni fa con l'inutile model year che ha introdotto fare brunito e cornice cromata dello scudetto alfa era il momento giusto per un restyling vero e proprio...ormai il modello si dava per spacciato, l'uscita dal listino del twinair sembrava anticipare il taglio di altri motori e poi l'uscita di produzione, invece ci sorprendono in ritardo con questo restyling in calcio d'angolo ...magari vorranno sfruttare l'effetto Giulia con un lampo inaspettato di buon senso, fatto sta che non potranno cancellare 5 anni di marketing sbagliato (tanto che credo gli italiani si chiedano se la fanno ancora)...inutile dire che sarà lecito aspettarsi a breve un restyling anche della Giulietta (stavolta si spera davvero corposo ) così introducono il nuovo logo e buonanotte
  • Va beh, a parte i commenti pro e contro Fiat per partito preso, è evidente che questo restyling arriva con evidente ritardo, quando ormai il modello si è "imbolsito", sarebbe servito almeno 2 anni fa con l'aggiunta dell'annunciata e mai realizzata versione 5 porte, ciò l'avrebbe fatta restare competitiva con le concorrenti perchè come detto altre volte, la Mito fu un'intuizione di De Meo che pensò di portare la "premium" Alfa (ammesso che l'Alfa di quel periodo potesse essere considerata premium) anche nel segmento B a competere con la BMW/Mini, e anticipando l'Audi A1 di diversi anni. PS. Vorrei fare una considerazione tra il serio e il faceto come si dice, Ricordo la Fiat Viaggio, che era un modello inedito, camuffata con "scarabocchi" fatti a mano con la bomboletta di vernice per risparmiare, ora invece questa Mito, a cui probabilmente è stato modificato solo il frontale, è incartata totalmente nella pellicola Optical anche al posteriore....... com'è il detto??? Crepi l'avarizia ........ (-_-)
  • restilyng penoso, aggiungeranno qualc he gadget ad un'auto per ragazzotti un po cafoncelli e il prezzo salirà....ma possibile che in Italia si arriva a questi vertici di insipienza grazie ad una platea di inguaribili sognatori che credono che ancora ci sia un'industria automobilistica italiana?
     Leggi risposte
  • ormai solo pessime auto , mentre ilo mondo va avanti a grandi passi verso il futuro, noi siamo costretti a vedere questi restilyng penosi per fregere i gonzi che ancora comprano auto italiani a prezzi alti e con sempre meno qualità
     Leggi risposte
  • Il problema della MiTo non è l'estetica - che è ottima e ancora attualissima per la sua categoria, - ma gli interni degni di una Dacia Sandero. È vergognoso proporre un'auto con quell'infotainment nel 2015, poi gli "alfisti" si sorprendono se si è riusciti a venderla un po' giusto in Italia. Quindi serviva un profondo "model year", con dotazioni oggi indispensabili per essere competitivi. Dei fari e del logo, un bel chissene..... no?
     Leggi risposte
  • Pura operazione d'immagine per strappare l'entusiasmo dei (pochi) appassionati del modello: non mi spiego altrimenti la pellicola "mimetica" applicata a piene mani sulla fiancata...completamente inutile!
  • Mah! io penso che se la nuova Giulia avrà il successo auspicato, anche Giulietta e persino Mito ne gioveranno. Per Mito, se fanno un azzeccato restyling, poche ma buone motorizzazioni (il 78 CV per i neo pat. il 1,4T in 3 declinazioni di potenza, il 1.3 diesel da 95 CV euro 6). Esternamente è ancora bella (si possono modificare i paraurti, le prese d'aria ed il logo). Internamente adeguare l'infotainment, u-connect e rivedere alcuni particolari e manopole. Poi chi se ne fotte con questa storia del pianale della Punto (Audi ricarrozza, MB monta motori Renault, BMW fa i tre cilindri e le TA e tanti a dire: come sono bravi ed intelligenti sti tedeschi). Se poi, dopo il 2018 le cose saranno andate bene, si potrebbe pensare anche ad un nuovo modello di seg. B oltre a quello C. Qualcuno potrà obiettare: ma il logo sul cofano fa la vera differenza, rispondo: non totalmente ma aiuta molto. Un'Audi ricarrozzata è un'Audi perchè ha gli interni eccellenti e non solo i 4 anelli.
  • L'Alfa Mito è l'esempio perfetto della mentalità ALfa. Idea geniale, quella di fare partendo da una base economica, una piccola cool, antimini cooper, idea copiata poi da citroen ed Audi con enormi margini di guadagno, Purtroppo però quando sali su una A1 da 30k euro non ti senti su una polo da 12k, è rifinita, è agghindata fuori è diversissima, eppure condividono moltissimo, quando invece sali su una mito, ti senti su una punto col carbonio finto, sono uguali, linea identica, fanali a tapiro orribili sulla mito altissimi per sfruttare la stessa posizione dei fanali a goccia punto. Quando bastava fare un frontale specifico, abbassarla un po ed allargare banalmente la carreggiata per avere una piccola coupè 2 volumi, bella, italiana, veloce ed economica che poi da guidare non è male, però l'Audi A1 è un'Audi, la mito è una punto imbruttita. Mito: idea geniale, prodotto tirato via, risultati giustamente modestissimi se non negativi per l'immagine.
     Leggi risposte
  • Purtroppo, al contrario di altri, in FCA hanno deciso di seguire una politica che agli appassionati piace poco. Fanno un bel modello che al momento della sua uscita è ottimo, lo vendono bene, recuperano l'investimento e ci guadagnao e poi fine. Non viene aggiornato (se non con leggeri e poco costosi cambiamenti a metà carriera) e quindi viene abbandonato. Si può vedere con la Punto, un'auto che ancora oggi è uno dei modelli più venduti in Italia. Questa è una mossa strategica ben precisa presa da Marchionne. Probabilemente dal punto di vista finanziario sono convinti di fare bene. Anche il fatto che ora fanno sempre meno modelli gemelli (come una volta Fiat e poi Lancia), è una strategia precisa. A me non piace molto, ma finanziariamente funziona, per ora. Questa Mito ha un leggerissimo face-lift per farla durare ancora qualche anno, poi fine, morte del modello.
  • Restyling mi sembra una parola grossa da quello che si capisce...forse più appropriato face lifting. Spero che facciano questa operazione family feeling, in particolare Giulietta con fanaleria anteriore aggiornata stile Giulia camperebbe altri 3/4 anni senza problemi... Vediamo se dopo tanti anni in FCA si riscopre che i modelli possono essere aggiornati e non interrotti per ricominciare da capo ogni volta.
  • Considerati gli anni che è sul mercato potevano fare qualcosa di più radicale.
  • Sono contento di questo restyling e suppongo che rimarrà ancora in produzione anche con i diesel (spero)... Adesso che la mia 147 è a fine carriera (gloriosa) potrò ripensare ad un nuovo acquisto in Alfa Romeo.;-)))
  • Auto che comprerei all'istante. Bella, comoda, sportiva, originale. Che bello guidare italiano!
  • anche se è un modello ormai sorpassato, AlfaRomeo ha ancora bisogno di lei per riempire i listini e i saloni espositivi, quando sarà commercializzata la Giulia. Ci sarà solo una modifica estetica al paraurti anteriore per richiamare la nuova immagine AlfaRomeo.
  • R.I.P. a me non dispiaceva ne come auto e ne come idea. Mi spiace che esca di produzione, ne comprerò una a Km 0 poco prima della fine e la terrò nel mio garage per i posteri.
  • La Mito e sempre stata una piccola affascinantte coupè Alfa Romeo,anche loro hanno commesso un'errore, non dovevano montare il TwinAir sulla mito,un'Alfa Romeo che praticamente è il massimo per tanti motivi.
  • Questa non me lo aspettavo, lo ammetto. Credevo che MiTo morisse tra pochi mesi, con l'inizio della produzione del Levante. Tra l'altro il lavoro fatto non sembra affatto male: oltre che renderla coerente con Giulia, lo scudo di maggiori dimensioni va a riempire maggiormente il muso anche senza modificare i gruppi ottici, vero tallone d'Achille del design di MiTo, almeno a mio parere. Ci sarà da vedere se cambierà qualcosa all'interno e nelle motorizzazioni (ma credo che queste siano possibilità piuttosto remote, considerando i bassi numeri di vendita dell'auto). P.s.: la MiTo con la pellicola optical non è affatto male...si potrebbe lanciare una nuova moda! (si scherza, ovviamente!)
  • addirittura scavargli una fossa mi sembra esagerato quando ci sono in giro cessi di auto esagerati. Se non piace questa auto inutile commentare anche se ogni opinione va rispettata. Per aggiornarla vorra dire che vende ancora infatti nel suo segmento e sempre prima nelle vendite altrimenti cesserebbe la produzione tranquillamente.
     Leggi risposte
  • Faremo una spider Alfa con Mazda! Anzi no la spider Alfa non si farà La Giulietta uscirà di produzione e non avrà eredi - Contrordine, ci sarà una nuova seg. C con trazione posteriore La berlina Seg D non si chiamerà Giulia Ci saranno 2 Suv e un'ammiraglia derivata dalle MAserati anzi verrà presentato un Suv medio nel 2016 e poi si vedrà Riduzione di gamma motori per la Mito e progressiva "sparizione" dai listini - nuovo restyling della Mito che tirerà avanti ancora un poc0... Qualcuno ha delle idee chiare all'interno di FCA?
     Leggi risposte
  • Farebbero meglio a scavargli direttamente una bella buca in terra e....
  • il classico restyling di metà carriera. quindi ce la teniamo fino al 2022
     Leggi risposte
  • mi fa piacere un restyling della Mito, auto secondo me riuscita e dalla linea ancora attuale, meno contento che laggiornamento sia in stile Giulia che non trovo così interessante estateticamente e assai poco originale e che, sembra, non verranno toccati ifari; mettere dei led all'anteriore sarebbe davvero bello.
  • Purtroppo hanno lasciato invariato il posteriore, che a mio giudizio è il vero punto debole di questa auto e la rende goffa e piccina; effetto che non si ha sulla Gpunto
  • le solite ironie sulle italiane ma si dimenticano che le straniere sono il prolungamento della propria personalità mercedes ha l'orologio come la Maserati o copiano la stile Italia e meccanica ecc.. anzi farei un test se è in grado di giudare un'italiana se la multipla fosse straniera o la duna sarebbero bellissime tanto disse Armani chi si sa vestire può andare al mercato.... ciao belli
  • è un leggerissimo restyling per farla sopravvivere ancora un po'.....è evidente che investiranno pochissimo....
  • Come buttare i soldi dalla finestra. Il gruppo FCA, sembra lamentare una carenza di liquiditá che sta posticipando il lancio di alcuni modelli. La Mito è ormai nell´ultima fase del ciclo di vita, e fare un investimento su questa auto, personalmente lo ritengo uno spreco. Avrebbero potuto dirottare queste risorse su modelli più importanti.
     Leggi risposte
  • Non capisco il senso di fare un Restyling della Mito se è vero che non avrà eredi e a brevissimo uscirà dalla produzione.
  • Quindi cambiano lo scudo che era la cosa più riuscita del frontale. Misteri di alfiat. I fari da topo, immagino, rimangono.
  • Ottimo gran cosa!! il massimo però sarebbe stato farla anche o solo a 5 porte!
  • ... quindi si limiteranno a ingrandire gli incisivi al castoro?
  • dalla prima foto mi sembra sia protetto alla vista anche il cruscotto ...forse sono previste modifiche anche lì...!
  • Hanno fatto una mossa saggia. Sebbene il prodotto non sia amato dai puristi garantisce discreti numeri di vendita, indispensabili al marchio.
  • Penso sarà giusto qualcosa di lievissimo niente nuovi fari quindi non aspetto giulia se non scudetto, vuol dire che a Torino ancora qualche piccolo lavoro lo fanno :D. Dicevano che ormai mito a fine anno finiva invece non sarà così meglio, giulietta potrebbe campare anni, la nuova SE mai arriverà ormai sarà per il 2019, con un vero restyling soprattutto dell'interno, col tct sul 1600 diesel e prezzi di listino corretti, ma questo comporterebbero troppi investimenti che penso FCA non vuole fare.
     Leggi risposte
  • Questo restyling della Mito è una sorpresa, non doveva uscire mestamente di produzione? Tant'è che già erano state tolte dal listino alcune versioni. Presentare un restyling vuol dire puntare sul modello ancora per 2/3 anni. Quindi si arriva a scollinare il 2018, data di termine dell'attuale Piano di FCA, dopodichè se Alfa avrà portato a casa anche solo una parte di quanto ci si attende (400000 vetture/anno) magari potrebbero ripensarci e riproporre un modello di segmento B tutto nuovo che sia il gradino di accesso alla gamma .
     Leggi risposte
  • uno grande punto; punto evo ecc. ricarrozzata con il badge alfa romeo
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19588/poster_008.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 5: centocinquanta cavalli posson bastare http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-5-centocinquanta-cavalli-posson-basta Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19584/poster_007.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 2: che faccio, mi compro lei o la Stelvio? http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diari-di-bordo-alfa-giulia-day-2-che-faccio-mi-compro-la-giulia-o-la-stelvio- Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19582/poster_003.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 4: seduti in basso per guidare alto http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-4-seduti-in-basso-per-guidare-alto- Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19580/poster_005.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 3: una meccanica che fa la differenza http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-2-una-meccanica-che-fa-la-differenza Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19574/IMG-20171020-WA0015-iloveimg-cropped.jpg Diario di bordo Alfa Romeo Giulia 2.2 diesel 150 CV AT8 - day 1: gli accessori segreti per il vero petrolhead http://tv.quattroruote.it/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-alfa-romeo-giulia-2-2-diesel-150-cv-at8-day-1-gli-accessori-segreti Diario di bordo
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19119/stelvio.jpg Alfa Romeo Stelvio 2.2 diesel: 180 CV posson bastare? http://tv.quattroruote.it/premiere/video/alfa-romeo-stelvio-2-2-diesel-180-cv-posson-bastare- Première
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18952/poster_017.jpg Le prove su strada del numero di luglio di Quattroruote http://tv.quattroruote.it/flash/video/le-prove-su-strada-del-numero-di-luglio-di-quattroruote Flash
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/18941/sfds.jpg Alfa Romeo Giulia Super 2.0 Turbo 200 CV, equilibrio perfetto http://tv.quattroruote.it/prove-su-strada/video/prova-giulia-super-200cv Prove su strada

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CITROËN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona