Alfa Romeo Giulietta Al via i test invernali per il restyling

×
 

Lo sviluppo del restyling della Alfa Romeo Giulietta prosegue tra le nevi della Scandinavia. A pochi mesi dai primi avvistamenti, la cinque porte italiana è di nuovo su strada per collaudare tutti i componenti dedicati al modello aggiornato, che vedremo probabilmente entro la fine del 2016 insieme a un analogo rinnovamento della MiTo.

Il nuovo frontale ispirato alla Giulia. Per la Giulietta le modifiche principali saranno dedicate ai paraurti, con quello posteriore impreziosito da un nuovo estrattore centrale, ma sarà il frontale ad essere protagonista. La nuova mascherina prenderà ispirazione da quella della Giulia mentre ci sono ancora dubbi sui gruppi ottici: il muletto delle nuove immagini presenta adesivi anche sui fari, assenti invece nelle foto spia precedenti ed è quindi impossibile per ora capire in maniera definitiva quale sarà l'aspetto della vettura aggiornata.

Gli interni aggiornati e l'automatico sul diesel 1.6. Non sono disponibili immagini dell'abitacolo ma dalle precedenti foto spia sappiamo che anche per la plancia è previsto un aggiornamento delle finiture e di alcuni elementi vista la copertura totale presente sui muletti. Anche in questo caso l'ispirazione dovrebbe venire dalla sorella maggiore Giulia ma non sarà possibile ridisegnare la struttura principale vista la vita commerciale residua del modello. Un cenno infine alla meccanica: secondo le informazioni in nostro possesso la novità più importante sarà relativa all'abbinamento tra il cambio doppia frizione TCT e il diesel 1.6 JTdm-2 120 CV.

Redazione online

Antonio Viotto

A metà del 1966 , papà sostituì la Giulietta con la più moderna Giulia, dallo stile più provocatorio e corsaiolo, caratterizzata dal muso corto e grintoso, dal cofano discendente verso lo scudetto triangolare, il simbolo storico dell’Alfa Romeo. Dietro la caratteristica coda tronca, mozzafiato, derivata dalle esperienze sportive della gestione corse della casa, divenuta poi l’Autodelta dell’Ing. Carlo Chiti. “Disegnata dal vento” rimarcava la reclame dell’epoca. Ed era vero! Tale soluzione permise di ottenere un coefficiente di penetrazione migliore con effetti positivi sulla ripresa e sulla velocità di crociera. Le novità ? Il cambio era a cinque marce con leva a cloche sul pavimento e i freni a disco, davanti e dietro. Ecco in sintesi le caratteristiche: motore bialbero a 4 cilindri in linea, 1570 cmc. valvole a V, potenza : 90 cavalli. Sospensioni anteriori a ruote indipendenti, bracci traversali e biella obliqua; posteriore ad assale rigido, bracci longitudinali .Trazione posteriore cambio a 5 marce. Velocità max : Kmh. 168 ! Ma “Quattroruote” nella sua prova su strada rilevò invece 175 Kmh. effettivi. (Ndr. Dati tecnici da Quattroruote, Ed.Domus). E l’estate del ‘66, ancora a Montecatini Terme. Il viaggio con la Giulia 1600 ti colore verde, anch’essa docile ma più scattante e con poco rollio stavolta, rispetto alla Giulietta. In più il rombo tipico e intramontabile del bialbero Alfa Romeo che il gran motore emetteva. Indimenticabile l’atmosfera che regnava intorno all’alfista anni ’60 ! Ricordi poi quel viaggio nell’entroterra genovese ? La sosta imprevista a Crocefieschi, dove era in corso la festa del patrono locale, al momento della processione dei crocifissi portati a braccio che si stava avvicinando. Uno dietro l’altro in fila indiana. Se quel crocifisso cadesse, pensai! E in quel preciso istante, ……bang, ecco il primo crocifisso scivolare dalle braccia del portatore e piombare sul parafango della nostra Alfa. Cara Giulia, ti facesti male ? No, fortunatamente solo un graffio. Così riuscimmo a proseguire il viaggio. Mi sovviene tuttora “ U’ Sciu Canale”, il guardiano del garage sullo storico lungomare Colombo a Varazze, quando di nascosto mi consegnava la Giulia, e poi ……via sull’Aurelia. Direzione: il mare. Tragitto : Albisola mare e ritorno, per un salto da Renza, la mia sorella più grande, procedendo comunque lentamente, pian piano, sui viali del lungomare ad ammirare le bellezze circostanti, ma anche a farsi ammirare, orgoglioso di guidare la tanto ambita Giulia. Sempre emozionatissimo, ma desideroso di provarla ancora, e ancora, ma sempre con grande cura e attenzione, come fosse una reliquia religiosa. Cara Giulia, quali ebbrezze e quante soddisfazioni ci hai regalato”

COMMENTI

  • A metà del 1966 , papà sostituì la Giulietta con la più moderna Giulia, dallo stile più provocatorio e corsaiolo, caratterizzata dal muso corto e grintoso, dal cofano discendente verso lo scudetto triangolare, il simbolo storico dell’Alfa Romeo. Dietro la caratteristica coda tronca, mozzafiato, derivata dalle esperienze sportive della gestione corse della casa, divenuta poi l’Autodelta dell’Ing. Carlo Chiti. “Disegnata dal vento” rimarcava la reclame dell’epoca. Ed era vero! Tale soluzione permise di ottenere un coefficiente di penetrazione migliore con effetti positivi sulla ripresa e sulla velocità di crociera. Le novità ? Il cambio era a cinque marce con leva a cloche sul pavimento e i freni a disco, davanti e dietro. Ecco in sintesi le caratteristiche: motore bialbero a 4 cilindri in linea, 1570 cmc. valvole a V, potenza : 90 cavalli. Sospensioni anteriori a ruote indipendenti, bracci traversali e biella obliqua; posteriore ad assale rigido, bracci longitudinali .Trazione posteriore cambio a 5 marce. Velocità max : Kmh. 168 ! Ma “Quattroruote” nella sua prova su strada rilevò invece 175 Kmh. effettivi. (Ndr. Dati tecnici da Quattroruote, Ed.Domus). E l’estate del ‘66, ancora a Montecatini Terme. Il viaggio con la Giulia 1600 ti colore verde, anch’essa docile ma più scattante e con poco rollio stavolta, rispetto alla Giulietta. In più il rombo tipico e intramontabile del bialbero Alfa Romeo che il gran motore emetteva. Indimenticabile l’atmosfera che regnava intorno all’alfista anni ’60 ! Ricordi poi quel viaggio nell’entroterra genovese ? La sosta imprevista a Crocefieschi, dove era in corso la festa del patrono locale, al momento della processione dei crocifissi portati a braccio che si stava avvicinando. Uno dietro l’altro in fila indiana. Se quel crocifisso cadesse, pensai! E in quel preciso istante, ……bang, ecco il primo crocifisso scivolare dalle braccia del portatore e piombare sul parafango della nostra Alfa. Cara Giulia, ti facesti male ? No, fortunatamente solo un graffio. Così riuscimmo a proseguire il viaggio. Mi sovviene tuttora “ U’ Sciu Canale”, il guardiano del garage sullo storico lungomare Colombo a Varazze, quando di nascosto mi consegnava la Giulia, e poi ……via sull’Aurelia. Direzione: il mare. Tragitto : Albisola mare e ritorno, per un salto da Renza, la mia sorella più grande, procedendo comunque lentamente, pian piano, sui viali del lungomare ad ammirare le bellezze circostanti, ma anche a farsi ammirare, orgoglioso di guidare la tanto ambita Giulia. Sempre emozionatissimo, ma desideroso di provarla ancora, e ancora, ma sempre con grande cura e attenzione, come fosse una reliquia religiosa. Cara Giulia, quali ebbrezze e quante soddisfazioni ci hai regalato”
  • Ma se la nuova Giulietta non arriverà prima del 2018, un deciso restyling ha senso. Nel 2015, le vendite hanno tenuto e nel 2016, sulla scia della Giulia crescerà anche l'appeal. Certo dovranno aggiornare il frontale tutto e dotare gli interni di materiali ed assemblaggi da premium. Si può fare. Evitare tutti questi commenti sarcastici e ripetitivi (tenendo presente che una nuova Giulietta non si potrà avere prima della Giulia, sembrerebbe elementare no?). Poi il rilancio Alfa si materializzerà solo con l'auspicabile successo della Giulia, altrimenti addio sogni di gloria.
  • A me sembra che il sarebbe bastato riportare i fari nella posizione più naturale, semplicemente a sviluppo orizzontale invece che verticale, come su tutte le Alfa Romeo prima di Mito e Giulietta. I fari a sviluppo verticale sono ORRENDI!!!!!! E distruggono l'estetica di tutto il muso sia su questa che sulla MiTo.
  • La Giulietta è carina anche adesso, trovando persino il muso, la parte più criticata, consono allo stile Alfa. Se proprio vogliamo cercare il pelo nell' uovo, è meno Alfa lo stile della nuova Giulia, uno strano pastrocchio dove hanno appiccicato gli stilemi della casa, piuttosto che l' aspetto della "vecchia" Giulietta. Poi si sa, il marketing impone dei restyling ogni 3/4 anni, se non si vogliono perdere quote di mercato. Il problema rimane però la qualità complessiva, la raffinatezza meccanica, l' ampiezza della gamma, assolutamente da potenziare, se si ambisce ad imporre il marchio nella fascia premium prestazionale.
  • nel mio parco macchine ho avuto e ho alfa33 166 Gt 147 e MiTo x cui le Alfa le conosco e so valutare ......
     Leggi risposte
  • la serie attuale ha venduto meno del potenziale anche x la scelta esteticamente sbagliata dei fari ....ridicoli ......speriamo che nella nuova i responsabili del design si riprendano dalla sbornia stilistica
  • Sarà l'ennesimo restyling da brivido... non sto più nella pelle! Zzzzzzzzzzzzzzzz
  • Ho avuto la giulietta 2.0 140 cv da ottobre 2011 a dicembre 2013 e l'ho data via per la disperazione dovuta hai tanti difetti e problemi. Plastiche rumorose, pomello del cambio che si stacca, guarnizioni che si staccano, consumo olio motore anomalo etc etc. Spero che oltre al restyling abbiano anche provveduto a migliorare la qualità effettiva.
     Leggi risposte
  • Mah, pare che per "frontale rivisto" intendano solo il paraurti e che i fari, benché nuovi, saranno comunque della forma dei precedenti. Quindi niente fari stile Giulia. Se ciò è vero, OPPORTUNITA' SPRECATA. Idem per i fari posteriori, a me quella specie di punto interrogativo sdraiato che si vede a luci accese proprio non piace.
  • Ennesimo restyling per questa macchina stanno quasi battendo la Ford degli anni 90/2000 ogni anno un aggiornamento , resta il fatto che in giro di auto migliori ce ne sono parecchie BMW in primis , Mercedes , Audi , Infiniti , Lexus con Trazioni posteriori o integrali e motorizzazioni nonché cambi e interni da prima categoria
     Leggi risposte
  • I lamierati non verranno toccati quindi cofano parafanghi bagagliaio non verranno modificati così anche la forma dei fari ant e post . Per i sognatori di un allineamento alla gamma " quale ? " possono svegliarsi dal sogno e rimettersi a sognare nel 2019 2020 Forse .....
     Leggi risposte
  • Comunque secondo il mio modestissimo parere la macchina non è così brutta, ma non è neanche così bella.. Cioè non abbastanza bella per essere un'Alfa con la A maiuscola.. Da rifare ci sarebbero parecchie cose: i fanaloni anteriori sono da buttare nel WC, mentre i fari dietro li potremmo salvare, anche se sarebbe il caso di modernizzare i led... gli interni non mi hanno mai fatto impazzire.. I cerchi in lega non mi hanno mai fatto impazzire (quelli nelle foto del muletto sono molto belli).. Ce ne sarebbe del lavoro da fare.. (poi i gusti sono personali, magari qualcuno la pensa diversamente da me...)
  • Cavoli ma arriverà mica a fine 2016????? La Giulietta a fine 2016 ci arriva con il deambulatore!!!!
  • Dalle foto, la Giulietta dei test,anche se dotata dei cerchi 18", sembra più bassa di quella attualmente in commercio,magari qualche test anche di assetto per allestimenti sportivi.
  • Complimenti al mago Otelma dell'automotive, Marchionne, per questo ennesimo restyling, deve essere il 24esimo, della Giulietta. Da quanti anni Alfa Romeo non fa una macchina nuova, 10, 15? Magari qualcuno lo sa perche' io proprio non me lo ricordo.
  • Invece di iniziare a testa il nuovo modello perdendo tempo e terreno proponendo un ulteriore restyling...mah
     Leggi risposte
  • Questo è il secondo restyling!!!!!!! Nel 2013 la Giulietta ha ricevuto una nuova plancia e un nuovo volante cosí come lo scudetto nel paraurti ed i fendinebbia
  • devo dire che a distanza di 6 anni trovo la giulietta poco invecchiata e mi piace ora piu di allora. Io la terrei TA e andrei avanti con restyling corposo altri 3 o 4 anni per capire se davvero investire su una seg. C tp
     Leggi risposte
  • confermo bond, (da quel che so) cambiamenti di dettaglio dovuti principalmente al nuovo logo e al family feeling con giulia. In effetti si aspettano che la gente entri in conce a vedere la giulia e sperano di intercettare qualcuno di quelli spaventati dal prezzo di giulia....
  • Unici cambiamenti mascherina senza listello stile giulia sicura, nuovo logo e forse paraurto anteriore modificato zona sotto i fari, per il resto esterno nulla cambiare forma ai fari vorrebbe dire anche cambiare cofano e parafanghi troppo per le tasca di FCA. Si spera in interni migliori, ma anche li cambiare la componentistica già vecchia 6 anni fa costa, e in prezzi di listino riposizionati....anche questa cosa fca non la fa mai.
  • la nuova giulietta non esce nel 2017 ma nel 2018 inoltrato, speriamo che aggiornino la versione 1750 fino a 250 cv (limite superbollo) ed interni tipo sabelt con strumentazione dedicata
     Leggi risposte
  • Ricapitolando: per fine anno dovremmo trovare un estrattore posteriore di nuovo disegno, una revisione della mascherina anteriore, qualcosa negli interni. Il cambio automatico abbinato al 1.6. Poi nel 2017 ... nuova auto? Al loro posto lascerei perdere. Mi sembra solo uno spreco di soldi...poi in Scandinavia...manco stessero testando una trazione integrale...mah...
     Leggi risposte
  • Altra novità 1.6 e-torque Multiair? Per alcuni sono incomprensibili tutte queste prove per un testyling. Alla FPT Stanno sviluppando il powertrain 1 6 TCT che verra applicato su molti modelli FCA.
  • Questo restyling mi lascia perplesso a dir poco. Che senso ha fare un restyling della giulietta visto che nel 2017 dovrebbe uscire la nuova Giulietta a trazione posteriore? A sto punto era meglio lasciar perdere questo restyling e tirare dritto facendo uscire la nuova Giulietta magari a fine 2016. Restlying poi dove cambieranno il trilobo mettendo quello più brutto (secondo me) senza listelli orizzontali. Spero non colgano l'occasione di questo restyling per tenere sul mercato questo modello per altri 3 anni, se così fosse il piano di rilancio Alfa Romeo sarebbe un disastro. A cosa serve un test in scandinavia sulla neve poi per uno scudetto e un paraurti nuovo è un mistero.
     Leggi risposte
  • il frontale "simil-tapiro" è sempre stato il principale problema estetico della Giulietta insieme ad una non eccelsa qualità degli interni, se porranno rimedio a ciò, il restyling sarà il benvenuto, fermo restando che risulterà un pò tardivo dal momento che arriva solo a fine carriera del modello, così come tardivo è l'accoppiamento 1.6 MJT e cambio TCT, un Must di mercato che avrebbe rivitalizzato le vendite già da tempo se avessero avuto la voglia di proporlo. Speriamo almeno che con 500 L, X, e Renegade si decidano a commercializzare prima questa accoppiata, così come già fatto dal "cliente" Suzuki....
     Leggi risposte
  • oltre ad uno svecchiamento generale, che si spera sia deciso dovendo durare l'auto almeno ancora 2 o 3 anni......spero che la fanaleria anteriori sia stile giulia almeno renderebbe sportivo quel muso che non lo è
     Leggi risposte
  • Spero che questa volta si tratti di un vero restyling!! Oltre al frontale che è sempre stata la parte meno riuscita dell'auto occorre un deciso miglioramento degli interni che non sono per nulla all'altezza di quelli delle principali concorrenti.
     Leggi risposte
  • FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/19119/stelvio.jpg Alfa Romeo Stelvio 2.2 diesel: 180 CV posson bastare? http://tv.quattroruote.it/premiere/video/alfa-romeo-stelvio-2-2-diesel-180-cv-posson-bastare- Première
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18952/poster_017.jpg Le prove su strada del numero di luglio di Quattroruote http://tv.quattroruote.it/flash/video/le-prove-su-strada-del-numero-di-luglio-di-quattroruote Flash
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/18941/sfds.jpg Alfa Romeo Giulia Super 2.0 Turbo 200 CV, equilibrio perfetto http://tv.quattroruote.it/prove-su-strada/video/prova-giulia-super-200cv Prove su strada
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/18920/poster_9944cef8-e5be-4d02-858e-c3e1b0494156.jpg Teaser - Le prime immagini dell'Alfa Romeo Giulia Super 2.0 Turbo 200 CV http://tv.quattroruote.it/flash/video/trailer-giulia-super-mp4 Flash
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/18858/poster_1e7ea739-6b07-4d9c-b5ed-fc057a747a3b.jpg Alfa Giulia Quadrifoglio vs BMW M3 30 Jahre vs Mercedes-AMG C 63 S: la comparativa http://tv.quattroruote.it/flash/video/giulia-quadrifoglio-vs-tedesche-mp4 Flash
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18718/poster_011.jpg Alfa Stelvio vs Jaguar F-Pace: meglio l'italiana o l'inglese? http://tv.quattroruote.it/prove-in-pista/video/alfa-stelvio-vs-jaguar-f-pace-meglio-l-italiana-o-l-inglese- Prove in pista
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18439/poster_015.jpg A Ginevra riguardiamo da vicino l'Alfa Romeo Stelvio http://tv.quattroruote.it/eventi/video/a-ginevra-riguardiamo-da-vicino-l-alfa-romeo-stelvio Eventi
    https://video.player.edidomus.it/images/290/193/thumbnails/videos/18332/poster_002.jpg Alfa Romeo Stelvio: in prova con la 280 cavalli al Turini! http://tv.quattroruote.it/prove-su-strada/video/alfa-romeo-stelvio-in-prova-con-la-280-cavalli-al-turini- Prove su strada

    UTILITÀ

    SERVIZI PER LA TUA AUTO

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CITROËN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona