Foto spia

Alfa Romeo Stelvio
La versione normale per la prima volta in video

Alfa Romeo Stelvio
La versione normale per la prima volta in video
Chiudi

Vai fuori per le riprese di una prova su strada e torni in redazione con l'avvistamento più ambito di tutti: è quanto è successo ad alcuni colleghi della QuattroruoteTV, che ieri si sono imbattuti in due muletti dell'Alfa Romeo Stelvio, durante un collaudo di "rifinitura".

Senza camuffature. Le immagini, riprese al Passo del Tonale - a brevissima distanza dal valico dello Stelvio che dà il nome alla vettura - sono particolarmente interessanti perché riguardano un esemplare (quello rosso, il primo del convoglio) quasi del tutto privo di camuffature, eccezion fatta per quelle sui loghi Alfa Romeo sul muso e in coda, e qualche altro nastro sporadico qua e là.

Un particolare al posteriore. Si leggono dunque, con chiarezza, le forme di paraurti e prese d'aria anteriori, la fiancata priva della minigonna in fibra di carbonio della Quadrifoglio e soprattutto - questo sembra il dettaglio più interessante - il paraurti posteriore, con i due scarichi circolari che incorniciano il profilo protettivo che risale dal sottoscocca.

Vendite a primavera. La Stelvio "standard", di cui alla fine di novembre vi avevamo mostrato una foto proveniente dalla fabbrica di Cassino, è ormai prossima al debutto: secondo le nostre informazioni il modello dovrebbe andare in vendita tra marzo e aprile prossimi (dunque è possibile un'anteprima al Salone di Ginevra).

Niente cambio manuale. Per quanto riguarda la gamma, il cuore sarà costituito dai quattro cilindri turbo benzina 2.0 (da 200 o 280 CV) e diesel da 2.2 litri (150, 180 o 210 CV). Disponibile inizialmente con la sola trazione integrale Q4, la Stelvio amplierà l'offerta nel corso del 2017 con l'arrivo delle varianti a trazione posteriore. Il cambio manuale al momento non è previsto: l'unica trasmissione per la prima Suv dell'Alfa sarà l'automatico otto marce di produzione ZF. F.S.

COMMENTI

  • A mio modesto parere e sebbene apprezzi le Alfa , mi riesce impossibile non vedere somiglianze di linea anche eccessive con le mazda: giulietta con mazda 3, giulia con mazda 6, ora stelvio con cx3 e cx 5. quando dovrò immaginarmi un nuovo modello Alfa super segretissimo fino alla sua presentazione, mi recherò 6 mesi prima presso un concessionario Mazda e forse una mezza idea mi verrà fuori.
  • A mio modesto parere e sebbene apprezzi le Alfa , mi riesce impossibile non vedere somiglianze di linea anche eccessive con le mazda: giulietta con mazda 3, giulia con mazda 6, ora stelvio con cx3 e cx 5. quando dovrò immaginarmi un nuovo modello Alfa super segretissimo fino alla sua presentazione, mi recherò 6 mesi prima presso un concessionario Mazda e forse una mezza idea mi verrà fuori.
  • Orrendo il corrivetro posteriore. Le ALFA si distinguevano postivamemte per la "pulita" superficie vetrata laterale, con GIULIA e adesso STELVIO siamo tornati indietro.
  • Sicuramente tra le più brutte suv in circolazioe.
  • Ho visto un Stelvio rosso oggi sotto casa, centro di Milano. Bella macchina, più piccola di quello che mi immaginavo.
  • Al sig. gerhard o' san: Lewis Hamilton è uno dei giurassici che ha ordinato una Pagani Zonda 760 LH con cambio manuale. Cerchi in rete dove troverà anche la Porsche 911R, e la Aston Martin V12 Vantage S. Certo una supercar con cambio manuale devi saperla guidare...forse per questo il mercato propone tanti automatici.
     Leggi le risposte
  • Aspetto le 2 ruote motrici e mi auguro con le motorizzazioni piu' potenti e assolutamente con il cambio automatico
     Leggi le risposte
  • solo cambio automatico...beh fantastico. Impensabile fino ad alcuni anni fa. Parliamo di uno zf eccellente, se non il top. Piacere di guida? mah con lo zf in modalità sequenziale e le palette io mi divertirei un sacco. O hamilton e vettel si annoiano? Poi ok per i giurassici faranno un cambio manuale. Ma oggi in quel seg. presentarsi col massimo che offre il mercato è una notizia che dovrebbe solo rallegrare gli alfisti (e anche in non alfisti). E' il discorso inverso della giulietta tct presentata dopo anni
     Leggi le risposte
  • Che schifezza d'auto.
     Leggi le risposte
  • Che schifezza d'auto.
     Leggi le risposte
  • Che schifezza d'auto.
     Leggi le risposte
  • Che schifezza d'auto.
  • ...non vi pare che abbia il diametro di sterzata un tantinello esagerato? Per completare la curva, entrambe le Stelvio finiscono nella corsia opposta. E non ci sono io a guidare, ma dei piloti collaudatori ;-)
     Leggi le risposte
  • Per giudicarla bisogna vederla dal vero, ma in ogni modo ,se vogliono vendere devono uscire con un prezzo competitivo.non possono pensare di mettersi alla pari delle tedesche ...i galloni si conquistano sul campo dando prova di validità della macchina è tenuta nel tempo del valore ...
     Leggi le risposte
  • Stelvio ha senso solo in versione top di gamma, la QV è tra le migliori della categoria, la 280 cv base è solo una fra le tante.
     Leggi le risposte
  • Ma a vederla nel video non ha secondo voi il diametro ruota troppo piccolo in rapporto alla carrozzeria...
     Leggi le risposte
  • preferisco il disegno dei led diurni della giulia....questo è simil A3.....mi sa di già visto......
     Leggi le risposte
  • Come possono puntare tutto sul piacere della guida e poi non prevedere il cambio manuale? Peccato, la Stelvio cominciava a piacermi sempre più.
     Leggi le risposte
  • Bene, Questa di profilo non si confonde con chi fa auto da più 20 anni con lo stesso giroporta:-) Se non sparano troppo alto, a occhio prevedo sui 45-46 k euro per la base 180cv q4 automatica.
     Leggi le risposte
  • Reda. per favore si prega di non contaminare i video con bande sonori inutili. Grazie
  • Per la redazione: ma il 2.2 da 210 cv è biturbo? Avevo capito che era "solo" un'ulteriore step del monoturbo da 150 e 180 cv. Grazie del chiarimento
     Leggi le risposte