La Land Rover ha iniziato i test su strada dei prototipi della nuova Defender con carrozzeria definitiva. Il modello, simbolo stesso del marchio inglese, debutterà indicativamente nel 2020 sostituendo l'ultima versione prodotta fino al 2016, rinnovando così una stirpe nata nel 1948.

Inedite linee squadrate. Le prime foto spia della fuoristrada inglese consentono di avere i primi indizi sul design e sulle scelte fatte dai progettisti: la gestazione dell'erede del modello classico va avanti da molto tempo ed è persino passata da una serie di concept che non hanno poi trovato conferma definitiva. Le pellicole e le protezioni sono ancora molto evidenti, ma è evidente l'intenzione di portare lo stile squadrato e minimalista del modello originale nel mondo di oggi: le portiere e il taglio dei finestrini, in particolare, sono molto lineari, così come il parabrezza, mentre le sporgenze del tetto e del cofano potrebbero non essere definitive. Nel frontale si nota la dimensione abbastanza ridotta dei gruppi ottici e la presenza di prese d'aria inferiori e della classica mascherina orizzontale, mentre i passaruota sono leggermente bombati. Altezza da terra e sbalzi sono da off-road pura e non potrebbe essere altrimenti.

Dedicata al fuoristrada, ma tecnicamente moderna. Sulle fiancate del prototipo è presente l'hashtag #best4x4xfar, che suggerisce l'anima da fuoristrada vera della nuova Defender. L'evoluzione tecnica è però molto più ampia di quanto potrebbe sembrare: secondo le indiscrezioni raccolte, è probabile infatti che sia prevista l'adozione di una piattaforma in alluminio evoluta e abbinata ai powertrain di ultima generazione, con la prospettiva dell'elettrificazione.