La Mercedes-Benz GLE è già stata presentata e abbiamo avuto la possibilità di provarla su strada in anteprima in attesa del debutto della variante coupé. Il suo sviluppo procede da tempo e le foto spia odierne permettono di dare uno sguardo più da vicino a una delle versioni griffate AMG.

Proporzioni familiari, dettagli sportivi. Le forme della GLE Coupé di seconda generazione sono facilmente intuibili sotto le pellicole: la coda rimane slanciata con un accenno di terzo volume come sulla serie uscente, mentre il frontale riprende il look della nuova GLE appena presentata. Al di là dei gruppi ottici Led in gran parte già visibili, sono i dettagli a fare la differenza: passaruota aggiuntivi, cerchi di lega con pneumatici extralarge e terminali di scarico a quattro uscite integrati nel diffusore posteriore sono simboli piuttosto evidenti dello zampino dei tecnici di Affalterbach.

Quattro scarichi per l'ibrida. La deduzione più logica è che la vettura in questione sia una Mercedes-AMG GLE 53 Coupé, che dietro una sigla non proprio cortissima nasconde il propulsore sei cilindri in linea 3.0 turbo elettrificato con tecnologia EQ Boost. A sostenere questa tesi sono proprio gli scarichi rotondi, già utilizzati per le altre 53 già presentate e diversi rispetto a quelli squadrati riservati alle V8 della famiglia 63. Il sei cilindri sulla cugina Classe E eroga 435 CV e 520 Nm di coppia, ai quali si aggiungono i 22 CV e 250 Nm del motore elettrico integrato nel cambio per una potenza complessiva di 457 CV e 770 Nm.