La seconda generazione dell’Audi Q3, ormai non è più un segreto: sul suo conto vi abbiamo già raccontato le novità stilistiche e tecnologiche, i dettagli della rinnovata gamma propulsori e le nostre prime impressioni di guida a bordo della 2.0 TDI 150 CV S line. Presto, però, i riflettori torneranno sulla Suv di Ingolstadt per la presentazione della versione più sportiva, la RS Q3.

Dettagli di carattere.
La sua presentazione sembra ormai imminente, come dimostrato dal muletto immortalato nelle fotografie odierne, privo delle massicce camuffature viste nei mesi scorsi e alle prese con le ultime fasi di messa a punto in condizioni climatiche rigide. Il design della vettura ricalca fedelmente l’impostazione utilizzata dal modello convenzionale, a cui si affiancano una serie di elementi dedicati: il frontale, per esempio, evidenzia una calandra maggiormente prominente dotata di un'impostazione più aggressiva e prese d’aria maggiorate ai lati. Lo specifico upgrade dovrebbe comprendere anche passaruota bombati, minigonne rivisitate, un estrattore molto pronunciato e un inedito alettone posteriore.

Un'iniezione di potenza.
Le novità della versione sportiva non si limiteranno ai dettagli estetici, ma riguarderanno anche una serie di aspetti tecnici. Come prima cosa, la Suv dovrebbe sfruttare un assetto dalla taratura più rigida, supportato da un telaio con appositi rinforzi. Per quanto concerne il gruppo motopropulsore, è lecito aspettarsi l’impiego del cinque cilindri 2.5 litri della sorella RS3, con una potenza attorno ai 400 CV. Il tutto in abbinamento al cambio automatico S tronic, alla trazione integrale e a un impianto frenate maggiorato.