Foto spia

Tesla Model S
La Plaid torna al Nürburgring

Tesla Model S
La Plaid torna al Nürburgring
Chiudi

La Tesla è tornata al Nürburgring con la Model S Plaid. Dopo una sessione di test nel 2019, in cui la Casa aveva collaudato i primi quattro prototipi della versione più estrema della berlina a batteria, la vettura è tornata sul tracciato in veste definitiva, verosimilmente per tentare di infrangere il record della Porsche Taycan e ottenere il titolo di quattro porte elettrica più veloce al Ring.

Le stime. Già nel 2019, infatti, il costruttore aveva dichiarato che la più prestazionale delle Model S sarebbe stata in grado di completare un giro dell’Inferno Verde in 7 minuti e 20 secondi, ossia ben 22 secondi in meno della rivale tedesca, e che, in seguito ad alcuni miglioramenti, il tempo sarebbe potuto scendere addirittura a 7:05 minuti. All’epoca, però, i dati erano stati rilevati direttamente dai tecnici della Tesla e non da organizzazioni indipendenti. Inoltre, non era neppure chiaro se il risultato finale fosse un vero e proprio giro cronometrato oppure se fosse stato calcolato come potenziale somma teorica dei migliori settori rilevati sul tracciato.

2021-tesla-model-s-plaid-nurburgring-21

Un tentativo già nei prossimi giorni? Da quanto sappiamo, la Model S Plaid (spinta da tre motori elettrici dalla potenza complessiva di 1.020 CV, ndr) dovrebbe essere guidata da un pilota svedese, che nei prossimi giorni potrebbe effettivamente cimentarsi in un giro veloce: le foto che vedete, infatti, sono state scattate durante alcuni turni di prova, utili agli ingegneri per valutare i vari setup e scegliere quello migliore. Osservando attentamente le immagini, all’interno dell’abitacolo è possibile notare la presenza di una roll cage, visibile attraverso i vetri oscurati posteriori: ormai è tutto pronto per andare a caccia del record.

COMMENTI

  • insomma, la Tesla è davanti a tutti.
  • ...sperando che nessuno si faccia male, per farsi quel tracciano al limite ci vuole un manico non comune.
     Leggi le risposte
  • Mi piacerebbe vedere una Ferrari elettrica competere con Tesla, ma purtroppo in Italia si preferisce aspettare che arrivi qualche miliardo dal cielo che investire nel rinnovo tecnologico
     Leggi le risposte