La Faraday Future ha confermato con una nota ufficiale la chiusura del rapporto con Stefan Krause come chief financial officer. Il ruolo dell'ex dirigente BMW sarà momentaneamente coperto da Pascal Coustar, ma l'azienda ha fatto sapere che procederà per vie legali contro l'ex dirigente per via del suo comportamento e dei danni procurati all'azienda.

Saltati gli accordi con nuovi finanziatori. Secondo indiscrezioni raccolte da Jalopnik, l'uscita di scena di Krause risalirebbe in realtà all'ottobre scorso e sarebbe scaturita dalle divergenze legate alla ricerca di nuovi investitori: a fronte di proposte concrete che prevedevano la cessione del controllo dell'azienda non sarebbe infatti stato trovato un accordo. La Faraday non ha tuttavia chiarito quali siano le accuse che saranno mosse nei confronti di Klause e non ha per il momento commentato queste indiscrezioni.

Esce di scena anche Ulrich Kranz. Per la Faraday Future si tratta dell'ennesima notizia negativa in un periodo molto difficile: a fronte di un progetto ambizioso come la FF91, la startup nata con fondi cinesi ha infatti dovuto dire addio alla fabbrica da 1 miliardo di dollari in Nevada e ha perso anche molti personaggi chiave come Ulrich Kranz, arrivato solo a luglio dalla BMW per ricoprire la carica di chief technology officier.