Industria e Finanza

Gruppo FCA
"Se resta l'ecotassa rivedremo il piano di investimenti"

Gruppo FCA
"Se resta l'ecotassa rivedremo il piano di investimenti"
Chiudi

Se il governo dovesse introdurre l'ecotassa per avvantaggiare le ibride e le elettriche a scapito delle auto a diesel e a benzina, il piano di investimenti che il gruppo FCA ha previsto per l'Italia dovrebbe essere rivisto. A comunicarlo, tramite una lettera indirizzata al presidente del consiglio regionale del Piemonte, è stato Pietro Gorlier, responsabile delle attività europee del costruttore, annunciando che l'azienda italoamericana non parteciperà al consiglio regionale sul settore auto in programma per domani.

La lettera. "Il sistema di bonus-malus inciderà significativamente sulla dinamica del mercato, in una fase di transizione del settore estremamente delicata, modificando le assunzioni alla base del nostro piano industriale". Con queste parole Pietro Gorlier ha annunciato che il gruppo italoamericano sarà costretto a valutare nuovamente la propria strategia italiana: "Questo piano industriale è basato sulle più aggiornate previsioni di mercato e sull'attuale impianto normativo e regolatorio del settore. Negli ultimi giorni lo scenario è stato significativamente modificato da interventi sul mercato dell'auto in discussione all'interno della legge di Bilancio, che a nostro avviso alternano l'intero quadro d'azione all'interno del quale il piano per l'Italia era stato delineato".

Investimenti a rischio. Nel triennio 2019-2021, come ribadito da Gorlier anche nella lettera odierna, il costruttore ha previsto 5 miliardi di euro di investimenti che permetteranno di aggiornare le fabbriche italiane per lanciare sul mercato 13 nuovi modelli, versioni aggiornate comprese, e nuove motorizzazioni ibride ed elettriche. Lo stabilimento di Mirafiori dovrebbe ospitare le linee produttive della futura Fiat 500 Elettrica e le versioni aggiornate delle Maserati Levante, Quattroporte e Ghibli: nel tempo ciò garantirebbe al gruppo di riportare l'impianto piemontese alla piena occupazione.

COMMENTI

  • A quanto pare oggi 14/12 l'ecotassa resta ma con limite di CO più alto. Mi sembra una pagliacciata. Permettemi di fare alcune considerazioni: 1) non ho un box, come milioni di persone: dove la carico l'elettrica? Si perchè anche nell'evoluto NordEst le colonnine sono poche e quasi sempre con una TESLA attacata. 2) non posso permettermi di spendere cifre decisamente alte sia per l'acquisto sia poi per la ricarica: perchè se potessi caricarla in garage dovrei stipulare un contratto con una società elettrica superioreai 3.3 Kw o sbaglio? 3) ho una benzina E5, uso i mezzi pubblici per recarmi al lavoro e, quindi la uso solo nei fine settimana: usando i mezzi pubblici, mi sento di dire che i soldi andrebbero spesi per potenziarli e renderli efficienti, così magari si userebbe molto meno l'auto privata. 4) le industrie dell'auto non mi sono mai sembrate a qualsasi latitudine delle onlus di beneficenza, quindi non mi pare ci siano alcuni migliori di altri
  • In sei mesi nouvo piano industriale, poi semiconfermato con ritardi e rinvii e ora gia messo in forse!
  • Mike Manley ,come si suol dire, ha preso "la palla al balzo". @ FCA sanno che i magri margini di profitto che in generale realizzano nei mercati europei possono essere rimpiguati grazie al mercato Italia visto che relativamente è sempre l'unico a fare numeri sostanziali di vendite dei marchi Fiat,Alfa e Lancia. Di certo se l'ecotassa verrà applicata per FCA questa è una buona scusa per minimizzare i futuri investimenti in Italia, si limeteranno solamente ad aggiornare gli esistenti stabilimenti per i modelli di nicchia. Se in Italia si vuol continuare a produrre grandi numeri di veicoli nuovi occorre aprirsi ad alleanze straniere e rivedere il sistema fiscale per l'industria dell'auto cosi` da incoraggiare eventuali partners. I giapponesi sembrano pronti a considerare eventuali trasferimenti nel continente se la Gran Bretagna uscirà dalla UE .....quindi mi auguro che l'Italia (i responsabili di governo e dell'industria) siano pronti con piano di proposte allettanti per convincere Honda o Toyota che costruire le loro vetture in Italia significa più che mai qualità, tecnologia e innovazione secondi a nessuno e costi di produzione accettabili per rimanere competitivi. Per il momento auguriamoci che il governo faccia un passo indietro con tutte queste pressioni fiscali sugli automobilisti ..
     Leggi risposte
  • Se la Fiat chiude gli stabilimenti, il lavoro, specie al Sud crollerà lasciando a casa migliaia di lavoratori. Poi vedremo cosa ci verranno a raccontare i grillini. Oppure pensano di sistemare tutto con l'assegno del divano o reddito di cittadinanza?
     Leggi risposte
  • Giustamente come fa notare un editorialista de Il sole 24 ore l'attuale FCA ha un peso non indifferente nel PIL nazionale. Quindi è difficile fare politiche autonome. Bisogna pirma abassare il costo del lavoro, con il relativo cuneo fiscale, quindi incentivare l'arrivo di realtà come Hyundai, ma anche Skoda o Ford e infine mandare a quel paese la Fam. Agnelli. Solo così si otterrà una vera autonomia decisionale,
     Leggi risposte
  • OK manovra demagogica, governo di incompetenti... però temo che in futuro misure del genere saranno sempre più necessarie se si vorrà passare definitivamente dall'endotermico all'ibrido/elettrico. FCA cosa voleva che ci fossero incentivi sui diesel/benzina? O forse si sta iniziando a vedere ora che i precedenti piani industriali di FCA (peraltro tutti disattesi) erano fatti solo per far discutere il popolino (come noi) e non avevano nulla sul fronte dell'innovazione?
     Leggi risposte
  • Ricatto per giustificare ritardo tecnologico di decenni e piani industriali insostenibili
     Leggi risposte
  • Il futuro è elettico e ibrido con anni di ritardo l'hanno capito anche in FCA. Però anche escludendo FCA a parte la solita toyota e le elettriche pure, in ogni caso carissime anche coi 6000 euro, quasi nessuno casa avrebbe godute dei fantomatici "incentivi" governativi. Anzi con 300 euro di sovrattassa media, se confermata, molti l'auto proprio non la cambiano per principio se erano già indecisi. Cmq il prox anno in "famiglia" dovremo cambiare un e4 diesel con fap pochi km ma che bloccano spesso, la mia e5 con 210.000 andrà avanti finchè non la bloccano del tutto, e alla fine l'unica scelta pare sempre la solita toyota che tristezza.....
     Leggi risposte
  • @Gervas Ferru: Ai miei figli ci penso io. Tu intanto pensa che finora le auto elettriche, tutti le ammirano, tutti lodano chi le ha sfornate...ma nessuno le compra: in Italia come nel resto d'Europa. La mia era una constatazione puramente commerciale. Che non puoi negare. Poi che ci siano quelli che ordinano addirittura 2 Model 3 al colpo, come afferma Blundo (??), significa ancor di più che ci sono personaggi che hanno 120k euro da spendere a piacimento (e sicuramente qualche altra auto in garage). Perciò ritengo follia rifondare Mirafiori per lanciare un'utilitaria elettrica che costando il doppio della gemella a benzina, venderebbe lo zero-virgola-percento.
  • Che se ne vadano pure, in passato non sono mai stati affidabili quando hanno fatto dichiarazioni sugli investimenti e poi appena hanno potuto : sede fiscale a Londra e legale ad Amsterdam. Ultimamente stanno anche pensando di trasferire la direzione finanziaria a Detroit. E' chiaro da tempo che a loro non interessa più stare in Italia. Cercano solo il pretesto giusto al momento giusto. Se non altro, non sarà facile, ma finalmente Torino si libererà dal loro giogo e diventerà una città aperta a tutti.
     Leggi risposte
  • Oh ragazzi, in realta questa è una non notizia e dovremmo tornare tutti a volerci bene. E' tutto ok, lasciate fare a fiat che almeno stavolta arrivera alla fatidica data con delle buone scuse per giustificare i piani industriali realizzati per il 30% ca. Non cambia nulla, faranno quello che hanno sempre fatto. Per i fans della panda direi state tranquilli: è cosi tutto gia ammortizzato che alla casa costa il peso del ferro da righiera con cui e fatta e quindi i dealers vi sconteranno il bonus senza problemi.Pagherete poi a parte salatissime decerature, kit di sicurezza, gestione dell usato valutato zero, la relativa radiazione e passagi a 700 euro cad. messe in strada ( in mezzo a una...). Saranno piu contenti di prima. Vabbe che il pandino, come tutti gli sfizi, si paga ma sveglia, dai
  • FCA farebbe BENISSIMO a chiudere TUTTE le fabbiche itaGliane , dirette o indirette . Sono costi inutili, non competitivi e senza senso ... l'europa è ormai un mercato morto (e l'itaGlia è fra le peggiori)
     Leggi risposte
  • Io posso essere anche d'accordo a dare addosso a FCA sui non investimenti. Ma i modelli realmente acquistabili elettrici o ibridi veri dov'è che stanno. Io mi sono fatto una carrellata e ce ne saranno due o tre, il resto è roba da 50 60mila Euro in su. Boh.
     Leggi risposte
  • Che poi si parla sempre e continuamente dell'inquinamento causato dalle automobili... Nella mia via, in 3 abitazioni su 15 circa hanno deciso di installare una stufa a pellet. E adesso l'aria è diventata irrespirabile. Esco sperando in una boccata di aria fresca e invece mi becco i fumi di qualcosa che non so neanche esattamente cos'è... Redazione di Quattroruote potreste fare un'indagine a tal proposito?
     Leggi risposte
  • Hanno appena detto che da stasera in canada chiudono tutti i distributori di idrocarburi per autotrazione perche avendo incentivato la vendita delle elettriche questo mese riapriranno domattina con giu tutti supercharger . Inoltre ai bambinoni ricchi verrà assegnata d'ufficio la patente di guida. Per la corrente sono a posto perche la fa sempre freddo e l' A/C a casa si usa poco. Noi in italia invece siccome siamo piu poveri e non possiamo mettere giu una rete decente in questo modo continuiamo beati col fossile
  • Ahahahah ecco servito sul piatto d'argento un nuovo alibi x non fare modelli nuovi!!!! Grandissimo ahahahah resterà alla finestra, perché cos'ha fatto fino ad adesso????
  • Beh, leggo la notizia da un'altra angolazione. Ho avuto i brividi nel leggere che vogliono fare la 500e a Mirafiori. Dopo l'odierna CIG, sarebbe diventata perpetua CIG. Le auto elettriche così come sono ora sono solo giocattoli per bambinoni ricchi. Il resto non si vende. GM cancella Ampera/Volt. Renault ZE non vende. Non ha venduto neppure la JV PSA-Mitsu. Leaf vende, poco, e solo dove è spinta da incentivi pazzeschi. Dulcis in fundo...arriva direttamente dalla NASA la vettura che dovrebbe salvare il mondo ad un prezzo accessibile...la Model 3 che dai 35k $ promessi fa lo sbarco in Normandia rasentando i 60k euro. Le EV costano troooppoooo. In Itallllia vendono le Panda e le Y per autolesionismo? O perché quelle sono le auto accessibili alla maggior parte delle tasche? Meditate gente, meditate. Più di quanto sta facendo in questo momento chi governa.
     Leggi risposte
  • https://www.rischiocalcolato.it/2017/08/auto-elettriche.html
     Leggi risposte
  • Pare che il mio ultimo msg, sia impounded. Allora un punto di vista: questi angloolandesi , nonostante la loro politica di investimenti sia sempre piu rivolta agli usa e distratta da qui ci vogliono comunque così bene che ci condannano al pandinemmerda a vita. Italiani ! Abbiate un ambizione per il futuro dei vostri figli ! Facciamo colletta sotto forma di una tassa salata a favore di chi perderà il lavoro e mandiamoli fuori dai marroni per sempre ! Io ci sto, redazione di 4r per favore facci il conto di quanto viene procapite l'operazione.
  • Se qualcuno pensa che in Germania o Francia gli interessi dell'industria locale possano essere secondari rispetto alle norme ed alle leggi poste in essere o è un matto o vive sulle nuvole. Solo un governo di pazzi può fare una norma del genere in un paese totalmente privo si infrastrutture per l'elettrico (e che non produce neanche abbastanza corrente) e per il quale neanche la produzione di massa è ancora in grado di sostituire Touo-court lìattuale parco circolante con ibrido e l'elettrico. Proprio adesso che FCA ha deciso di promuovere una sostanziosa campagna di investimenti sul suolo Italico questi i.....i si inventano una super tassa per pagarsi le marchette elettorali a danno di milioni di cittadini .
     Leggi risposte
  • Ultima nota, ma non meriterebbe maggior risalto nella beneamata testata la notizia in oggetto ? Dai, su, coraggio redazione.
  • Si potrebbe anche fare che, vista la pessima reputazione riguardo il rispetto degli impegni, gli incentivi saranno modificati in futuro a fronte della effettiva realizzazione dei piani strombazzati (normalmente disattesi con ogni tipo di scusa) . Seriamente , bisognerebbe pensare di rendersi appetibili ad altri costruttori togliendo l'esclusività del "made in italy" dalle mani di certi pezzenti.
     Leggi risposte
  • Se come popolo avessimo un po di palle cacceremmo per sempre i simpatici estorsori confiscando tutti i loro averi su territorio nazionale a titolo di risarciemento per le valangate spese per poi ritrovarci a sovranità limitata. Oh 4R, che tanto ti sei battuto per preventivi trasparenti e le auto schilometrate , grandi lotte di civiltà, fai sentire la voce dell' indipendenza e invita certe facce di sphalmen a sparire per sempre dall italico panorama. Oh 4R armati di coraggio e apri il prossimo mese con " A me il pandino mi pare una stronzata !" Almeno eguaglieresti fantozzi.
     Leggi risposte
  • I cittadini dovrebbero fare fronte comune a livello europeo contro certe decisioni e difendere il motore elettrico dalla demonizzazione da parte dei costruttori che di auto non capiscono nulla: infatti grazie a loro ci stanno obbligando a comprare auto termiche che avranno una durata massima di 8/10 anni quando andrà bene...
     Leggi risposte
  • i costruttori dovrebbero fare fronte comune a livello europeo contro certe decisioni e difendere il motore termico dalla demonizzazione da parte degli ambientalisti che di auto non capiscono nulla: infatti grazie a loro ci stanno obbligando a comprare auto elettriche che avranno una durata massima di 8/10 anni quando andrà bene...
     Leggi risposte
  • difficile essere solidali con sta gente che ha dormito in tutto questo tempo tirando a campare, vendendo asset al miglior offerente cercando di creare valore (ma solo per l'azionista) e stoppando con scuse risibili lo sviluppo dei modelli e delle gamme. mi spiace per i dipendenti e per chi vi lavora con passione.
     Leggi risposte
  • mi pare evidente che questa legge favorirà già tra qualche giorno le auto ibride che fca non produce . Altri produttori le cominceranno a produrre nel 2019 e il mercato si sposterà su queste auto. le ibride fca arriverebbero nel 2020 dunque si creerebbe ad fca un terreno estremamente arido per i prossimi 2 anni...che ovviamente fa ripensare a piani fatti non considerando questo fatto. Mi pare naturale ciò che dice Gorlier. Non credo nemmeno che cambi il mondo se tale provvedimento arriverà eventualmente nel 2020 o 2021.....dunque la conclusione è("sarebbe" per tafazzi) ovvia
     Leggi risposte
  • Premesso come scritto da questa rivista e detto da esperti del settore come Ing De Vita che il mondo autovetture contribuisce all'inquinamento totale del 12% circa e che le polveri sottili provengono anche dal consumo degli pneumatici e attrito freni ergo:le producono anche le auto elettriche come dalle centrali dove da ora si produce l'energia e anche l'auto a metano inquinano anche se con percentuali diverse di inquinanti tant'è che obbligano al controllo fumi caldaie,invitano ad abbassare le temperature e..provate a chiudervi in un box con una auto a metano o GPL in moto e vedrete cosa succederà?Se coerenti con gli intenti di migliorarci la vita calando gli inquinanti,perchè da subito non bloccano le navi,traghetti alimentate a nafta o peggio ancora con olio pesante?Forse perché si bloccherà il paese impossibilitato a spedire e ricevere merci dal momento che queste navi sono la maggioranza e una nave ultimo modello,non si produce i poche ore come una euro 6?
     Leggi risposte
  • Questa gente non avrà nemmeno un centesimo proveniente dalle mie tasche!
     Leggi risposte
  • Mi sembra una scusa poco credibile. Sono rimasti indietro con i motori ibridi e con gli adas, vedi misera figuraccia della Panda.
     Leggi risposte
  • Non si e' capito perche' la norma (sbagliata che sia) debba penalizzare FCA e non anche le altre case? La FCA mi sembra l' unica che si sia lamentata nonostate sia quella con meno auto in lisitino e sicuramente quella meno affetta da questa norma. Forse come dice Vin e' un pretesto per tirarsi indietro tanto ormai sono famosi per cambiare idea ogni 6 mesi.
     Leggi risposte
  • Nel mio piccolo avevo già sottolineato come incentivare in italia le auto elettriche (ma anche le ibride) fosse economicamente parlando una vera follia, nella penisola non si producono auto di questo tipo e si importa un 20% del fabbisogno di energia elettrica. ...... Vista in quest'ottica la reazione di FCA sarebbe più che giustificata se il governo con certe leggi le rema contro, non vorrei però che a Torino avessero colto la palla al balzo (come si dice) per appigliarsi ad un pretesto utile a rimangiarsi i piani annunciati, i quali tra l'altro, in alcuni casi sembrerebbero molto "audaci" (diciamo così) tipo il continuare a produrre a Pomigliano un'auto economica come la Panda che la logica vorrebbe invece spostata in paesi più favorevoli. inutile sottolineare che come purtroppo noto dalle cronache, dal programma "fabbrica italia" in poi ogni scusa e pretesto sono stati usati per non dare seguito agli impegni presi. ....... Vediamo se queste minacce faranno fare marcia indietro e in che modo al governo e se poi FCA confermerà i programmi...
     Leggi risposte
  • ha ragione FCA. del resto un balzello, per far cassa, demagogico e sciocco che tiene conto solo del CO2 e' fatto da ignoranti
     Leggi risposte
  • Naturale e hanno ragione. In Italia non si tiene mai conto delle esigenze delle industrie nazionali, come fanno gli altri Paesi. È una cosa estremamente dannosa già vista molte volte anche per quanto riguarda l'industria motociclistica, in passato tra le più forti al mondo e ora..
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca