FCA-Renault Berta: "Accelerazione a sorpresa: è un matrimonio d'interesse"

Fabio Sciarra Fabio Sciarra
FCA-Renault
Berta: "Accelerazione a sorpresa: è un matrimonio d'interesse"
Chiudi
 

"Non era una delle opzioni previste: quello sull'intesa tra FCA e Renault è stato un annuncio sorprendente, anche perché mi pare un incontro necessitato dalle circostanze. Noi in questo momento non sappiamo quanto resisterà ancora l'alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi". Il giudizio del professor Giuseppe Berta, docente dell'università Bocconi, sul possibile merger tra i due gruppi automobilistici è netto e senza mezzi termini: si tratta di un matrimonio figlio della necessità, secondo l'accademico, uno dei massimi esperti delle vicende industriali di FCA.

Professore, lei ritiene in discussione l'esistenza stessa dell'Alleanza franco-giapponese?
"Quello che è successo negli ultimi sei mesi a Tokyo è stato sconcertante: la vera e propria messa in stato d'accusa di Carlos Ghosn da parte del management della Nissan ha tradito la profonda insofferenza verso l'alleato francese e il peso esorbitante che Parigi esercita nel gruppo. Questo è un problema ancora irrisolto, ed è chiaro che non si potrà andare avanti a lungo così. C'è bisogno di un nuovo assetto, che superi quello congelato nell'era Ghosn. La metà francese dell'Alleanza deve rafforzarsi anche perché il baricentro dal punto di vista della produzione, dei risultati e dell'innovazione è in buona parte nelle mani di Nissan. Questa mossa, dal punto di vista della Renault, va dunque letta proprio nella prospettiva di un ridisegno dell'Alleanza".

E se fosse solo un ricatto interno nei confronti della Nissan?
Sì, la manovra può essere interpretata in due modi. La Renault si rafforza in vista di un ripensamento dell'intesa, dei suoi equilibri e dei suoi pesi interni, che non potranno più rimanere quelli attuali, questo è certo. Ma d'altra parte è anche vero che, fondendosi con FCA, i francesi si troverebbero a essere un'entità da otto milioni e mezzo di auto, con un peso tale che gli permetterebbe di immaginare anche un futuro del tutto alternativo a quello con la Nissan.

E cosa cambierebbe dal punto di vista di FCA?
FCA in Europa ha dei risultati tragici e anche l'asse Torino-Detroit non può andare avanti con un assetto tutto sbilanciato sul versante americano. Per non parlare degli investimenti: si parla sempre di questi cinque miliardi per l'Europa, ma mentre a Detroit e in Brasile i soldi arrivano, qui vengono sempre evocati ma poi non si vedono. In prospettiva, inoltre, FCA si troverebbe a godere del vantaggio di avere le piattaforme elettriche pronte, ma d'altra parte questo significherebbe che il sistema produttivo italiano non verrà a trarre grandissimi benefici dalla transizione verso le zero emissioni. Senza contare che, storicamente, l'indotto della fornitura italiano non è orientato verso la Francia, ma verso la Germania: sono fattori di criticità che andranno considerati.

E poi resterebbero comunque dei fronti scoperti per Torino. A partire da quelli di Alfa e Maserati.
Alfa Romeo oggi significa soltanto due modelli, Giulia e Stelvio. Maserati ha bisogno di un forte investimento nella gamma e nelle tecnologie, a partire dall'ibrido plug-in. Ma non ci sono state indicazioni sulle intenzioni del nuovo gruppo su questi temi: non è stato detto nulla al riguardo e non possiamo sbilanciarci in questo senso. Quello che è certo è che già oggi gli investimenti nel nostro Paese sono fermi, per entrambi i marchi.

Il governo francese ha in mano il 15% di Renault. Una fusione con FCA non si tradurrebbe in un ingresso importante nel tessuto produttivo italiano?
Vedo un'asimmetria politico-istituzionale che rappresenta un dato di fatto. Poi i francesi non mollano la presa, a differenza del nostro attuale governo, che mi sembra molto nella nebbia per quanto riguarda le sue prospettive. Inoltre, il ministero per lo sviluppo economico sotto la direzione di Luigi Di Maio non ha brillato per iniziativa nella direzione della politica industriale del nostro Paese. E questo è un altro enorme enigma, in ottica futura.

A cosa starà pensando Tavares, l'ad di PSA, in questo momento? A un'occasione svanita?
Carlos Tavares si sta muovendo con grande abilità sui vari aspetti della scacchiera dell'auto. Devo dire che avrei preferito un'alleanza con Tavares se non altro per la chiarezza del disegno strategico che sta sviluppando. Lo ritengo un capo d'industria di alto livello, come non ce ne sono nell'industria automobilistica francese dopo la drammatica uscita di scena di Ghosn, che è stato uno dei grandi manager globali del settore insieme a Sergio Marchionne. Oggi FCA e Renault si assomigliano nel ritrovarsi orfane di due manager dalla fortissima personalità e dalla fortissima capacità di direzione.

A proposito di dirigenti: Manley ha avuto un ruolo nell'avvicinamento con Renault? E che posizione avrà in futuro?
È tutto da capire. Considero Mike Manley un grande manager per il Nordamerica. Ma dall'investitura come successore di Sergio Marchionne non ha ancora dimostrato di avere un profilo globale all'altezza del suo predecessore. La mia sensazione, inoltre, è che nell'avvicinamento con Renault abbia avuto un ruolo importante il direttore finanziario Richard Palmer, che non è da meno di Manley. Dalla scomparsa di Marchionne, nei fatti, la direzione è stata un gioco a tre punte: Elkann, Manley e Palmer. Non c'è più un uomo solo al comando.

COMMENTI

  • l'unico interesse che c'è è quello dell'assegno che incasseranno gli agnelli quando venderanno la loro quota.perchè i presupposti di questo matrimonio sono soltanto l'incapacità nel condurre l'impresa e probabilmente anche la mancanza di voglia. ma sto professore, quando dice dei 5 miliardi pe gli investimenti in europa che non si vedono, ha in mente il fatto che la FCA ne ha appena incassati 7,5 dalla vendita di magneti MArelli? che fine hanno fatto quelli? finiti in dividendi!!!! e allora dove portano le analisi? ci sono veramente impossibilità nel portare avanti l'azienda o non si vuole portarla avanti e si vuole soltanto incassare? perché il professorone non lo dice??? ipocrita
  • Davvero un matrimonio d'interesse ? Ed io che pensavo fosse vero amore .....
     Leggi risposte
  • Come da buon Italioti arrivati alla canna del gas ( piattaforme vecchie o costosissime, nessuna idea sull’elettrico , nessun modello nuovo a parte quelli nei sogni dei Fans ) vale il detto “ Turiamoci il naso e mandiamola giù a cucchiaiate “
  • Domanda: ma se il professore non si attendeva questo esito, come fa l’esimio a farne una analisi affidabile?
     Leggi risposte
  • Anch'io sono convinto che si tratti di un matrimonio d'interesse. D'altra parte FCA oggi si regge sul solo mercato americano, che però in passato è andato periodicamente in crisi mettendo in crisi anche Chrysler. Quindi FCA deve cercare di accasarsi in fretta, anche perché i cassetti dei progetti, almeno in Europa, sono vuoti e ciò rappresenta il miglio viatico per il declino, basta guardare le vendite. Quindi ben venga anche Renault, che penso stia preparandosi un'alternativa nel caso l'accordo con Nissan dovesse andare, come possibile guardando al comportamento del socio giapponese, a rotoli
     Leggi risposte
  • leggi tutto

    FOTO

    VIDEO
     -
     -

     -
     -

     -
     -

     -
     -

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

    RIVISTE E ABBONAMENTI

    Il nuovo numero di Quattroruote vi aspetta in edicola e in edizione digitaleUn appuntamento da non perdere, che vede il proprio punto di forza nelle prove su strada, impreziosite da analisi ancora più approfondite su prestazioni, dotazioni tecnologiche e confort delle auto e personalizzate per i diversi modelli.

    Quattroruote

    Abbonati a Quattroruote!

    Sconti fino al 41%!

    SCOPRI TUTTE LE OFFERTE

    UTILITÀ

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca