Industria e Finanza

Renault
La Francia è pronta a ridurre la quota per rafforzare l’Alleanza con Nissan

Renault
La Francia è pronta a ridurre la quota per rafforzare l’Alleanza con Nissan
Chiudi

Bruno Le Maire torna a parlare del futuro della Renault a pochi giorni dal fallimento delle trattative per la fusione con la Fiat Chrysler. Il ministro dell'Economia francese, da più parti accusato di aver tenuto un atteggiamento poco comprensibile nella gestione della vicenda, ha in particolare ribadito come la priorità per la Francia resti l'Alleanza con la Nissan, ma ha rivelato un particolare non di poco conto: la possibilità che l'attuale partecipazione del 15% in mano pubblica venga ridotta pur di rafforzare il sodalizio franco-nipponico.

Serve un'Alleanza più solida. "Possiamo ridurre la partecipazione dello Stato nel capitale della Renault. Non è un problema scendere se, alla fine del processo, avremo un settore automobilistico più solido e un'Alleanza più forte tra i due produttori Nissan e Renault", ha spiegato il ministro alla France-Presse, a margine di un evento del G20 in corso a a Fukuoka, nel Giappone sud-occidentale. Attualmente la Francia detiene non solo il 15% del capitale della Régie, ma anche il 30% circa dei diritti di voto in assemblea. Da parte sua, la Renault ha il 43,4% della Nissan con pieni poteri di influenza, mentre i giapponesi controllano sì il 15% della Casa della Losanga, ma senza alcun diritto. Una struttura azionaria così complessa ha rappresentato più volte una fronte di attrito tra le due anime dell’Alleanza, con i giapponesi da sempre restii ad accettare il peso preponderante della Francia e la sua capacità di influenzare i destini di un sodalizio iniziato nel 1999 con grandi soddisfazioni per entrambe la parti, ma in piena fase di stallo dopo l’arresto di Carlos Ghosn e le frizioni su un progetto di fusione da sempre auspicato dai francesi.

L’eccessivo peso della politica. Lo Stato, tramite i suoi rappresentanti nel consiglio di amministrazione della Renault, ha giocato un ruolo decisivo nello spingere la Fiat Chrysler a ritirare la sua proposta di fusione. Secondo la maggior parte delle ricostruzioni su quanto avvenuto durante la riunione di mercoledì sera, sarebbe stato proprio Le Maire a chiedere a uno dei rappresentanti dello Stato, Martin Vial, di presentare una mozione per un rinvio di cinque giorni del voto decisivo sulla proposta degli italo-americani. Il Cda, alla luce della richiesta ministeriale e tra la delusione degli altri consiglieri quando ormai sembrava certo il via libera all'apertura del tavolo negoziale, ha quindi comunicato di non essere in grado di prendere una decisione spingendo poco dopo la FCA a diramare una dichiarazione di ritiro dell'offerta per l'assenza delle necessarie "condizioni politiche" e il presidente John Elkann a sottolineare quanto fosse "irragionevole" proseguire le trattative alla luce di "fondamenta, alla prova dei fatti, instabili". In pratica, la Francia, con le sue continue richieste di garanzie e concessioni, per la maggior parte accettate, avrebbe fatto perdere la pazienza ai vertici della Fiat Chrysler e quindi fatto saltare quello che molti consideravano come il matrimonio del secolo per il settore automobilistico.

Le condizioni della Francia. D'altro canto, lo stesso Le Maire ha iniziato a dettare condizioni poche ore dopo la presentazione della proposta di fusione. Su tre delle quattro condizioni (salvaguardia dei posti di lavoro e dei siti industriali, governance equilibrata con la relativa rappresentanza dello Stato nel Cda e partecipazione del futuro gruppo al progetto europeo delle batterie per le auto elettriche) il compromesso sembra sia stato raggiunto, mentre la prima e più importante, il rispetto dell'Alleanza Renault-Nissan, pare abbia fatto saltare il banco. Di fronte all'astenzione dal voto in Cda dei rappresentati della Nissan, Le Maire, forte dell'influenza pubblica all'interno dell'azienda, ha preferito tergiversare creando così i presupposti per il fallimento dell'operazione.  

L'Alleanza rimane prioritaria. Il ministro ha continuato a dare maggior rilievo al sodalizio franco-nipponico anche al G20 in terra nipponica. "La priorità della Francia è consolidare l'Alleanza tra la Renault e la Nissan prima di considerare l'avvicinamento con un altro costruttore", ha evidenziato Le Maire. "Rimettiamo in ordine le cose: il giusto ordine significa prima il consolidamento dell'Alleanza e poi il consolidamento con altri partner, e non uno prima dell'altro, perché altrimenti si rischia che crolli tutto come un castello di carte".  

Porte sempre aperte per gli italo-americani. Il ministro ha comunque lasciato aperte le porte per una possibile ripresa dei negoziati con la Fiat Chrysler. "Siamo aperti a tutte le possibilità di consolidamento a condizione che tutti i partner siano d'accordo, ma su questioni che riguardano centinaia di migliaia di posti di lavoro, dobbiamo prendere il tempo necessario, non agiremo in fretta", ha ribadito Le Maire allontanando qualsiasi ipotesi di "operazioni avviate in modo sgangherato e frettoloso".

COMMENTI

  • È ovvio che il galletto, vista la location, ha avuto paura che lo mancassero a far compagnia a ghosn. Io spero che fca non si faccia più vedere da quelle parti: senza trascurare l'eventualità che questo signor nessuno, alle prossime elezioni, debba cedere il posto ad un altro, non vorrei mai avventurarsi in luoghi dove millantatori di basso profilo si atteggiano ad esperti industriali rappresentanti nemmeno di se stessi
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21368/20190305_083920.jpg Renault Clio: la quinta generazione è al Salone di Ginevra http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2019/video/renault-clio-la-quinta-generazione-e-al-salone-di-ginevra Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21154/poster_e0d834c2-4778-44a0-b4f0-8e63bcb403db.jpg Renault Ez-Ultimo: la concept di lusso che ti entra in salotto http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/renault-ez-ultimo-la-concept-di-lusso-che-ti-entra-in-salotto Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21083/poster_0402f1a1-758e-4187-848d-bd96c4606f57.jpg Renault Ez-Pro: ecco come si trasformerà il trasporto commerciale urbano http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/premiere-renault-ez-pro-mp4 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21032/Thumb Scenic.jpg Renault Scenic: meglio diesel o benzina? http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/renault-scenic-meglio-diesel-o-benzina- Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21028/poster_003.jpg Teaser - Le prime immagini della Renault Scenic TCE 160 CV EDC Initial Paris http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/teaser-le-prime-immagini-della-renault-scenic-tce-160-cv-edc-initial-paris Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20616/Renault Megane R.S..jpg Giro di pista: la Renault Mégane R.S. al Vairanoring http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-in-pista/video/giro-di-pista-la-renault-m-gane-r-s-al-vairanoring Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20164/20180307_110611.jpg Renault EZ-GO: il robot per la mobilità condivisa al Salone di Ginevra 2018 http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2018/video/renault-ez-go-il-robot-per-la-mobilit-condivisa-al-salone-di-ginevra-2018 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20132/alpine a110.jpeg Alpine A110 Pure e Légende: 4C alla francese http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2018/video/alpine-a110-pure-e-l-gende-4c-alla-francese Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20003/2018-renault-symbioz-01.jpg Renault Symbioz: guarda mamma, senza mani e ad occhi chiusi! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/renault-symbioz-guidare-a-occhi-chiusi-in-autostrada Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19413/poster_001.jpg Teaser - Le prime immagini della nuova Renault Koleos http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/teaser-le-prime-immagini-della-nuova-renault-koleos Flash

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

    logo

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

    CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

    RISPARMIA FINO A 2.000 €!

    Calcola il tuo tagliando

    QTagliando

    Cerca annunci usato

    LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

    Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

    SCARICA LA PROVA COMPLETA IN VERSIONE PDF

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.