Industria e Finanza

Renault-Nissan
Macron: l'Alleanza va resa più forte

Renault-Nissan
Macron: l'Alleanza va resa più forte
Chiudi

L'Alleanza tra la Renault e la Nissan rappresenta "un gioiello" delle relazioni tra la Francia e il Giappone e pertanto va "resa più forte". È questo l'appello lanciato dal presidente francese, Emmanuel Macron nel corso della sua prima visita di Stato nel Paese asiatico.

Si sviluppino sinergie e alleanze. Macron, parlando davanti alla comunità transalpina in Giappone prima di un incontro con il premier Shinzo Abe, ha in particolare sottolineato la necessità di una maggior collaborazione tra le parti. "L'alleanza Renault-Nissan - ha affermato - è un gioiello al quale teniamo molto, è un gigante e una forza che non solo deve essere preservata, ma sviluppata attraverso sinergie e alleanze in tutte le loro forme per renderla più forte di fronte alla concorrenza internazionale". Inoltre nel corso di una conferenza stampa successiva al meeting con Abe, Macron ha sottolineato quanto la Renault e il sodalizio con la Nissan siano solidi e come il ruolo del governo francese sia quello di proteggere le grandi aziende e in particolare i loro dipendenti. "Vogliamo l'Alleanza e una buona cooperazione con i giapponesi", ha aggiunto.

Nessun cenno a FCA. Dal premier giapponese non sono invece arrivate dichiarazione di nessun tipo a dimostrazione di quanto differente, almeno in pubblico, sia l'approccio dei due governi nella gestione di importanti partite industriali. Negli ultimi giorni sono emerse indiscrezioni su un governo giapponese irritato o quantomeno preoccupato per le ripercussioni sulla Nissan della fusione tra la Fiat Chrysler Automobiles e la Renault. L'esecutivo Abe avrebbe anche espresso le sue preoccupazioni direttamente ai francesi che a loro volta, in assenza di una chiaro sostegno da parte nipponica, hanno deciso di chiedere il rinvio del voto sulla proposta di aggregazione spingendo così la Fiat Chrysler a ritirare l'intero progetto. Finora, però, non sono emerse conferme o comunque dichiarazioni sull'intera vicenda che possano dare un sostegno alle voci sul ruolo della politica giapponese nell'intera vicenda. E proprio dell’affaire FCA Macron non ha fatto alcuna menzione, probabilmente per non esacerbare ulteriormente animi già da tempo sul piede di guerra. Per lo stesso motivo non ha fatto alcun commento neanche sulla questione dell'arresto di Ghosn, diventato in alcuni momenti un caso diplomatico soprattutto per le dure condizioni detentive imposte all'ex manager: "Non spetta al presidente della Repubblica francese venire in Giappone e interferire pubblicamente in una vicenda giudiziaria”.  

Le rassicurazioni di Senard. Dunque la posizione della politica francese continua a essere coerente con quanto sempre dichiarato nell'ultimo mese: la priorità deve essere la salvaguardia dell'Alleanza. Ed è in questa direzione che vanno lette le ultime rassicurazioni fornite ai giapponesi dal presidente della Régie, Jean-Dominique Senard sia durante l'assemblea degli azionisti della Nissan sia alla stampa nipponica. Ieri Senard ha cercato di difendersi dalle critiche rivolte dai piccoli soci della Casa di Yokohama sottolineando di aver agito sempre nell'interesse dell'alleato giapponese anche durante i negoziati con la Fiat Chrysler e garantendo come "nessuna discussione" sia in corso con gli italo-americani anche se "se ne parla molto". Dopo aver espresso ancora una volta il suo rammarico per "l'occasione persa" della fusione, il presidente della Casa della Losanga ha anche escluso una ripresa delle trattative: "si tratta di un'ipotesi puramente ipotetica". Dunque, le discussioni con la FCA sono ormai "ferme" ma da giorni non mancano continue voci sulla speranza dei francesi di riallacciare i rapporti magari dopo aver risolto una volta per tutte la questione Nissan. 

Continue tensioni con Yokohama. Un primo segnale di distensione dei rapporti sembra sia arrivato con il via libera alla nuova governance della Nissan anche grazie al sostegno proprio della Renault, convinta a non metterne a rischio l'approvazione in seguito alla disponibilità dei giapponesi a concedere una loro maggior rappresentanza nei comitati esecutivi fulcro del nuovo governo societario. Tuttavia il clima continua a non essere idilliaco. In fin dei conti il compromesso raggiunto sulla rappresentanza francese è stato solo parziale (i francesi volevano almeno due rappresentanti in ognuno dei tre comitati ma i giapponesi hanno concesso un solo posto in due dei nuovi organi) mentre l'amministratore delegato della Casa di Yokohama, Hiroto Saikawa, ha continuato a lanciare chiari segnali di malumore parlando della necessità di una revisione della struttura dell'Alleanza e dell'intenzione di valutare le diverse opzioni con Senard. Del resto da settimane i giapponesi chiedono un netto taglio dell'attuale partecipazione detenuta dallo Stato francese nella Renault (il 15,01%) e della quota in mano alla Casa francese nella Nissan (il 43,4%), che a sua volta detiene il 15% di Boulogne-Billancourt ma senza alcun diritto di voto in assemblea. A tal proposito sembra, secondo Les Echos, che i giapponesi puntino a vedere i transalpini scendere al 20%/25%. Dalla Francia sono arrivate anche aperture a un taglio dell’esposizione statale e perfino indiscrezioni su un consorzio di imprenditori francesi disposto a rilevare la partecipazione pubblica pur di agevolare la fusione FCA-Renault. Tuttavia si tratta solo di ipotesi. Una revisione dell’intera struttura azionaria non è per i francesi all'ordine del giorno e Macron è stato chiaro anche oggi affermando come non si debba dimenticare che è "un gruppo francese ad aver salvato un gruppo giapponese nel rispetto della tradizione e dell'equilibrio". Anche per questo Senard, durante un colloquio con diverse testate giapponesi, ha fatto presente la necessità per la Renault e la Nissan di "dimenticare" la questione delle partecipazioni incrociate per concentrarsi sulle attività quotidiane e sulla ricostruzione di un clima di fiducia tra le due anime del sodalizio.

COMMENTI

FOTO


VIDEO

https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19456/poster_001.jpg Il record della Stelvio Quadrifoglio al Ring http://tv.quattroruote.it/news/video/il-record-della-stelvio-quadrifoglio-al-ring News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News

SERVIZI QUATTRORUOTE

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

logo

ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

RISPARMIA FINO A 2.000 €!

Calcola il tuo tagliando

QTagliando

Cerca annunci usato

LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

SCARICA LA PROVA COMPLETA IN VERSIONE PDF

Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.