Industria e Finanza

Gruppo FCA
A Mirafiori nasce la nuova linea per la Fiat 500 elettrica

Gruppo FCA
A Mirafiori nasce la nuova linea per la Fiat 500 elettrica
Chiudi

Per iniziare la costruzione di un edificio si posa la prima pietra. Per iniziare la costruzione di una nuova linea di produzione auto, si posa… un robot. Della Comau, in questo caso, visto che ci troviamo a Mirafiori, lo storico stabilimento Fiat (l’azienda di robotica è parte del gruppo FCA). Questa cerimonia, dall’inequivocabile valore simbolico, anche per la data scelta, l'11 luglio, 120° anniversario della nascita della Fiat, rappresenta il primo passo per l’avvio della produzione della nuova 500 elettrica, che inizierà nel secondo trimestre 2020.

Famiglia elettrica La prima auto a batteria del gruppo italo-americano pensata per grandi volumi (finora c'è stata la 500e, venduta solo negli Usa) nascerà su una nuova piattaforma che, successivamente, darà vita a un’intera famiglia di veicoli 100% elettrici. La nuova linea di produzione è stata pensata per supportare una capacità produttiva di 80.000 auto l’anno, ma, se le vendite dovessero superare le aspettative, non avrà problemi a sfornare ancora più esemplari. Per la costruzione della nuova 500 BEV (Battery Electric Vehicle) il gruppo FCA ha investito 700 milioni e ha garantito 1.200 posti di lavoro nello stabilimento torinese che, proprio quest’anno, compie 80 anni dalla fondazione. La nuova linea adotterà 200 robot (firmati Comau, ça va sans dire) e tutte le operazioni di saldatura saranno completamente automatizzate. A supporto degli operai, inoltre, per garantire una maggiore ergonomia, ci saranno dei co-bot, piccoli robot pensati per aiutare a compiere operazioni ripetitive. 

Gli accordi per la rete di ricarica. Ideata, disegnata e ingegnerizzata a Torino, la nuova 500 elettrica promette di diventare una pietra miliare nella storia di FCA. Che, per prepararsi alla rivoluzione elettrica, ha già siglato accordi con Enel X ed Engie per l’installazione di nuove colonnine e wallbox, fondamentali per la diffusione delle auto a batterie e per convincere i futuri clienti a compiere la virata verso l’elettrico. Il gruppo italo-americano ha annunciato l’installazione di 900 punti di ricarica in Italia presso i siti produttivi, 1.200 in corrispondenza dei Leasys Mobility Store e 1.100 nei concessionari, per un investimento complessivo di 33 milioni di euro.

Tredici novità in tre anni. La 500 elettrica si inserisce nel piano di investimenti da 5 miliardi di euro previsto dal gruppo FCA per il triennio 2019-2021. La piccola elettrica, quindi, rappresenta solo un primo investimento, visto che, successivamente, arriveranno altre importanti novità come le versioni plug-in hybrid delle Maserati Levante, Ghibli e Quattroporte, oltre alle già annunciate varianti ricaricabili di Jeep Renegade e Compass

Una nuova era. Pietro Gorlier, Coo per l'area Emea di FCA ha ribadito gli impegni del gruppo, sottolineando che nei prossimi tre anni arriveranno 13 novità tra modelli inediti e restyling, 12 versioni elettrificate e due nuovi motori. E ha salutato così l’inizio di questo nuovo capitolo nello stabilimento torinese: “Iniziamo a costruire oggi la Mirafiori di domani. Come la 500 segnò i tempi, negli anni 50, la nuova 500 elettrica saprà fare lo stesso, inaugurando una nuova era per FCA.”

COMMENTI

  • “Noi siamo all’avanguardia in modo assoluto sulle tecnologie ibride ed elettriche” Manley
  • Sergio@ 4R Ti rispondera' come da loro stile che puoi anche frequentare altri forum se questo non ti piace.
     Leggi risposte
  • Elio è talmente coerente con le proprie idee che è andato in California a comprarsi una 500e: solo per il gusto di far perdere 14k euro ai mariuoli torinesi.
     Leggi risposte
  • Finalmente cominciano a chiamarle auto a batteria!
  • Area commenti ignobile, sia dal punto di vista tecnico (abominevole) sia per la mancanza di un moderatore che metta un fermo ad alcuni di noi. ANNI che è così. Direi che è un segno di scarsissimo rispetto di chi la frequenta.
     Leggi risposte
  • mi sembrate un po ripetitivi.
  • mi sembrate un po ripetitivi.
  • mi sembrate un po ripetitivi.
  • mi sembrate un po ripetitivi.
  • Il lancio di un nuovo modello e gli investimenti (cospicui) effettuati in Italia dovrebbero essere sempre salutati con favore. La nuova vettura sembra la degna erede di una lunga tradizione ed il preludio ad una nuova era "elettrica" che al momento possiamo solo immaginare. Basta solo attendere un anno ....
     Leggi risposte
  • A parte le tonnellate di pubblicità spazzatura, che peggiorano le cose, prima usavano lo scadente IBM Websphere, adesso il pessimo MS Azure. Logico che il sito si comporti di conseguenza.
  • Sapientini e Sapientoni sparano numeri a vanvera pensando di essere mannnnager ma invece sono solo Giornalai Falliti in cerca di un infinitesimo di secondo di celebrità non rendendosi conto che sono trapassati da molto tempo! Qualcuno suggerisce perdite di 3000 euro a modello ma qua ad oggi chi non fa modelli chi perdeva 14.000 quattordicimila dollari a macchina venduta era Fiattaz 500 elettrica primo modello!
     Leggi risposte
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
     Leggi risposte
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • A forza di investire senza paura (Stilo, Thesis e simili) Fiat arrivò praticamente al fallimento. In Europa politici scarsamente competenti spingono sull'elettrico senza avere conoscenze tecniche adeguate, e mi sembra che, in numeri assoluti, il pubblico non lo brami particolarmente per problemi oggettivi di costi, autonomia e tempi di ricarica. Per quel che mi riguarda, passerò all'elettrico quando potrò acquistare un'auto con 15.000 euro, avrà almeno 400 km di autonomia e soprattutto potrò ricaricarla in pochi minuti. Nel frattempo continuerò con i combustibili fossili, cercando di usare al meglio treni ed aerei low-cost per i lunghi viaggi. In conclusione, apprezzo la prudenza di FCA
  • Caro Elio, hai poco da ridere...Il commento di Capozzi (e prima quello di Del Bosco) sono gli unici sensati scritti finora. Il settore auto EU è terribile, si guadagna poco o nulla (se va bene). Puoi dire male fin che vuoi di FCA e compagnia bella, e hai ragione. Ma il trend imposto dai tedeschi (siamo arrivati al "model year ....") sta diventando un boomerang finanziario. Per tutti. Sono curioso di vedere che politica intraprenderà il nuovo AD di BMW, prendendo in mano un gruppo che da primo che era chiude in perdita. Non sia mai che mi tocchi sentire in Germania la parola Austerity...altrimenti sì, sarebbe da rotolarsi dal ridere...
  • Interessante che i falliti vanno in giro a fare dei falliti agli altri che non hanno bisogno di impilare 500/Panda/Tipo nei retrobottega per far figurare la buona salute del gruppo! Poi ci sono i lungimiranti voltatori di Frittate che secondo come cambia il vento cambiano idea un po’ come il nostro ultimo disastroso governo . . . che sia perché lo itagliano medio non seppia scrivete e lettere corteggiamento? Oltre avere dei deficit in mattemmmatica e inglese? 🤣🤣🤣🤣
     Leggi risposte
  • FCA mi sembra ragionevolmente cauta sull elettrico. Stime su investimenti e proiezioni di vendita sembrano bilanciate. Direi che se come metro di confronto prendiamo i volumi di investimenti in corso in casa VW appare subito evidente direi un sano realismo. Aggiungo che vw fino al 2025 se tutto procede con le vendite da loro stimare perde 3000 euro ogni ID prodotta. Che dire...dopo il dieselgate nessuno ha avuto coraggio di dire che gruppo vw tecnicamente è fallito e per riprendere il posizionamento finanziario ha dovuto sovrastimare vendite dell elettrico su numeri mirabolanti per conquistare investitori arabi in primis. Vw è fallita per sovrapproduzione. Dalle mie parti si dice parlare come si mangia! E ogni tanto direi che giornali etc se non fossero in gran parte pagati dal sistema parlerebbero in questi termini. Il caso vw è simile a quello di Deutsche bank solo che al posto delle auto ci sono titoli deteriorati.
     Leggi risposte
  • Prendiamo il plus ultra del Giappone, la Mirai e la nuova Leaf. Entrambe sono costate molto in sviluppo, i risultati però si vedono. Ognuna possiede dei pro e contro, la Mirai per esempio ha una autonomia pratica del 30/40% superiore, un pieno della Leaf costa meno della metà. Bisogna avere il coraggio di investire, non si deve avere paura.
     Leggi risposte
  • ancora qui a leggere di questi... con le loro promesse da marinaio ripetute a nastro? servono fatti e non p. P.S.: i commenti multipli sono indegni insopportabili, fate qualcosa.
     Leggi risposte
  • 80000 mila vetture l anno? traguardo molto ( troppo ) ambizioso . Gia ' quella normale non te la tirano dietro , non oso pensare il prezzo della futura elettrica .
     Leggi risposte
  • Mah questi sono gli stessi dei proclami Alfa solo pianali e motori dedicati, 400 mila vetture per il 2018, Mirafiori polo del Lusso, Panda, Pandina e Pandina ecc ecc ecc? Solo buoni a rivoltate le frittate come i suoi Lecche’!
  • Mah questi sono gli stessi dei proclami Alfa solo pianali e motori dedicati, 400 mila vetture per il 2018, Mirafiori polo del Lusso, Panda, Pandina e Pandina ecc ecc ecc? Solo buoni a rivoltate le frittate come i suoi Lecche’!
  • StanMaz_ Concordo difficile dare ancira credito a chi lancia un'auto nuova ogni 5 anni, però sono più probabili le 80.000 500 elettriche che le famose 400.000 alfa nel 2018/2019.. 500 elettrica non farà sicuro meno di 1/4 del previsto come farà alfa nel 2019.
     Leggi risposte
  • Già vedo le 80000 500 elettriche vendute ogni anno. Dopo le 400000 Alfa Romeo promesse da Marchionne non c’è evidentemente più limite alla spudoratezza. Ancora più desolante per chi, come me, aveva dato credito a questa banda di falsi imprenditori e di spregiudicati manager.
     Leggi risposte
  • Come sempre articolo ben congeniato per l'analfabeta funzionale itagliano medio. Non c'e' nessun nuovo modello ma solo " NUOVE VERSIONI" che non sono i nuovi modelli che la gente crede. La FCA non investira' in nessun nuovo modello finche' non avra' un partner con cui fondersi. Quindi dimenticatevi il nuovo Tonale, Giulia ecc.. perche' il futuro senza aiuti e' nerissimo. Almeno in Europa. Poi se pianificate di trasferirvi in Brasile o USA allora qualche cosa di nuovo la vedrete.
     Leggi risposte
  • Deo Gratias!
     Leggi risposte
  • e' una bella notizia!! solo FCA e lo stato puo' muovere il mercato elettrico in Italia a tutt'oggi marginale come quota di mercato
  • Da alcuni commenti, sono basito. Se non fanno i tanto decantati modelli elettrici è perche non li fanno, se li fanno sono in ritardo, quando annunciano i modelli che verranno non va bene, quando li faranno hanno abbandonato il polo del lusso, se sono restyling...non lo sono, quando fanno una nuova fabbrica sono lenti... e via di sto passo. Gli altri fanno e strafanno, fanno talmente tanto che stanno erodendo utili a gogo, vedi il caso BMW con le dimissioni del CEO , e i margini che si stanno assotigliando e non di poco per Daimler. Non sono l'avvocato difensore di FCA, certo che qualsiasi cosa faccia non va mai bene niente. Solo una costatazione.
     Leggi risposte
  • "significativi restyling"!
  • Ricordo male io o doveva essere il POLLO del LUSSO? Con modelli esclusivi, tecnologici e costosissimi? Ah ok era un sogno solo italiano!!!
     Leggi risposte
  • Chissà se i co-bot faranno anche il caffè ...
  • Foto numero 7 altra giornata alla memoria . . .
  • Per essere precisi guidosolo.... i 13 tra modelli nuovi, restyling e motori erano stati annunciati già un anno fa dal compianto Marchionne....forse il bradipo si sta' muovendo!
  • Io, prima di investire sull'elettrico, avrei buttato lì, che ne so...qualche altro modello...magari AR?? ...magari Maserati?? ...attenti perché proprio in cruccolandia danno il gasolio puzzone tutto tranne che spacciato...e se lo dicono loro...
     Leggi risposte
  • Bene... Per cominciare...
     Leggi risposte
  • stamattina si sono svegliati e hanno pensato di prometterci 13 "nuovi" modelli. fantastico. ed ora mi sistemo la sveglia al collo.
     Leggi risposte
  • E' una giornata storica! Un passo necessario ad FCA per rimanere legati al cambiamento in atto.
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21555/poster_007.jpg Giolito: Finalmente Fiat, Lancia e Abarth storiche hanno una casa [LOGO QRT] http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/giolito-finalmente-fiat-lancia-e-abarth-storiche-hanno-una-casa Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21380/fiat 120.jpeg Fiat Centoventi la nuova Panda con qualcosa in più, anzi molto http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2019/video/fiat-centoventi-la-nuova-panda-con-qualcosa-in-pi-anzi-molto-mp4 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21059/500X 067.jpg La verità sui consumi della nuova 500X con i motori Firefly http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/la-verit-sui-consumi-della-nuova-500x-con-i-motori-firefly Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/20874/Fiat 500X.JPG Abbiamo guidato la nuova Fiat 500X http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/premiere-500x-mp4 Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20642/poster_003.jpg La Fiat Panda Waze a Pandino insieme ad altre 365 Panda! http://tv.quattroruote.it/mondo-q/mondo-auto/video/la-fiat-panda-waze-a-pandino-insieme-ad-altre-365-panda- Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19958/poster_006.jpg Lo stand FIAT al Salone di Detroit http://tv.quattroruote.it/eventi/detroit-2018/video/detroit-2018-fiat-mp4 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19812/poster_015.jpg Diario di bordo - Day 4 - Fiat 500 Anniversario: quali sono le sue concorrenti? http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-day-4-fiat-500-anniversario-quali-sono-le-sue-concorrenti- Diario di bordo
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19802/poster_012.jpg Diario di bordo - Day 3 - Fiat 500 Anniversario, l'analisi tecnica di Paolo Massai http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-day-3-fiat-500-anniversario-l-analisi-tecnica-di-paolo-massai Diario di bordo
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/19803/20171129_155320-iloveimg-cropped-iloveimg-resized.jpg Diario di bordo - Day 5 - Fiat 500 Anniversario: dal Cinquino al Cinquone di Romeo Ferraris http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-day-5-fiat-500-anniversario Diario di bordo
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19787/poster_001.jpg Diario di bordo - Day 1 - Fiat 500 Anniversario, una settimana con lei http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/diario-di-bordo/video/diario-di-bordo-day-1-fiat-500-anniversario-una-settimana-con-lei- Diario di bordo

    SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >

    logo

    ASSICURAZIONE? SCOPRI QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con In collaborazione con Facile.it

    CERCA IL FINANZIAMENTO AUTO SU MISURA PER TE

    RISPARMIA FINO A 2.000 €!

    Calcola il tuo tagliando

    QTagliando

    Cerca annunci usato

    LA STORIA AUTOMOBILISTICA A PORTATA DI MANO

    Oltre 1500 recensioni di attività commerciali del mondo automotive

    SCARICA LA PROVA COMPLETA IN VERSIONE PDF

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.