Takata: arrivano i risarcimenti alle vittime degli airbag difettosi - Quattroruote.it
Industria e Finanza

Takata
Arrivano i risarcimenti alle vittime degli airbag difettosi

Takata
Arrivano i risarcimenti alle vittime degli airbag difettosi
Chiudi

Risarcimenti in arrivo per le vittime degli airbag difettosi della Takata, protagonista del più grande richiamo nella storia del settore automobilistico. Secondo quanto riportato dal The Detroit News, la Corte Distrettuale del Michigan ha stabilito, per la prima tornata di indennizzi, una cifra che va da un minimo di 643 dollari a un massimo 608.000 a persona, a seconda del tipo di danno subito. Sono in totale 102 i beneficiari e di 9,8 milioni di dollari è l'ammontare complessivo del rimborso.

Gonfiaggio pericoloso. Il malfunzionamento degli airbag prodotti dal costruttore giapponese, nel frattempo fallito e acquisito dalla Key Safety System, è collegato – a oggi – a circa 24 decessi in tutto il mondo di cui 16 negli Stati Uniti, dove oltre 250 persone sono state ferite a causa dei malfunzionamenti. L'anomalia risiede nel sistema di gonfiaggio del dispositivo lato guida che, in caso di attivazione, con l'esplosione può investire gli occupanti della vettura con schegge di metallo.

Circa un miliardo di penali. Dei 50 milioni di veicoli coinvolti negli Usa, secondo le stime dell'Nhtsa solo 31,8 milioni sono stati effettivamente sottoposti agli aggiornamenti necessari per la messa in sicurezza degli airbag. Nei prossimi anni si stima che verranno aggiunti ulteriori richiami per altri 20 milioni di mezzi di trasporto. Le sanzioni penali per la Takata sono di circa un miliardo di dollari, circa 850 milioni dei quali andrà alle case automobilistiche per coprire i costi dei richiami e delle riparazioni.

COMMENTI

  • una ditta che becca una multa salatissima e l'esborso di salatissimi risarcimenti per qualche airbag difettoso (che e' tutto da vedere) e neanche un premio per le migliaia di vite salvate ……… La nostra non sarà ricordata come una civiltà ma come una società dove prevale la stupidità .