Industria e Finanza

Renault
Normand: "Stiamo sviluppando una piattaforma dedicata ai modelli elettrici"

Renault
Normand: "Stiamo sviluppando una piattaforma dedicata ai modelli elettrici"
Chiudi

L’elettrico non è più uno scherzo. Lo dimostrano tanti dati, in arrivo con crescente frequenza da tutti gli angoli del mondo. "L’anno scorso”, spiega Gilles Normand, responsabile dei programmi elettrici della Renault, "sono stati venduti due milioni di veicoli a zero emissioni in tutto il mondo. E in un mercato globale che ha segnato un -6%, il +74% delle Ev risalta ancora di più". Il dirigente francese, intervenuto in Italia per presentare la nuova Zoe alla rete di vendita, vede un trend ormai consolidato: "Oggi le vendite di auto elettriche rappresentano il 2,4% dell’immatricolato globale, ma secondo noi nel 2022 saranno già al 5%, grazie alla crescita in Cina, dove quella quota è stata già superata, e in Europa, dove siamo ancora intorno al 2%. Ma in un mercato, come quello del nostro continente, in flessione del 2%, le Ev crescono dell'84%. Stesso discorso per l’Italia: simile il calo del mercato nazionale, analoga la crescita dell’elettrico (+100%), per quanto qui le auto a batteria rappresentino solo lo 0,5% del mercato". In questa che è ancora una nicchia, la Renault fa la parte del leone, con il 28% delle vendite di Ev nello stivale, proprio grazie alla Zoe, che è l’elettrica più venduta in Italia. Un modello già strategico, nel suo piccolo, e che proprio in virtù del recente aggiornamento (che ha portato una nuova da batteria da 52 kWh, per un’autonomia dichiarata di 395 km nel ciclo Wltp) potrebbe diventare ancor più rilevante. Ma c’è, inevitabilmente, dell’altro.

124816

Molti vostri concorrenti hanno intere gamme elettriche in rampa di lancio. Voi state lavorando per affiancare nuovi modelli alla Zoe?
Quando l’Alleanza ha lanciato la Nissan Leaf nel 2009, aveva investito cinque miliardi di dollari. All’epoca, ci dicevano che era assurdo, ma oggi l’industria sta investendo oltre 300 miliardi di dollari sull’elettrico nel periodo 2018-2023. E l’offerta passerà da circa 70 a oltre 300 modelli. Noi dovremo rapportarci a questo nuovo contesto competitivo lavorando su due livelli: il costo e l’offerta. Per quanto riguarda la prossima generazione di veicoli elettrici, l’Alleanza sta sviluppando una piattaforma dedicata, si rivolgerà a un unico fornitore per le batterie e unificherà anche i motori elettrici per tutti i modelli, con una nuova unità che stiamo sviluppando internamente. Contestualmente, il calo del costo delle batterie ci permetterà di ampliare la nostra offerta: da un lato, soddisferemo i clienti che ci chiedono un prezzo più basso a parità di autonomia, dall’altro quelli che a parità di prezzo vogliono percorrere più chilometri.

Le Renault elettriche rimarranno dei modelli ad hoc come la Zoe o saranno delle varianti derivate da vetture tradizionali?
La gamma futura comprenderà anche modelli più grandi della Zoe, dal segmento B-Suv in su, e modelli più piccoli. Per quanto riguarda i primi, li realizzeremo su una piattaforma elettrica dedicata, che ci consentirà di soddisfare al meglio la domanda di spazio e abitabilità dei clienti dei segmenti superiori, grazie al passo lungo, al pavimento piatto e alla predisposizione per gli Adas di livello superiore. Per quanto riguarda i segmenti inferiori, l’esigenza principale dei clienti è quella di non intaccare le volumetrie attuali, ma soprattutto di non incrementare eccessivamente i prezzi. Per questo, non cambieremo sostanzialmente le attuali piattaforme, perché il costo è estremamente importante. Siamo anche in grado di rendere le nostre architetture “multienergia”, con meno autonomia, ma anche meno care. Sarà il cliente a scegliere.

Dunque la piattaforma Cmf è già pronta per l’elettrico?
Se avremo bisogno di elettrificare la Cmf per esigenze specifiche di determinati mercati, saremo pronti. Lo abbiamo dimostrato con la City K-ZE per la Cina, che nasce sul nostro pianale Cmf-A.

Quando arriverà il primo modello sulla piattaforma dedicata?
La futura piattaforma, che si chiamerà Cmf-Ev, darà vita ai primi modelli nel 2021.

Batterie allo stato solido: secondo lei sono un’alternativa credibile agli ioni di litio?
Crediamo a tal punto allo stato solido da aver rilevato una quota di un’azienda americana, la Ioniq Material, che sta sviluppando una tecnologia allo stato solido su base polimerica. C’è ancora molto lavoro da fare, ma due o tre anni fa gli ingegneri ci dicevano che questi accumulatori non sarebbero arrivati prima del 2030. Oggi affermano che saranno pronti per la serie nel 2025.

Ma cosa spingerà la diffusione dell’auto elettrica? Le normative anti-emissione o l'effettivo interesse del pubblico?
Quando sono stati fissati i 95 g/km, abbiamo capito che il cambio di passo doveva essere molto drastico. E se consideriamo che tra il 2024 e il 2025 l’Ue ci chiederà un ulteriore taglio del 37%, ritengo che non basterà l’ottimizzazione del motore termico, né la tecnologia ibrida né quella ibrida plug-in. D’altra parte, per noi l’elettrico rappresenta un pilastro vero in termini di crescita e redditività. Nel 2022, le Ev erano il 10% delle nostre immatricolazioni europee e il 13-14 del fatturato della regione, raggiungendo lo stesso livello di margine operativo dei modelli tradizionali, dunque il 7%. Per quanto riguarda gli aspetti ambientali, l’industria dei trasporti contribuisce in maniera significativa al riscaldamento globale, dunque deve ridurre le proprie emissioni. Anche perché è diventata una preoccupazione dei clienti, specialmente di quelli più giovani: secondo i nostri studi, il 45% di loro è interessato a comprare una vettura elettrica. E noi intendiamo soddisfare questa domanda.

COMMENTI

  • Una piattaforma elettrica e un grande biglietto da visita per il futuro. Un grande passo nel carica e scarica. 😘
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca