Industria e Finanza

Germania
Incentivi pro elettriche e rincaro dei carburanti nel piano per il clima

Germania
Incentivi pro elettriche e rincaro dei carburanti nel piano per il clima
Chiudi

La Germania si appresta a varare una serie di misure per accelerare la transizione energetica del suo sistema economico e raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni. Tra le iniziative, concordate dai partiti della coalizione di governo dopo una lunga e difficile trattativa e nel pieno di numerose e affollate manifestazioni a favore dell’ambiente, figura anche un rincaro dei prezzi dei carburanti per il trasporto su strada.

Si parte nel 2021. Nello specifico, la benzina e il diesel aumenteranno di 3 centesimi al litro a partire dal 2021 e di ulteriori 10/15 centesimi dal 2026. L'incremento è legato all'introduzione di un nuovo sistema di tariffazione delle emissioni di CO2 alternativo alla soluzione della "carbon tax", sostenuta dalla maggior parte degli esperti ma impopolare tra i cittadini. Per questo, è stato deciso di varare un meccanismo di scambio di certificati di emissione sulla falsariga di quanto già in vigore a livello di Unione Europea per comparti energivori come la produzione elettrica, l'industria pesante o il traffico aeronautico. In Germania, la misura riguarderà settori non interessati su scala europea, come l'edilizia e i trasporti. Per non colpire eccessivamente i consumatori e in particolare i pendolari, il rincaro dei carburanti sarà compensato da un aumento delle detrazioni fiscali da 30 a 35 centesimi per chilometro dal 2021 e da una riduzione delle tasse sul consumo di energia elettrica generata da fonti rinnovabili.  

Un piano da 100 miliardi. Nel pacchetto sono presenti anche altre misure come l'incremento dell'Iva sui biglietti aerei e la diminuzione delle tariffe ferroviarie per favorire il trasporto su ferro. Si punta, inoltre, ad accelerare lo sviluppo della produzione di energia pulita (solare, eolica, idrica e biomasse) per aumentarne il peso dall'attuale 40% al 65% entro il 2030. Per sostenere il nuovo pacchetto per l'ambiente, la Germania ha stanziato 54 miliardi fino al 2023 e 100 miliardi fino al 2030: le risorse saranno destinate anche a incentivare l'acquisto di veicoli elettrici per arrivare, entro il 2030, a un parco circolante compreso tra i 7 e i 10 milioni. Gli incentivi, il cui costo non è stato ancora definito, riguarderà solo vetture di prezzo inferiore ai 40 mila euro. Inoltre, è previsto un piano per installare un milione di punti di ricarica. Tutte le misure sono funzionali al taglio delle emissioni (-55% entro il 2030) e alla decarbonizzazione (entro il 2050), ma  soprattutto al raggiungimento di obiettivi finora disattesi: rispetto al 1990, infatti, le emissioni di anidride carbonica sono state tagliate di circa un terzo e non del 40% previsto originariamente.

COMMENTI

  • Visto che è diventata così "verde", perché non prende esempio proprio da noi: basta mettere il limite a 130km/h sulle autobahn e vede come, in modo del tutto economico, riesce ad abbassare le CO2 visto che tanto ci tiene e che le auto vengono additate come le principali colpevoli dell'effetto serra. Soprattutto lì dove la cilindrata media immatricolata è di gran lunga superiore alla nostra. Dovrebbe sapere che a 130 si consuma molto meno (e di conseguenza di emette molta meno CO2) di 200/220km/h....almeno penso che ci arrivi da sola. A loro, pure se oggi aumentassero di 35 centesimi al litro il carburante, non arriverebbero mai alle cifre delle nostre pompe di benzina, altro che 2026....
  • Passate al cavallo, vanno a fieno biada avena orzo, qualcosa di più conveniente si può trovaree.
  • @ Sporting 76 & Cutica Giuseppe, purtroppo non è possibile rispondere direttamente, saluti al team informatico di Quattroruote che passa le giornate in spiaggia, caipirinha e ragazze facili 🏖 tutta invidia 🤣 ... ma torniamo a noi, è proprio come dite voi e quell’altro tutto arancione 😝 e la terra è piatta come na’ pizza, ps. quella cosa bianca e gommosa non è mozzarella ...
  • @Blundo: ribadisco che una conversione massiva e forzata della mobilità verso l'elettrico così come è oggi è un crimine contro il pianeta (e soprattutto chi lo abita), altro che "interesse della nazione". Si sta facendo solo l'interesse dei grandi detentori di materie prime per la produzione di batterie, sbattendosene altamente le balle di tutti i problemi - che sono tanti e grossi - che produrre centinaia di milioni di batterie comporterà. Ma l'importante è l'etichetta verde, quindi avanti così. Ma che non si dica che è per salvare il mondo, perchè semplicemente è una balla colossale.
     Leggi risposte
  • E' la lotta delle lobby degli elettricisti contro le lobby del petrolio. Ladri contro ladri. Spostamento di immani somme di danaro da una lobby all'altra. I primi però hanno trovato il modo di foraggiare le persone giuste. I perdenti sono i cittadini inermi che pagano sempre.
  • criminali!!!!!!!!!!!!!! tutte stronzate la questione del clima!!!
     Leggi risposte
  • Ho fatto un sogno. Ho visto dieci milioni di elettro-automobilisti assediare il Bundestag armati di prolunghe.....
     Leggi risposte
  • Non vedo di cosa vi lamentate, fin dalla notte dei tempi quando c'è da racimolare la grana sempre dal consumatore si attinge. E' solo, non ha nessun peso politico, nessun potere legale, e gli si fa credere di eleggere i suoi rappresentanti e tutelare i suoi interessi per poi scoprire che una volta eletti di interessi fanno solo i loro. Benvenuti sul pianeta Terra.
  • Perché invece non colpisce la produzione di elettricità maggioritaria in Germania: il carbone ? Super, devo spegnere il mio motore diesel per accendere una macchina che va ad elettricità prodotta dal carbone. La Germania non colpisce il carbone perché dipende ancora dalle tecnologie straniere per la produzione di energia elettrica sostenibile, mentre il carbone sta sotto i piedi.
     Leggi risposte
  • @Andrini. Per favore, non offendere intellettualmnente le persone e considerarle stupide. Auto e aerei assieme arrivano forse al 20% della CO2 emessa.. Ma sarebbe bello che tu rispondessi alle domande che ho posto anche sotto nell'altro commento.
     Leggi risposte
  • Un'altra riflessione. I catalizzatori hanno iniziato a diffondersi (Euro 0) alla fine degli anni 80, pertanto da circa 30 anni. Oggi siamo arrivati all'Euro 6d!! Il parco auto italiano si rinnova in media ogni 20 anni circa: di conseguenza in questi 30 anni si è rinnovato 1,5 volte. Negli anni 80 le auto erano prevalentemente a benzina, mentre oggi la maggioranza sono diesel (meno CO2). I motori hanno avuto miglioramenti tecnologici per ridurre i consumi (star&stop, turbo, fluidodinamica, ecc.). Si sono introdotti cambi a 8 marce e miglioramenti aerodinamici per ridurre i consumi. Da almeno 10 anni sono presenti veicoli elettrici sul mercato. È così via. Insomma, il settore auto in 30 anni ha fatto progressi (solo in downsizing non serve a ridurre i consumi, ma solo i costi per le case automobilistiche). Tuttavia, come 30 anni fa, si attuano blocchi alla circolazione nelle città. Nel 2018 il livello della CO2 emessa a livello mondiale è aumentato. La superficie boschiva in Europa, negli ultimi 100 anni è aumentata. Qualcuno, potrebbe spiegare ciò? Perché si continua a puntare il dito sul settore auto?
     Leggi risposte
  • Le migliori decisioni sono sempre quelle più impopolari
     Leggi risposte
  • cogliendo la provocazione di Cera, si potrebbe aggiungere che solo per i bitcoin già si consuma l'energia elettrica della Svizzera. O che le auto nuove consumano meno di base, ma con tutti gli accessori elettronici il risparmio si riduce. Comunque l'aumento del carburante è limitato (ma a differenza di quanto sostiene Aldrini, sarebbe ridicolo farlo in Italia), il problema è la filosofia di fondo. I paesi europei, Germania in testa, perderanno sempre più lavoratori.
  • Il carburante è un bene prezioso, alzare le tasse è un modo "semplice" per ridurne l'uso. Con l'aumento di richiesta di kWh anche l'elettricità aumenterà un po', è normale compensare un po'. In Italia la tassazione è già alta, ma una accisa ecologica è prevedibile anche qui.
  • a quanto pare gli ambientalisti radical chic hanno attecchito pure in germania...fossi in un dipendente Lufthansa oppure Volkswagen non voteri più per i verdi...
     Leggi risposte
  • Io farei una riflessione sull'ultima frase dell'articolo: obiettivi di riduzione della CO2 disattesi. Perché? Non si è fatto niente? Si è intervenuto nei settori sbagliati? Si è seguita un'onda emozionale invece che razionale?...ad esempio inizierei a tassare Internet, visto che, per il suo funzionamento (server, rete, computer, smartphone), richiede enormi quantità di energia, e pertanto significa emissioni di CO2. Vogliono aumentare le tasse sui biglietti aerei. Da un articolo letto recentemente, è vero che il traffico aereo inquina molto di più di quanto previsto, ma incide sulla emissione di CO2 mondiale per poco più del 2%!!
  • come "l'ambiente" diventa un mero business.
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19477/poster_001.jpg Alfa Romeo Giulia: i crash test IIHS http://tv.quattroruote.it/news/video/alfa-romeo-giulia-i-crash-test-iihs News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca