Industria e Finanza

Guida autonoma
Bosch, GM, Nvidia e Toyota fondano un nuovo consorzio

Guida autonoma
Bosch, GM, Nvidia e Toyota fondano un nuovo consorzio
Chiudi

Un gruppo di aziende del settore automobilistico e dell'alta tecnologia ha formato il consorzio AVCC (Autonomous Vehicle Computing Consortium) per sviluppare una piattaforma informatica standardizzata per veicoli a guida autonoma. Il nuovo sodalizio, ennesimo esempio della crescente propensione dei costruttori di auto a intraprendere un percorso di collaborazione con il mondo della tecnologia, è formato dalla General Motors e dalla Toyota, dai fornitori di componentistica Bosch, Continental e Denso e dalle tech company Arm, Nvidia e NXP Semiconductors.  

Soluzioni standardizzate. Le attività saranno incentrate sulla ricerca e lo sviluppo di nuove soluzioni che consentano di accelerare il lancio sul mercato di veicoli senza conducente. L'alleanza punta, nello specifico, a elaborare una serie di direttive per creare architetture di sistema, piattaforme informatiche standardizzate e per promuovere le economie di scala necessarie per ridurre i costi. Il consorzio, presieduto da un manager italiano della GM, Massimo Osella, è aperto all'adesione di altre società interessate, nella convinzione dell'importanza della collaborazione intersettoriale per lo sviluppo delle innovazioni.

COMMENTI