Industria e Finanza

Gruppo FCA
Confermate le trattative - VIDEO

Gruppo FCA
Confermate le trattative - VIDEO
Chiudi

La Fiat Chrysler Automobiles è in trattative con il gruppo PSA per una possibile operazione di integrazione. È quanto si legge in un comunicato del costruttore italo-americano, diffuso a poche ore dalle indiscrezioni di stampa lanciate dal Wall Street Journal su colloqui in corso per una fusione alla pari tra i due gruppi automobilistici. 

Il comunicato di FCA. Il comunicato è breve e non fornisce quindi indicazioni sui termini dell'operazione, in parte rivelati ieri non solo dalla testata americana ma anche da altri organi di stampa. "In seguito a recenti articoli su una possibile aggregazione tra Groupe PSA e FCA Group, Fiat Chrysler Automobiles conferma che sono in corso discussioni volte a creare uno dei principali gruppi per la mobilità al mondo. FCA non ha null'altro da aggiungere in questo momento”. Secondo le indiscrezioni la fusione avverrebbe solo tramite uno scambio di azioni. Inoltre la società nata dall’integrazione sarebbe guidata da Carlos Tavares, attuale amministratore delegato di PSA, con John Elkann, presidente di FCA, che assumerebbe lo stesso incarico.

Oggi cda a Parigi. Anche il costruttore transalpino, proprietario dei marchi Peugeot, Citroën, DS e Opel, ha diffuso un comunicato di conferma. Il testo è identico con la sola eccezione dell'ultima frase. Nel corso della giornata potrebbero, però, arrivare maggiori dettagli. Secondo quanto riferito dall'agenzia Bloomberg, nel pomeriggio è prevista una riunione del consiglio di amministrazione dell'azienda guidata da Carlos Tavares per discutere dell'operazione. Si parla anche di una convocazione in giornata per il Cda della Exor, la holding della famiglia Agnelli titolare della maggioranza del capitale della FCA. Inoltre dalla Francia trapelano ulteriori voci sulla presenza a Parigi già dallo scorso venerdì di Elkann. 

Titoli in volo a Piazza Affari. La conferma delle trattative sta rappresentando un forte catalizzatore per i titoli di entrambe le aziende. Le azioni del gruppo italo-americano, a causa degli elevati ordini d'acquisto, non sono riuscite a "fare prezzo" in avvio di seduta e sono entrate in negoziazione solo dopo diversi minuti: il rialzo è stato del 9,86%, ma nelle fasi successivi un'ulteriore accelerazione ha spinto il titolo a registrare guadagni superiori al 10%. A Parigi le azioni PSA sono, invece, rimbalzate del 7% circa, mentre la connazionale Renault è la peggiore tra le blue-chip francesi con un calo di quasi il 3,5%, proprio per il venir meno di una delle ipotesi di maggior rilievo per il consolidamento di settore. 

La posizione di Italia e Francia. Se in borsa gli investitori hanno espresso il loro favore all’operazione, di altro tenore sono state le reazioni del governo francese e di quello italiano: la posizione comune, per ora, è cauta e di attesa. “Stiamo osservando quello che accade, è una operazione di mercato, credo sia corretto in questo momento non rilasciare dichiarazioni”, ha affermato il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli. "La Francia segue con attenzione e apertura le discussioni tra il gruppo Psa e la Fiat Chrysler”, hanno fatto sapere dal ministero delle Finanze francese. “Lo Stato sarà particolarmente vigile sulla salvaguardia dell'impronta industriale, sulla governance della nuova entità, sulla preservazione degli interessi patrimoniali della Banque Publique d'Investissement (titolare della partecipazione nel capitale della PSA, ndr) e sulla conferma dell'impegno del nuovo gruppo nella creazione di una filiera industriale europea delle batterie”. Le trattative “consacrano il rilancio di PSA con il sostegno dello Stato e della Banque publique d'investissement sotto la direzione di Carlos Tavares e confermano il processo di consolidamento mondiale dell'industria automobilistica che è necessario e nel quale la Francia vuole avere un ruolo”.  

Sindacati francesi contrari. Di diverso avviso sono, invece, i sindacati francesi. Jean-Pierre Mercier della Cgt, organizzazione già critica in occasione della proposta di integrazione con la Renault, si è scagliato contro la fusione perchè sarebbe solo "nell'interesse degli azionisti” e metterebbe a rischio i posti di lavoro e i diritti dei dipendenti sia francesi, sia italiani. In Italia, alcuni rappresentanti dei lavoratori si sono espressi a favore dell’operazione a patto di ottenere garanzie sull’occupazione. Per Michele De Palma della Fiom-Cgil, per esempio, "qualsiasi ipotesi di accordo, fusione o joint venture deve partire dalla piena occupazione e produzione degli stabilimenti”, mentre secondo Rocco Palombella della Uilm, “devono esserci piani che prevedano sviluppo e non riorganizzazione e sacrifici”. 

COMMENTI

  • Sembra ufficiale la vendita ai Francesi che con 6 membri del Consiglio di amministrazione contro i 5 di FCA, comanderanno nella nuova società. Dopo 110 anni perdiamo l'industria dell'auto, per un pugno di soldi, circa 1,6 mld a Exor. Scandaloso
     Leggi risposte
  • Visto che FCA non investe in nuovi prodotti e va avanti a promesse, ci sono le vendite al ribasso: Chrysler -23%, Fiat -38% e Alfa -27, Maserati lasciamo perdere, dati 2019, non capisco che strategia seguano, se ne esiste una ... che stupido che sono, è sempre la stessa storia: si tratta di SOLDI !! La probabile fusione apporterà grandi benefici economici ai azionisti, si parla di circa 5.5 miliardi da spartire ... ps. la sede di FCA è in Olanda, cca nisciuno è fesso 😉
  • incidentalmente:"FCA sta valutando la distribuzione di un extra-dividendo di 5 miliardi agli azionisti nel caso l'operazione andasse in porto".quod erat demostrandum...
  • il peggior partner possibile
  • Mah, FCA fa morire la Punto, la Mito, il Freemont, la Giulietta, modelli nuovi ZERO e disperata ricerca di un partner.. hanno corteggiato cani e porci. Ok che il settore sta vivendo un cambiamento epocale quindi avere qualcuno con cui condividere gli enormi investimenti è più che lecito. Ma volte danno davvero l'impressione di essere alla canna del gas...
  • Spiegatemi i vantaggi per FCA. Quelli veri, Signori, perche' il condividere piattaforme e' ovvio, e' la conditio sine qua non. Bosogna vedere quante quote guadagni furori Europa, perche' l'Europa non fara' profitto nemmeno se condividi tutto. Vantaggio in Cina? nullo. Asia? nullo. Africa? inutile. Mah.
     Leggi risposte
  • Io preferirei uno scambio di piattaforme (A : FCA>PSA / B : PSA>FCA) e uno sviluppo condiviso per nuove piattaforme x veicoli elettrici che una vera e propria fusione.
     Leggi risposte
  • Sono pessimista, penso che VINLEO abbia ragione, rispetto a Renault è un accordo molto peggiore, venderanno il controllo in cambio dei soldi. I rgiornaloni ce lo venderanno come una cosa inevitabile, e in 5 anni chiuderanno almeno 2 fabbriche in Italia, e addio ricerca e sviluppo, polo ingegneristico... tutto spostato a Parigi. Italia declassata in serie B e io nostri politici discutono di aria fritta anzichè comprare una quota del 15% in FCA tramite CDP la cassa depositi e prestiti, visto che è strategica più di un inutile carrozzone in perdita come Alitalia
     Leggi risposte
  • Ebbene, dopo una ventina di commenti traggo queste conclusioni. Son 2 anni che scrivo e leggo su questo forum, e a parte le retoriche lodi verso i board dei soliti 3 tedeschi (un po' meno BMW), più volte ho visto sparare impietosi paragoni Marchionne Vs. gli illuminati Ghosn e Tavares...capaci di rilanciare le proprie aziende in giro per il mondo. Ora leggo, che PSA non ha soldi, non sono messi bene in quanto gli investitori cinesi ai quali si erano rivolti vogliono ritirarsi, che con l'elettrico/ibrido sono allo stesso punto di FCA...che come pianali poco meglio. Per non citare le recenti vicissitudini Renault/Nissan. Ma allora tutto 'sto genio, dov'è andato a finire??
     Leggi risposte
  • Ottimo.
     Leggi risposte
  • Speriamo che questo accordo si faccia in fretta se vogliamo vedere ,a breve,qualche nuovo modello ,magari la nuova punto.
     Leggi risposte
  • un'operazione logica industrialmente e commercialmente per PSA,priva di presenza nelle Americhe,priva di Marchi premium(o vorrei essere premium...)che acquisisce Jeep,Ram,la Fiat sudamericana:ottima per gli Agnelli che finalmente riescono a sbolognare il malloppo.in tutto questo la vedo nera per la parte italiana del gruppo...forse si riuscira' a rilanciare Alfa e Maserati,anche se e' dura,ma Fiat potra' forse diventare il marchio low-cost,500 esclusa,dunque produzione in Turchia,Serbia,forse Polonia.si salveranno probabilmente i veicoli commerciali.
     Leggi risposte
  • La fusione con PSA ha più senso di quella con Renault-Nissan: FCA è forte in Nord America (Jeep e Chrysler), SudAmerica (Fiat e Jeep), ma quasi inesistente in Cina, Africa e Medio Oriente. Al contrario PSA ha una forte presenza in Africa, medio Oriente e una buona presenza in Cina ma non ha mai ottenuto grandi risultati in America (a parte l'auto del Tenente Colombo ....).Che le gamme in Italia siano sovrapponibili non interessa a nessuno, il nostro mercato è troppo piccolo per questi ragionamenti. Ciò che invece deve preoccuparci è se gli stabilimenti italiani non possano essere fagocitati da quelli francesi
     Leggi risposte
  • Se questa sia o meno una buona notizia non so, tuttavia è sperabile che sulla piattaforma di segmento B possa rinascere la nuova punto e magari anche la nuova Y...chi vivrà vedrà
  • Sarebbe un'ottima soluzione per FCA che francamente e' in un vicolo cieco, si sostiene solo grazie a Jeep e RAM in US ma non ha la capacita' tecnologica ed i mezzi per cambiare. Certo, l'integrazione sara' dolorosa per modelli-marchi e, soprattutto, lavoratori.
     Leggi risposte
  • Questa volta mi trovo d'accordo con Roger Waters. Quella famiglia ha una fretta terribile di sbolognare via la baracca e un partner qualsiasi va bene pur di concludere (basta che respira come si diceva una volta). Se l'alleanza Renault/Nissan rappresentava una "mezza mela" abbastanza coincidente con la mezza di FCA [si realizzava una presenza forte in Europa, Asia e Americhe (sud e nord) con tecnologie da scambiarsi in modo abbastanza equilibrato], con PSA che è forte solo in UE sarà la fine definitiva della già risicata produzione generalista di FCA, resterà solo la 500 base la cui costruzione potrebbe probabilmente essere delegata ai francesi, in italia rimarrebbe quel poco di pseudo premium che stanno provando a proporre con Alfa e Maserati. Di contro a PSA si aprirebbe il mondo USA così difficile da approcciare senza avere una testa di ponte già consolidata e senza dover investire montagne di denaro (che PSA non ha) come hanno fatto in precedenza giappi e coreani. ........ è per questo che Tavares corteggia Elkann già dai tempi della possibile fusione con Renault cercando di inserirsi nella trattativa. ........ Detto più in soldoni, un'eventuale fusione FCA/PSA rappresenterebbe un enorme vantaggio economico per quella famiglia di dissoluti parassiti, un grosso vantaggio industriale per PSA, un piccolo vantaggio industriale per FCA, e un disastro totale per l'italia con le sue fabbriche già oggi fortemente in sofferenza.....
     Leggi risposte
  • Se si convolerà a nozze, sicuramente sarà dura per il marchio Fiat-non-500 e per DS. Lancia già con la lapide pronta a meno di un (insensato, ma mai dire mai) rebadging di qualche prodotto francese. Ormai è lampante che l'unica preoccupazione del board FCA è accorparsi con qualcuno. Della gamma auto (risibile) frena niente a nessuno. Lavorando con la fantasia, voglio proprio leggere i commenti dei soliti troll che si ritroverebbero il pallone-d'oro Tavares a gestire il carrozzone. Chissà se accadrà come con Ducati che sotto Bonomi era un bombardamento di critiche (e scioperi), mentre adesso che è di VW, son tutte colombe e confetti (qualcuno ha avvertito i filo-tedeschi che vogliono metterla sul mercato??). A questo punto mi chiedo: e Renault?? Non è che per caso, lo stato francese abbia messo i bastoni tra le ruote perché (dato che Parigi-Berlino = pappa&ciccia) preferiscono un marito tedesco, magari con sede a Stoccarda? Così...perché lì da sola, messa così com'è, non so che fine possa fare...
  • Agli ovini non interessa costruire automobili ma solo il vil denaro.
  • sarà interessante vedere come faranno con le inevitabili sovrapposizioni nel mass market visto che si ritroveranno con peugeot, citroen, opel, fiat e (zombie)lancia...il resto non credo che ci saranno sconvolgimenti negli altri segmenti poichè si uniscono due gruppi che nel segmento premium hanno sempre fallito e falliranno pure stavolta poichè non bastano soldi e qualche linea tirata a casaccio ispirandosi alle tedesche...
     Leggi risposte
  • Gli italoangloolandaamericani sono alla canna del gas se vogliono mantenere lo stesso livello di vita è non svendere un pollo devono pur spennarlo. Sarà comunque un bagno di sangue per marchi e modelli anche se a Bla Bla Bla sono solo secondi al giornalaio di quattrostagioni . 😘
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19479/poster_001.jpg Il crash test Euro NCAP della Range Rover Velar http://tv.quattroruote.it/news/video/il-crash-test-euro-ncap-della-range-rover-velar News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19600/poster_001.jpg LS+ Concept, l'autonoma secondo Lexus http://tv.quattroruote.it/news/video/lexus-ls-concept News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca