Industria e Finanza

Gruppo Volkswagen
Alzati i target e gli investimenti per le elettriche

Gruppo Volkswagen
Alzati i target e gli investimenti per le elettriche
Chiudi

Il gruppo Volkswagen imprime un nuovo colpo d'acceleratore alle sue strategie di elettrificazione con un miglioramento dei target a neanche cinque mesi dalla prima revisione al rialzo. A Wolfsburg hanno inoltre deciso di aumentare gli investimenti sulle nuove forme di mobilità e servizi innovativi. 

Un impegno da 60 miliardi di euro. Nel dettaglio, il nuovo piano di investimenti, presentato dal consiglio di gestione e approvato dal consiglio di sorveglianza, prevede per il quinquennio 2020-2024 impegni finanziari per circa 60 miliardi di euro nelle aree dell'ibridazione dei motori, della mobilità elettrica e della digitalizzazione. Si tratta di un aumento di 16 miliardi rispetto ai 44 miliardi stanziati nel precedente ciclo di programmazione indicato per il periodo fra il 2019 e il 2023. Il peso delle spese per i "dossier del futuro" sul totale degli investimenti su immobili, impianti e macchinari e nelle attività di ricerca e sviluppo sale ora a poco più del 40%, dieci punti percentuali in più rispetto a quanto stabilito l'anno scorso.

Sulle elettriche 33 miliardi. Solo sulla mobilità elettrica sono previsti investimenti per circa 33 miliardi di euro. Anche in questo caso si tratta di un aumento: erano poco più di 30 miliardi l'anno scorso. “Stiamo decisamente spingendo sulla trasformazione del gruppo Volkswagen e concentrando i nostri investimenti sul futuro della mobilità", ha commentato il presidente del consiglio di sorveglianza, Hans Dieter Pötsch. “Nei prossimi anni - ha aggiunto l'amministratore delegato Herbert Diess - aumenteremo ancora il ritmo dei nostri investimenti. L'ibridazione, l'elettrificazione e la digitalizzazione della nostra gamma stanno diventando un'area di interesse sempre più importante. Intendiamo sfruttare le economie di scala e raggiungere le massime sinergie. Alla luce del peggioramento della situazione economica, stiamo anche lavorando per aumentare la nostra produttività, la nostra efficienza e la nostra base di costi in modo da garantire il raggiungimento dei nostri obiettivi".

I nuovi target. Il gruppo, che nelle sue assunzioni non include le joint venture cinesi, ha anche rivisto i target di lungo termine. Fino al 2029 è programmato il lancio sul mercato di 75 modelli elettrici, cinque in più rispetto a quanto annunciato lo scorso marzo e 25 in più sul target indicato all'inizio dell'offensiva elettrica. Le nuove ibride saranno invece 60. In crescita risultano anche gli obiettivi commerciali. A primavera era stato aumentato da 15 a 22 milioni il numero delle quattro ruote da produrre in 10 anni sulla base delle piattaforme dedicate alle auto a elettroni, ora i vertici aziendali, anche per includere un anno in più al periodo di pianificazione, hanno alzato la soglia a circa 26 milioni, cui aggiungere quasi sei milioni di ibride.

Il contributo delle piattaforme. Ulteriori indicazioni sono state fornite sul contributo delle singole piattaforme: saranno 20 milioni i veicoli elettrici basati sulla Meb sviluppata dalla Volkswagen, mentre la maggior parte dei restanti sei milioni avranno come fondamenta la piattaforma Ppe progettata dall'Audi e dalla Porsche per i segmenti di fascia alta. 

Una Germania sempre più elettrica. Sul fronte produttivo sarà la Germania il fulcro delle attività di elettrificazione, ma anche altri impianti non tedeschi contribuiranno all'offensiva nella mobilità alla spina. A essere interessati sono la fabbrica Skoda di Mlada Boleslav, l'impianto statunitense di Chattanooga, dove ieri sono iniziati i lavori per nuove strutture, e i siti cinesi di Foshan e Anting, quest'ultimo completato da pochi giorni. Gli stabilimenti tedeschi coinvolti sono Zwickau (prima casa della ID.3), Emden, Hannover, Zuffenhausen e Dresda. A Emden è stato confermato l'avvio della produzione nel 2022 della versione di serie della crossover elettrica ID.Next presentato sotto pesanti camuffature all'ultimo Salone di Francoforte (dovrebbe chiamarsi ID.4 secondo le informazioni raccolte da Quattroruote). 

Rinviata la decisione sul nuovo impianto multi-brand. Infine il consiglio ha deciso di rinviare la decisione sulla localizzazione del nuovo impianto multi-brand, diventato necessario per la saturazione di diverse fabbriche e per l’esigenza di trasferire alcune produzioni, in particolare in Germania, per far posto alle elettriche. La scelta della Turchia è stata sospesa a causa dei timori per le conseguenze della difficile situazione geopolitica mediorientale dopo l’invasione turca della Siria. Per l'investimento da oltre un miliardo di euro erano in corsa anche diversi Stati dell'Est Europa (Romania, Serbia, Bulgaria). La decisione definitiva dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno.

COMMENTI

  • Sono d'accordo al 100%. Le EV odierne e previste nei prossimi anni sono senza senso, altro che acerbe. Fai un bello scatto e poi sono peggio in tutto il resto. Infatti chi prova la Model 3 rimane schifato da quanto sia brutta da guidare con tutto quel peso. Mi sembra che pesi il doppio di una serie 3.. E per questo non mi capacito di come in Germania sia stata appena eletta migliore auto della sua categoria, battendo serie 3 e A4. I tedeschi hanno fumato roba buona. Dai, non ha alcun senso. Io lavoro a 500 km da casa e non posso certo permettermi di fermarmi a caricare per delle ore a metà strada. Infatti la gente se ne renderà presto conto che è una moda senza senso e le vendite caleranno. Ma poi vogliamo parlare della Taycan? Assurda. Una Porsche elettrica. E infatti tutte le recensioni ne parlano male e nessuno la compra. Che flop incredibile. Ma come si fa ad andare in giro con una lavatrice del genere. Se io nel weekend voglio girare al Nurburgring ci vado con una Panamera Turbo piuttosto che con una Taycan. Assurdo. Chi vuoi che preferisca la Taycan alla Panamera visto che si prende una marea di secondi nel giro in pista. Le elettriche sono una moda passeggera per ricchi annoiati che vogliono mostrarsi ecologici. Non prenderanno mai piede. Questa è una certezza basata sui fatti. L'idrogeno è il futuro.
     Leggi risposte
  • Roberta, non ho la più pallida idea di quanto tu capisca, e meno mi interessa. Io, al pari di te, non sono un luminare né un esperto dell'idrogeno, ma so con certezza, e questa non è una sicurezza come la tua ma semplice constatazione dei fatti, che le bev attuali sono immature, per usare un eufemismo. Automobili migliori rispetto alle altre solo in accelerazione, peggiori in tutto il resto. Magari tra qualche anno uscirà sul mercato una batteria che si ricarica in 4 minuti, pesante 100 kg, che garantisce un'autonomia di 1000 km, con una vita stimata di 15 anni senza perdite significative di capacità di accumulo di energia. Posso tutt'altro che escludere questa evenienza, visti anche i colossali investimenti nell'elettrico previsti dalle grandi multinazionali nei prossimi anni. Per quanto riguarda il futuro, sono sicuro di nulla, e se nei precedenti commenti è sembrato il contrario, chiedo venia per essermi espresso inadeguatamente. Se i maggiori costruttori al mondo lasciano una porta aperta all'idrogeno, più di un motivo valido c'è. L'unica cosa davvero facile da prevedere è che le automobili con motore a combustione interna hanno i giorni contati, le macchine con motori elettrici le sostituiranno. Come saranno alimentate tra 30 anni si vedrà. Nel prossimo decennio continuerò ad usare la mia grossa sw, diesel. Lascio agli entusiasti il privilegio di gustare per primi le nuovissime e superinnovative automobili a batteria.
     Leggi risposte
  • Ho appena letto un articolo su Börse Online (in tedesco), dove si scrive che il governo tedesco, entro fine anno, presenterà una strategia a lungo termine per l'utilizzo dell'idrogeno come fonte di energia. Notizia annunciata ad un summit a Berlino con la presenza di 700 partecipanti tra politici, imprenditore, ricercatori. Un settore che ne beneficerà sarà l'automotive.
  • Non ho capito niente? Può darsi, io non sono esperta di idrogeno come te, per questo mi affido alle tue spiegazioni da luminare e proiezioni da visionario. Speriamo che questa volta tu abbia ragione. Perché c'era gente nel 2015 che diceva che le FCV sarebbero presto arrivate in strada con diversi modelli visto che tutte le case si stavano alleando per portarle sul mercato in un paio d'anni. Speriamo, io simpatizzo per l'idrogeno. Vediamo se questa volta è quella buona oppure se gli idrogenofan più accaniti che lo promuovono da anni sul web si ritroveranno di nuovo ad essere paragonati a cialtroni. Intanto il primo traguardo è fine 2019. Chissà se Audi presenterà una concept FCV come dici tu. Ma non ti preoccupare.. se non lo facesse c'è sempre speranza per il 2020, 2021 poi 2022.. A presto. Ci sentiamo a fine dicembre per aggiornamenti.
  • Leggo e mi domando: Solito annuncio WOW di VAG? 75 modelli elettrici o elettrificati. Cosa significano questi nr? 60 saranno ibride quindi 15 elettriche pure? Ma delle ibride quante "vere"? Contano anche le Mild-Hybrid magari anche diesel? Per favore le Mild-Hybrid , se ci sono in questi numeri, non valgono... Il Mild-Hybrid è un "accrocchio" che alle case costa praticamente poco più di zero ma porta miglioramenti risibili e poco superiori ad uno start&stop in emissioni CO2. Motore elettrico con pochissimi CV (una decina) con cinghie e tendicinghie ed una mini-batteria... Ma hannop pensato all'affidabilità di questo meccanismo o ... pagheranno sempre i soliti? Qui come è fatto http://bit.ly/2pmaxfx Dai ... non consideriamo elettrificazione questa.... Se si conta il MILD-Hybrid tutti faranno decine di modelli "elettrici".
  • Wow Alberto, hai ammesso che le batterie serviranno anche in futuro. Sono d'accordo, ma io sono solo una simpatizzante dell'idrogeno. Sentirlo dire da un super appassionato/esperto di FCV visionario dell'economia ad idrogeno come te è shockante. Probabilmente adesso nevica all'inferno.. Si scherza ovviamente. Comunque parlare con esperti come te è sempre utile. Così ho scoperto che il 90% degli investimenti che VW sta facendo in EV e batterie servirà anche per le Fuel Cell. Fantastico. In un attimo si può spostare l'ago della bilancia, probabilmente utilizzando le piattaforme dedicate alle BEV mettendo delle bombole di idrogeno appiattite nel pianale dove sta la batteria e mettere le celle a combustibile magari nello spazio sotto al cofano. E le fabbriche di batterie possono essere convertite a celle a combustibile con uno schiocco di dita. Grazie Alberto, sei stato illuminante. Aspetto il giorno dell'esplosione delle FCV (come dice Marco) in cui dai milioni di BEV previsti ei prossimi anni, si sposterà l'ago verso l'idrogeno e via con milioni di FCV. D'altronde l'unico ostacolo è la produzione di idrogeno, per il resto siamo a cavallo.
     Leggi risposte
  • Chi ha le risorse è ovvio che investa nelle celle a combustibile. Sono evidenti i vantaggi della tecnologia, come pure l'unico importante svantaggio: la produzione (energivora) di idrogeno. Quando questo difetto diverrà meno rilevante perché aumenterà progressivamente l'uso di fonti rinnovabili per la generazione di energia, non ci vorrà ancora molto tempo, le Fuell Cell esploderanno, figurativamente. Buratti avrà le sue fisse ma vede molto più lontano di tanti partecipanti a questo forum. Musk, con le sue grandi capacità di "trascinamento" (ha convinto una rilevante fetta dell'opinione pubblica della bontà delle sue realizzazioni e delle bev), ha costretto i più grandi costruttori di automobili al mondo a cambiare i propri piani di sviluppo nel medio/breve termine. Ma non nel lungo.
  • Che maleducato Alberto. Non ho fatto nessuna figura, non sono io a dire che VW crede nell'elettrico, ma l'articolo qui sopra. Se secondo te è una vaccata devi dirlo a Rosario Murgida che l'ha scritto, non a me. Tu dici che Audi ha dei dubbi e presenterà una concept FCV entro la fine dell'anno. Io ti credo. Manca solo un mese e mezzo, vediamo se la presentano davvero o se sono le solite propagande che quei giullari cialtroni ci hanno già rifilato 5 anni fa senza poi fare niente. Speriamo sia la volta buona. Visto che ci sei, ci sono altri FCV previsti per i prossimi anni? Anche autobus, camion, barche.. così, per avere un'idea.
  • Ecco, adesso ti riconosco! Audi ad idrogeno nel 2021! Ci siamo ragazzi. La rivoluzione delle Fuel Cell si avvicina. Tremate batterie, avete le ore contate. L'idrogeno è il futuro e lo sarà sempre.
     Leggi risposte
  • Allora Madame R : lei mi dice che Vw crede nelle batterie, mentre qualche mese fa attraverso Audi dice che ha dubbi. Mi racconti, sono ansioso di leggere la prossima vaccata.
  • Se il pesce dopo un giorno puzza, puoi immaginare quanto puzzi chi scrive poemi a favore delle Fuel Cell da anni. Qualcuno ti definirebbe un ciarlatano, seguace della setta dell'idrogeno. Ma io credo in te. Non importa se rispetto a 5 anni fa le prospettive per l'idrogeno sono solo peggiorate. Continua a crederci. Vedrai che a furia di scrivere commenti sul web, VW e gli altri abbandoneranno le decine di miliardi investiti nelle batterie e seguiranno il tuo consiglio. No mollare! Ti sono vicina.
     Leggi risposte
  • VW non è l'unica... Comunque l'alternativa a lungo termine è l'idrogeno, e il metano non verrà abbandonato, anzi.
  • Tanto chiuderete domani voi di Volkswagen appena pronta la fogafactory a Berlino. 😍 senza speranza per l’app
  • Oh Gesù.. per favore, qualcuno mi dica che gli sono avanzati almeno 300 euro da investire nelle Fuel Cell. Altrimenti al nostro esperto di idrogeno Alberto Buratti viene un infarto.
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22604/THUMB GOLF.jpg Nuova Volkswagen GOLF 8, ecco come va! http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/nuova-vw-golf-8-la-prova-in-anteprima-quattroruote Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22410/poster_ad67f203-3197-4aea-a345-2954ef7bd150.jpg Volkswagen Golf 8: ecco la nuova generazione http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/premiere/video/volkswagen-golf-8-ecco-la-nuova-generazione Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22211/eup-.jpg Volkswagen e-Up!: elettrica e possibile http://tv.quattroruote.it/eventi/francoforte-2019/video/volkswagen-e-up-elettrica-e-possibile Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22192/id3.jpg Volkswagen ID.3, rivoluzione elettrica: tutti i dati in anteprima (prezzi, potenza, vel.max) http://tv.quattroruote.it/eventi/francoforte-2019/video/vw-id3-mp4 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22094/VW T-Cross.jpg Volkswagen T-Cross: ora anche diesel http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/volkswagen-t-cross-ora-anche-diesel Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/21660/poster_001.jpg Teaser - Volkswagen T-Cross: le prime immagini della nostra prova http://tv.quattroruote.it/mondo-q/flash/video/teaser-volkswagen-t-cross-le-prime-immagini-della-nostra-prova Mondo Q
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21632/Thumb_t-cross.jpg Volkswagen T-Cross vs Polo: quale scegliere http://tv.quattroruote.it/le-prove-di-quattroruote/prove-su-strada/video/volkswagen-t-cross Prove
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21401/WhatsApp Image 2019-03-05 at 19.05.07.jpeg Volkswagen Passat restyling 2019: ecco com'è cambiata (+ GTE) http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2019/video/vw-passat-mp4 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21398/WhatsApp Image 2019-03-05 at 19.10.44.jpeg Volkswagen T-Roc R: come la Golf, anzi di più! http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2019/video/vw-t-rock-mp4 Eventi
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21366/id buggy1.jpg Volkswagen ID Buggy: la concept in onore di Bud Spener http://tv.quattroruote.it/eventi/ginevra-2019/video/vw-id-buggy-mp4 Eventi

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca