Industria e Finanza

Mercedes-Benz
Al via la joint venture con Geely per le Smart elettriche

Mercedes-Benz
Al via la joint venture con Geely per le Smart elettriche
Chiudi

La Mercedes-Benz e la cinese Geely Holding hanno ufficialmente costituito la joint venture per la gestione congiunta del marchio Smart. L'avvio operativo della nuova società, denominata Smart Automobile, segue l'ottenimento di tutte le autorizzazioni normative necessarie da parte delle autorità competenti.  

Soci alla pari. La joint venture frutto dell'accordo raggiunto alla fine di marzo tra i due costruttori sarà paritetica e avrà quindi un capitale equamente ripartito: ogni socio, in particolare, contribuirà con 2,7 miliardi di yuan (circa 350 milioni di euro), con la quota in capo alla Mercedes che sarà coperta soprattutto dal valore del marchio Smart. La joint venture avrà sede a Hangzhou Bay, un nuovo distretto industriale della città di Ningbo, e uffici operativi in Cina e Germania.  

Insieme per l'elettrico. L'accordo prevede una precisa ripartizione dei compiti: alla Mercedes-Benz toccheranno il design e la progettazione dei veicoli e alla Geely le attività di sviluppo, mentre la produzione sarà localizzata in Cina e gestita dalla società congiunta. Il marchio Smart porterà avanti le strategie di focalizzazione su vetture premium elettriche varate alcuni anni fa dai vertici di Stoccarda, ampliando al contempo la gamma con l'aggiunta di modelli del segmento B. La nuova società sarà guidata da Tong Xiangbei, dirigente con oltre 20 anni di esperienza nel settore automobilistico tra Stati Uniti e Cina. All'interno del consiglio di amministrazione, composto da sei membri, siederanno, tra gli altri, Hubertus Troska, responsabile dell'area Greater China per la Daimler, e Li Shufu, presidente e fondatore della Geely Holding e grande azionista del gruppo tedesco.  

COMMENTI