Industria e Finanza

BMW
Investimenti a Dingolfing per la produzione delle batterie

BMW
Investimenti a Dingolfing per la produzione delle batterie
Chiudi

La BMW ha modificato la propria strategia per la fabbrica di Dingolfing. La crescente richiesta di modelli elettrificati ha infatti imposto alla Casa tedesca di pianificare nuovi investimenti e anticipare l'espansione del sito produttivo all'interno del Competence Center dedicato ai modelli e-Drive.

Raddoppiare la produzione. L'obiettivo della BMW è quello di raddoppiare la produzione di batterie e aumentare quella dei propulsori: per questo motivo, l'area operativa passerà dagli attuali 8 mila metri quadrati a circa 80 mila, con una crescita da 600 a 1.400 degli addetti e un obiettivo a medio termine di duemila persone impiegate. Nella seconda parte del 2020 verrà inoltre avviata la produzione delle batterie e dei propulsori per le unità di quinta generazione. 

Sempre più diffuse. La Casa tedesca, espandendo la gamma dei modelli ibridi, ha riscosso un successo immediato: già oggi un quinto delle Serie 5 berlina ordinate adotta la tecnologia plug-in hybrid e l'arrivo delle analoghe versioni della Serie 3, della X3 e della X5 seguirà con ogni probabilità questo trend. Oltre alla Mini Cooper SE, sono inoltre previsti nel corso dell'anno i debutti commerciali della X1 plug-in hybrid e della iX3 elettrica.

COMMENTI