Industria e Finanza

Gruppo PSA
Ricavi in crescita nel 2019, utili record

Gruppo PSA
Ricavi in crescita nel 2019, utili record
Chiudi

Il gruppo PSA si prepara alla fusione con la Fiat Chrysler con il miglior bilancio della sua storia. A dispetto del calo delle consegne a livello globale, il costruttore transalpino ha registrato non solo ricavi in crescita, ma anche un miglioramento della redditività ai massimi storici, in particolare sul fronte delle attività automobilistiche.

Ricavi in crescita. Nello specifico i volumi di vendita, pari a 3.488.930 unità, hanno subito l'anno scorso una flessione del 10% a causa per lo più della debolezza delle performance commerciali in Cina, Medio Oriente e Africa. Eppure i ricavi non ne hanno risentito: sono cresciuti dell'1% arrivando a 74,73 miliardi di euro con la sola componente auto di 58,94 miliardi in miglioramento dello 0,7%. Il gruppo francese ha beneficiato di una crescita del mix sia di prodotto (+4,3%) sia di prezzo (+1,2%) e ha così annullato alcuni effetti sfavorevoli come la contrazione delle vendite ai partner (-1,7%), l'impatto negativo dei tassi di cambio (-0,5%) e il peggior mix geografico (-2,4%). 

Salgono gli utili. Di riflesso, la redditività, che già negli anni scorsi ha ricevuto una spinta decisiva dalle misure di ristrutturazione varate dall'amministratore delegato Carlos Tavares per rimettere in carreggiata prima i soli marchi francesi Peugeot e Citroën e poi la tedesca Opel, si è attestata su nuovi massimi storici. L'utile operativo adjusted, ossia depurato dalle componenti straordinarie, è cresciuto dell'11,2% arrivando a 6,33 miliardi di euro, con il contributo delle sole attività automotive in salita del 12,8% a 5,04 miliardi. Il margine operativo è quindi migliorato per il gruppo dal 7,7% all’8,5% e per le attività automobilistiche dal 7,6% all’8,5%, quasi il doppio rispetto al target minimo del 4,5% indicato nel piano industriale "Push To Pass", nonché il dato più alto registrato da un costruttore automobilistico come PSA, fortemente esposto all'Europa e ai segmenti del mass-market. L'utile netto, anche grazie alla continua riduzione delle spese e degli oneri finanziari, è quindi salito di 374 milioni raggiungendo i 3,2 miliardi e annullando gli effetti negativi di una svalutazione da 700 milioni operata sugli asset cinesi. 

La crescita di Opel. I vertici aziendali, capaci già l'anno scorso di riportare la Opel in utile dopo 17 anni di tentativi fallimentari da parte dell'ex proprietario General Motors, sono riusciti a migliorare ulteriormente il contributo della Casa di Rüsselsheim. L’anno scorso il costruttore tedesco ha visto l’utile operativo adjusted salire da 859 milioni a 1,1 miliardi e il margine dal 4,7% al 6,5%. Grazie alle misure di efficientamento delle attività tedesche e alle iniziative di espansione sui mercati internazionali, la Opel non solo ha già raggiunto nel 2019 i target al 2026 del piano “Pace!” ma non rappresenta più un peso insostenibile come avvenuto in passato per la GM. Lo dimostra l’andamento della generazione di cassa, rimasta positiva per quanto in calo: i flussi operativi delle attività Automotive del gruppo sono scesi dai 3,5 miliardi del 2018 a 2,74 miliardi. Ciononostante la posizione finanziaria netta mostra un miglioramento da 8,87 miliardi a 10,6 miliardi.

Aumentano i dividendi. Per questo motivo, i vertici aziendali sono riusciti a rispettare la promessa di incrementare ulteriormente la remunerazione degli azionisti. Alla prossima assemblea, sarà proposta la distribuzione di un dividendo di 1,23 euro per azione, contro i 78 centesimi pagati l'anno scorso. Si tratta di un pay-out, ossia di un rapporto rispetto all’utile, pari al 34%, in linea con quanto deciso dalla Fiat Chrysler. Del resto, nell’accordo preliminare siglato lo scorso dicembre, le due aziende hanno concordato di distribuire ai propri soci cedole ordinarie per un ammontare totale di 1,1 miliardi. In aumento risultano anche i bonus per i dipendenti, in particolare per quelli con compensi bassi. Tavares ha, infatti, annunciato il pagamento di un premio di 4.100 euro, contro i 3.810 dell'anno scorso. 

La questione FCA. Nel futuro del gruppo transalpino la questione principale rimane, comunque, la fusione con la Fiat Chrysler. "Nel 2019 abbiamo raggiunto risultati record, guidati dal nostro approccio agile, orientato al cliente e socialmente responsabile", ha commentato Tavares. "Siamo pronti per la transizione energetica e tutti i team sono concentrati per offrire una mobilità pulita, sicura e conveniente per i clienti. Sulla base del nostro modello di business e sul nostro spirito combattivo che si è dimostrato efficiente, siamo impazienti di entrare in una nuova era con la prospettata fusione con la FCA". Il manager portoghese ha quindi ribadito quanto va dicendo ormai da diversi mesi, soprattutto sugli effetti dell'integrazione per la forza lavoro o la rete produttiva. "Non siamo nelle condizioni in cui erano la Fiat e la Chrysler all'epoca della loro fusione". Pertanto "non vedo la necessità di effettuare una ristrutturazione, le due società sono in un'eccellente situazione finanziaria", ha sottolineato Tavares. "Non è una fusione di crisi e non ci saranno costi di ristrutturazione. Se cambieranno le cose, ci adatteremo ma non vedo il bisogno di una ristrutturazione. C'è piuttosto impazienza per il nuovo progetto".  

Nessun problema sulle emissioni. Il nuovo piano scatterà ufficialmente solo dopo aver completato alcuni passaggi tecnici, a partite dalle autorizzazioni normative: "Abbiamo risposto a 14 delle 24 domande presentate dalle autorità per avere il via libera alla fusione. Per il momento nessuna risposta. Si tratta di un processo molto lungo, che durerà in tutto 12-14 mesi. Abbiamo un approccio aperto e siamo pronti ad apportate le modifiche necessarie ma non crediamo che ci saranno problemi". Nessun problema neanche per il percorso verso il rispetto delle nuove normative sulle emissioni. "Siamo convinti di raggiungere gli obiettivi stabiliti dalla Commissione Europea" e "nulla ci farà distrarre dal nostro obiettivo di voler migliorare. La fusione non sarà una minaccia ma un'opportunità per migliorare tutti i marchi", ha concluso Tavares sottolineando come "anche FCA abbia le sue tecnologie" per ridurre le emissioni.  

COMMENTI

  • A parte che non puoi sapere le mie tendenze politiche e manco te le dico (ma comunque sei sulla cattiva strada) ma posso capire tanto accanimento per i 2000 dipendenti Segula?Hai dei parenti lì? Perché non mai scritto una sola parola sul 410.000 posti di lavoro che si perderanno in Germania, non una sola parola scritta sui 9.500 posti che si perderanno in Audi o, peggio, i 15.000 paventati Mercedes Benz? Nemmeno una sillaba sui "nostri" 700 posti di lavoro in bilico per l' accordo siglato per cedere il centro di ricerche GM Global Propulsion Systems di Torino alla multinazionale belga Punch? La tua è pura PSAfobia!
     Leggi risposte
  • MGHV, io certo non vado a guardare cosa scrivono i giornali locali di Ingolstadt, piuttosto di Wolfsburg, ma leggo testate europee e nazionali. Se loro un mese danno queste cifre....Che poi non è un "cannibalizzare" ma se sono accordi fatti insieme ai sindacati, non ci sono persone licenziate ma sono o volontari o dipendenti accompagnati verso la pensione. Peccato che non vedo alcuna tua parola sul trasformazione dei contratti a tempo determinato in tempo indeterminato. Poi, andando su Fazt.net si può leggere che i dipendenti Opel per la prima volta dal 1997, ricevono un bonus, che ci saranno almeno 2000 nuovi posti di lavoro per la fabbrica Opel per la produzione di batterie, che Tavares dichiara: "... (26/02/2020 - 14:06) - elogia la leadership di Opel per le sue "decisioni impopolari". Per il momento, gli elementi essenziali nudi sono stati fatti. CONDIVIDI POSTRICORDARE La casa automobilistica francese PSA ha raggiunto risultati record in un altro "anno caotico". Nel core business della costruzione di automobili, ha aumentato il suo rendimento operativo rettificato sulle vendite dal 7,6 all'8,5 per cento. "Il PSA è ora una delle aziende più redditizie e una delle più efficienti al mondo", ha affermato con orgoglio il CEO Carlos Tavares . In borsa, che è stata nuovamente colpita dal virus corona, la quota di PSA è salita di uno dei pochi valori di oltre l'1%. Anche la controllata Opel-Vauxhall è in salita. Per loro, PSA registra per la prima volta un utile operativo di oltre 1 miliardo di euro. Il rendimento operativo delle vendite del produttore tedesco-britannico è passato dal 4,7 al 6,5 per cento. Tavares ha ringraziato il management tedesco, che aveva preso "decisioni impopolari" in vista del duro ridimensionamento, ma che ora ha dato i suoi frutti. "In due anni abbiamo fatto ciò che mancava da 20 anni", ha dichiarato Tavares a margine della conferenza stampa. La ristrutturazione è stata effettuata "in stretta consultazione con i sindacati" ed è stata accompagnata dal PSA con "ingenti somme di denaro" per i pagamenti di fine rapporto. “Le persone sono state in grado di lasciare l'azienda in condizioni che io chiamo umane. Non dobbiamo arrossire lì ", ha detto Tavares. Ora Opel-Vauxhall è "riorganizzato", il programma di ristrutturazione "Pace" è terminato...", con 6 anni di anticipo....Non c'è traccia dei "5000+2000". È difficile ammettere che Tavares è di gran lunga il migliore AD del momento nel campo automobilistico (per questo giustamente pluripremiato), che, nonostante un calo di immatricolazioni mondiale pari al 10% è riuscito a portare PSA al miglior bilancio della sua storia anche con record di produzioni di diversi siti del Gruppo.
     Leggi risposte
  • MGHV i dati da me scritti non sono obsoleti piuttosto le tue sono fake news. Le fonti sono https://europe.autonews.com/automakers/opel-cut-4100-jobs-german-plants-targeted e quello di Quattroruote entrambi datati 14 gennaio 2020. Se tu hai fonti ancora più "fresche" sei pregato di specificarle sennò, ripeto, risultano delle fake news, prive di verità alcuna.... Poi se secondo te Automotive News e Quattroruote scrivono fesserie, ok...
     Leggi risposte
  • @MGHV - Innanzitutto I dipendenti Opel sono 30.000 di cui 16.000 in Germania. In accordo col sindacato vanno in congedo volontario, entro il 2025, 2.100 dipendenti e altri 2000 entro il 2029 e "...l'esclusione assoluta di licenziamenti. Pertanto è stato deciso di riaprire i precedenti piani per i congedi volontari presso i siti di Rüsselsheim, Eisenach e Kaiserslautern. Inoltre, ai dipendenti nati prima del 1963 sarà offerta la possibilità di ricorrere al prepensionamento o a forme di lavoro part-time..." In più, ai lavoratori in apprendistato, saranno proposti contratti a tempo indeterminato per l'aumento dei turni di lavoro. Contemporaneamente Audi entro il 2025 taglierà 9.500 dipendenti che si sommano con i 5/7.000 di Volkswagen entro il 2023..... @Roberto Tavares "ha conquistato" pure la finanza essendo eletti da Automotive News ha eletto per il 2019 INDUSTRY LEADER OF THE YEAR. Non voleva essere un offesa su di te come persona, assolutamente, come, invece, fa qualcun altro....
     Leggi risposte
  • Di solito un blogger dovrebbe far aumentare la simpatia verso un marchio/gruppo, rispecchiare il suo stile, e non offendere chiunque. Non mi pare di aver scritto niente di male contro Tavares, ma forse mi sbaglio. Saluti dal mediocre
  • Quali risultati, grazie? Quanti sono i dipendenti PSA che hanno perso il posto di lavoro? Continui ad ignorare le migliaia di ore di di cassa integrazione che i dipendenti FCA hanno "dovuto" fare per mancanza di nuovi modelli ma che entro il 2022 sembra che rientri e inizi la piena occupazione. L'unico stabilimento che lavora e ha da sempre lavorato a pieno regime, è quello della Sevel Sud di Piazzano d'Atessa (Chieti) da dove escono i Ducato e i fratelli PSA. Intanto FCA e PSA stanno in buona salute alla faccia di chi auspicava il loro fallimento....
     Leggi risposte
  • Che commenti "mediocri". Sì, lavorerà con altra gente ma...sarà lui "il loro" AD. E meno male! 10% in meno di immatricolazioni ma record di utili, ha anticipato dal 2026 al 2019 il target del "Piano Pace" per Opel (nonostante dal terzo trimestre non vengono più prodotte Adam, Karl, Mokka e Cascada).....A MGHV, vorrei chiedere perché non ha mai commentato le decine di migliaia di dipendenti che in Germania da MB, BMW e Vag perderanno il posto di lavoro? ....Ma anche se è ignorante su quanti giorni all'anno stanno lavorando i dipendenti FCA e quanti in cassa integrazione e "anche" grazie a PSA, ricominceranno a lavorare sui "nuovi" modelli? E non ho visto nemmeno un commento sui 1300 posti di PSA in Europa come dealer. Alla faccia, poi, dei grandi economisti del sito, di chi commenta solo le "percentuali" e i "numeri" delle immatricolazioni senza scrivere una parola quando poi si parla di finanza...
     Leggi risposte
  • La frase finale sembra quella di un conquistatore, e non quella di uno che in futuro lavorerà con altra gente.
     Leggi risposte
  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca