Industria e Finanza

Guida autonoma
La Toyota investe 400 milioni di dollari nella startup Pony.ai

Guida autonoma
La Toyota investe 400 milioni di dollari nella startup Pony.ai
Chiudi

La Toyota ha investito circa 400 milioni di dollari (quasi 368 milioni di euro) per partecipare all'ultima raccolta fondi condotta dalla Pony.ai. La startup statunitense ha chiuso un round di finanziamenti per un totale di 462 milioni di dollari, che saranno destinati a sostenere i programmi di sviluppo di nuove tecnologie per la guida autonoma e il prossimo lancio di un servizio di robotaxi. 

Le strategie di Toyota. La Pony.ai, valutata poco più di tre miliardi di dollari, ha sede nella Silicon Valley ma i suoi finanziatori sono per lo più di origine cinese. Attualmente la società, fondata da due ex dirigenti della Baidu, James Peng e Lou Tiancheng, sta conducendo tra la California e la Cina (a Pechino e Guangzhou) test con veicoli dotati di sistemi di guida autonoma di livello 4 secondo la classificazione Sae (l'auto è in grado di gestire tutti gli aspetti della guida, ma il sistema automatico deve essere disattivato in alcune situazioni). Inoltre ha stretto accordi di collaborazione con la Hyundai e la Gac e ora ha intenzione di valutare "ulteriori opportunità nei servizi per la mobilità del futuro" con la Toyota. L'investimento dei giapponesi, il primo in un'azienda finanziata da capitali cinesi, è l'ennesimo blitz del costruttore nel campo delle nuove tecnologie per l'auto del futuro: per esempio, ha una joint venture con la Softbank per investire nelle innovazioni automobilistiche, ha finanziato Uber e la cinese Didi Chuxing e ha avviato diverse attività nel campo dei servizi per la mobilità.  

COMMENTI