Industria e Finanza

Auto elettriche
Volkswagen costruirà a Salzgitter un nuovo stabilimento per produrre batterie

Auto elettriche
Volkswagen costruirà a Salzgitter un nuovo stabilimento per produrre batterie
Chiudi

La partnership tra la Volkswagen e il produttore di batterie Northvolt AB s’intensifica: a Salzgitter, nella Bassa Sassonia, dove le due realtà stanno già collaborando su progetti elettrici, la Volkswagen costruirà gli edifici e la struttura dedicati a un’inedita fabbrica denominata “Northvolt Zwei” (letteralmente “Northvolt Due”), la cui attività principale sarà incentrata sulla produzione di celle batteria agli ioni di litio. Le due aziende intendono sfruttare al meglio le sinergie già in vigore nella location tedesca, grazie alle attività svolte dal Centro di eccellenza per celle batteria. L’investimento iniziale, per concretizzare tale iniziativa, ammonta a circa 450 milioni di euro.

Impianto a Salzgitter. Il sito, il cui avvio è previsto per i primi mesi del 2024, avrà inizialmente una capacità annuale di 16 GWh. “La produzione di celle batteria a Salzgitter è un passo importante per la transizione verso la mobilità elettrica” ha puntualizzato Thomas Schmall, ad della Volkswagen Group Components. “Con la capacità produttiva e il Centro di Eccellenza stiamo raggruppando le competenze a Salzgitter, portando avanti l’ulteriore sviluppo delle batterie, mettendo a punto nuovi standard e trasferendoli direttamente al processo produttivo”.

Know-how altamente tecnologico. La nuova fabbrica avrà il compito di fornire alla Volkswagen parte delle batterie necessarie per la sua strategia di elettrificazione della gamma. Il gruppo, inoltre, ha firmato accordi di fornitura con altri produttori di accumulatori - come LG e Samsung - al fine di assicurarsi la fornitura di batterie nella maggior parte delle aree geografiche globali. Stando a quanto dichiarato, a partire dal 2025 il marchio avrà bisogno di dispositivi di stoccaggio per oltre 150 GWh l'anno per la produzione in Europa di vetture a zero emissioni. Un volume analogo è previsto anche per l’Asia.

COMMENTI

  • La mobilità elettrica non è solo vetture da 20-100 kWh, i veicoli "smart" intorno ai 5-10 kWh sono un ottimo compromesso per contenere costi produttivi e consumi energetici, senza contare scooter e biciclette motorizzate.