Industria e Finanza

FCA-PSA
Elkann: "La fusione procede nei tempi previsti"

FCA-PSA
Elkann: "La fusione procede nei tempi previsti"
Chiudi

"I lavori per il progetto di fusione 50/50 tra la FCA e la PSA stanno proseguendo secondo i piani e nei tempi previsti. La logica strategica di questa combinazione delle due società e dei loro dipendenti è più forte che mai". È quanto ribadito da John Elkann, presidente del costruttore italo-americano e numero uno della controllante Exor, nel suo discorso introduttivo per l'assemblea degli azionisti della holding della famiglia Agnelli.

Cogliere le opportunità. Il nipote dell'Avvocato ha anche espresso la sua opinione sulla crisi in atto nel settore automobilistico per effetto della pandemia del coronavirus. A detta di Elkann, "l'emergenza Covid non ha certo reso le cose più facili per l'industria dell'auto. Ma forse ne ha reso alcune più chiare. Siamo all'inizio di una nuova era di innovazione in questo settore, dovuta alla tripla rivoluzione dell'auto connessa, pulita e autonoma: le imprese e i Paesi che agiranno con più decisione oggi per cogliere le opportunità di questa rivoluzione saranno quelle che avranno successo".

Le iniziative del gruppo. Sempre in merito alle conseguenze della crisi, Elkann ha voluto ringraziare i membri dei consigli di amministrazione e i dirigenti delle varie società partecipate per aver rinunciato, parzialmente o integralmente, alle rispettive retribuzioni annuali ("È un concreto aiuto alle loro società in questo tempo di crisi e un contributo ai progetti di solidarietà nelle loro comunità") e ha quindi elencato alcune delle iniziative di solidarietà messe in atto per contribuire agli sforzi contro la pandemia. "In Argentina e Brasile FCA ha trasformato tre edifici in ospedali da campo; Scuderia Ferrari e l'Istituto Italiano di tecnologia hanno realizzato l'FI5, un respiratore polmonare economico che usa materiali facilmente reperibili. Alfa Romeo e Maserati hanno donato borse di studio per due scuole di medicina. La Fondazione La Stampa Specchio dei Tempi sta dando prestiti immediati per aiutare piccoli e piccolissimi imprenditori a riavviare le loro attività. FCA in aprile e maggio ha distribuito 2,5 milioni di mascherine agli ospedali e ai medici di base in Nord America e ha lavorato per aumentare la produzione di schermi facciali di plastica. CNH ha messo la scuola al centro delle sue azioni di sostegno nelle comunità locali dove è presente". 

Usciremo più forti. Il messaggio conclusivo rivolto agli azionisti è stato all'insegna dell'ottimismo: "Attraverso gli anni e le generazioni abbiamo attraversato molte crisi, tutte diverse, e ne siamo sempre usciti più forti proprio grazie a queste esperienze", ha affermato Elkann. "I nostri valori - coraggio e responsabilità - non sono stati mai così importanti come oggi, mentre continuiamo a costruire grandi imprese. Per il bene dei nostri clienti, e di tutti quelli che ci lavorano; per il bene delle comunità dove operano e naturalmente di tutti gli azionisti".   

l prestito delle polemiche. Per quanto riguarda il prestito con garanzie statali chiesto da FCA Italy a Intesa Sanpaolo, in una successiva call con gli analisti Elkann ha spiegato che si tratta di un'operazione "disegnata per aiutare il settore automotive in Italia, serve a garantire liquidità in questo periodo". La banca "ci sta lavorando. Ci sono colloqui in corso, porta benefici al settore ed è coerente con quanto sta accadendo in altri Paesi". Il numero uno della Exor ha quindi escluso esplicitamente un legame tra la linea di credito e la cedola straordinaria da 5,5 miliardi di euro stabilita dagli accordi di fusione con la PSA. "I termini della fusione con la PSA sono vincolanti, sono scritti sulla pietra", ha spiegato Elkann, confermando quindi come il dividendo non sia in discussione: "c'è un accordo molto chiaro per la fusione paritaria e su questo sono impegnate le parti". Dunque, come ammesso poche settimane fa dall'amministratore delegato Mike Manley, "i termini dell'accordo non sono cambiati".

COMMENTI

  • E' vero che si tratta di un prestito ma comunque vale la pena di rammentare che è facile fare i liberali con i soldi degli altri... E poi ci vengono a fare la morale attraverso i commentatori dei loro giornali faziosi. E non mi sto riferendo solo ad FCA, naturalmente...
  • Mega gruppo Fiat/Chrysler/PSA/Juventus/Gedi/Repubblica/La Stampa/Partito Democratico. Catto Komunisti all'attacco.
  • ..... "escluso esplicitamente un legame tra la linea di credito e la cedola straordinaria da 5,5 miliardi di euro stabilita dagli accordi di fusione con la PSA." ........ "confermando quindi come il dividendo non sia in discussione" ............ E certo!!!! Ci mancherebbe che non fosse così per loro ......... Ora però sta al governo di questo nostro disastrato paese negare la garanzia statale sul prestito a chi non ne ha bisogno perchè dispone di liquidità sufficiente a mandare avanti la baracca. riservando invece tali garanzie alle aziende in reale difficoltà....