Industria e Finanza

Nissan
"Nessuna cospirazione interna contro Ghosn"

Nissan
"Nessuna cospirazione interna contro Ghosn"
Chiudi

La Nissan smentisce con determinazione le ultime ricostruzioni della stampa su un presunto piano organizzato internamente per cacciare l'ex presidente Carlos Ghosn. "So che sui libri e sugli organi di informazione si è parlato di una cospirazione, ma non ci sono prove a supporto di questa tesi", ha affermato Motoo Nagai, presidente di uno dei comitati interni al consiglio di amministrazione, durante l'assemblea annuale degli azionisti.  

Inchiesta non solo interna. L'arresto di Ghosn nell'autunno del 2018 ha generato numerose speculazioni su una fronda interna di dirigenti che hanno orchestrato un'indagine sul suo operato per cacciarlo dall'azienda giapponese e bloccare il suo obiettivo di rafforzare l'integrazione con la Renault. Nagai, però, ha spiegato che l'indagine su Ghosn è stata condotta anche da studi legali esterni e non solo per iniziativa di parte della dirigenza. 

Una lunga assemblea. Gli azionisti hanno colto l'occasione dell’assemblea e le due ore di relativo dibattito (quasi il doppio rispetto alle previsioni) per chiedere non solo della vicenda Ghosn ma anche di altre questioni più impellenti, a partire dalle strategie di rilancio. Sotto il fuoco delle domande è finito, in particolare, l'amministratore delegato Makoto Uchida, sottoposto a diverse domande su quali siano i suoi piani per ridare lustro a una reputazione aziendale messa a dura prova dallo scandalo e dal cattivo andamento delle vendite e dei risultati finanziari. Uchida, comunque, ha ribadito la promessa di presentare le proprie dimissioni nel caso di risultati ancora insoddisfacenti e di scarsi progressi nell'implementazione del piano industriale di recente presentazione: "All'ultima assemblea straordinaria degli azionisti vi ho pregato di licenziarmi se le performance di Nissan non migliorano. Questa linea di condotta non è cambiata".

COMMENTI

  • Consiglio a De Meo di non mettere mai piede in Giappone, non si sa mai.....
  • più ci si addentra nel mondo dell'alleanza, più ci si rende conto della fortuna che ha avuto fca a non imparentarsi con loro.
  • Caspita! Allora deve essere vero! E' chiaro che se ci fosse stata una cospirazione l'avrebbero detto in pubblico, no?????
     Leggi le risposte
  • Luca stava bene dove stava. In Giappone è un covo di serpenti e in Francia, la barca fà (molta) acqua...
  • Nagai o "Negai"??? ...... Ci mancava solo che ammettessero la palese cospirazione, era scontato la negassero..... Ora vediamo se e come De Meo riuscirà a ricucire la situazione, a scanso di problemi futuri comunque, sarebbe meglio se Luca si recasse in Giappone il meno possibile e operasse per lo più in videoconferenza con questi qui.......