Industria e Finanza

Autostrade
Inviata al governo la proposta sulle concessioni: le ipotesi in campo

Autostrade
Inviata al governo la proposta sulle concessioni: le ipotesi in campo
Chiudi

Il consiglio di amministrazione di Autostrade per l'Italia avrebbe inviato una nuova proposta volta a risolvere definitivamente l'attuale procedura di contestazione sulle concessioni autostradali e chiudere una controversia lunga ormai quasi due anni. La proposta sarebbe ora sul tavolo delle istituzioni governative competenti, a partire dal Ministero dei Trasporti, per un esame preliminare in vista del Consiglio dei ministri decisivo, che dovrebbe riunirsi martedì. 

Le ipotesi. L'offerta, come indicato dal premier Giuseppe Conte nei giorni scorsi, dovrà essere "vantaggiosa e nell'interesse dello Stato". In caso contrario scatterà la revoca della concessione. Per ora non è emerso nulla di ufficiale da nessuna delle parti coinvolte nella contesa, iniziata nei giorni immediatamente successivi alla tragedia del Ponte Morandi. Le indiscrezioni filtrate negli ultimi giorni hanno, comunque, delineato una quadro abbastanza concordante. Il governo punta a ottenere un taglio delle tariffe pari almeno al 5%, maggiori controlli sulla rete e un'accelerazione degli investimenti: su questo punto Aspi avrebbe accettato di aumentare da 2,8 miliardi a 3,4 miliardi il suo impegno aggiuntivo rispetto ai 7,5 miliardi del piano al 2023 presentato già a gennaio. Inoltre, la società concessionaria avrebbe anche presentato una proposta di rimodulazione delle tariffe tale per cui ci sarebbe, sin da subito, un taglio dei pedaggi superiore al 5%. 

Nuova governance. Un altro punto dirimente riguarda la governance di Autostrade per l'Italia. Una parte importante del governo vuole che Atlantia perda il controllo di Aspi, di cui detiene l'88% del capitale, e scenda al di sotto del 51%. A tal proposito, sembra che la holding sia disposta a diluire la propria partecipazione fino al 30% tramite una complessa operazione di ricapitalizzazione dell'azienda. L'obiettivo è di varare un aumento di capitale da 3 miliardi a favore di una serie di realtà "pubbliche": da tempo si parla delle manifestazioni di interesse da parte della Cassa Depositi e Prestiti, del fondo infrastrutturale F2i (che tra i propri investitori comprende fondazioni di origine bancaria, fondi pensione, enti previdenziali e altro ancora), della Poste Vita e di alcune casse di previdenza. L'aumento di capitale sarebbe, al momento, la soluzione preferita rispetto a una vendita di azioni, per un motivo prettamente finanziario: Aspi verrebbe ricapitalizzata con le risorse fresche necessarie per rimettere in sesto indicatori patrimoniali messi in forte difficoltà dalle decisioni del governo. Attualmente, l'azienda ha 10 miliardi di euro debiti garantiti da una concessione dal valore, però, di soli 7 miliardi di euro, per effetto di quanto stabilito dal decreto legge Milleproroghe; l'aumento da 3 miliardi servirebbe a riequilibrare la situazione e migliorare la cosiddetta "bancabilità" dell'azienda, ossia la capacità dell'azienda di finanziare i propri investimenti accedendo a fondi bancari o di mercato. 

La situazione finanziaria. Oggi, la società incontra grosse difficoltà nel reperire nuove risorse, anche perché il suo debito è valutato a livello "spazzatura" dalle agenzie di rating. Se non si supera lo stallo attuale, Autostrade per l'Italia è a rischio fallimento con conseguenze a cascata sulla concessione e sulla sua controllante Atlantia. Il governo dovrà dunque decidere quale è la miglior strada da intraprendere, dovendo comunque mettere in conto gli effetti di una qualsiasi azione revocatoria: nel caso di un ritiro delle concessioni, come auspicato da parte soprattutto del Movimento 5 Stelle, lo Stato rischia di dover pagare non tanto l'indennizzo di 7 miliardi stabilito dal Milleprogoroghe quanto i 26 miliardi del contratto di concessione; inoltre, si rischia un lungo contenzioso legale non solo con le società interessate ma anche con la miriade di azionisti che compongono il grosso dell'azionariato di Atlantia (la famiglia Benetton ne controlla solo il 30%). Essendo attiva in business regolati, la holding rappresenta il tipico investimento dei cosiddetti "cassettisti", i piccoli risparmiatori attratti da elevati rendimenti e alti dividendi. Un qualsiasi contenzioso legale rischia, per il governo, di trasformarsi in una ragnatela di cause per risarcimento danni dalle conseguenze difficilmente quantificabili.

L'eventuale passaggio di consegne e i risvolti sull'occupazione. D'altra parte, con la revoca della concessione si aprono ulteriori scenari problematici: calerebbe la fiducia degli investitori esteri sul sistema-Italia (segnali in tal senso sono arrivati dall'impennata dello spread in occasione delle prime dichiarazioni), si metterebbe a rischio una rete stradale di oltre 3 mila chilometri e si perderebbero gli investimenti già programmati da Autostrade per l'Italia (in totale 14,5 miliardi fino al termine della concessione) senza avere la possibilità di sostituire in tempi brevi il concessionario. Si è parlato dell’Anas, tuttavia questa non ha più al suo interno le competenze per gestire una concessione autostradale, mentre i 7 mila dipendenti di Aspi potrebbero essere sì trasferiti a una nuova società, ma con tempi decisamente lunghi e procedure complesse. Comunque, tocca al governo l'ultima parola. Martedì si vedrà se la contesa sarà finalmente definita e quale sarà l'esito delle trattative interne alle componenti di governo. 

COMMENTI




FOTO


VIDEO

https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/350/200/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

Servizi Quattroruote

quotazione

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui

logo

assicura

Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con logo

finanziamento

Cerca il finanziamento auto su misura per te!

Risparmia fino a 2.000 €!

In collaborazione con logo

usato

Cerca annunci usato

Da a

listino

Trova la tua nuova auto

Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

provePdf

Scarica la prova completa in versione pdf

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Cerca