Industria e Finanza

Incentivi auto
Il governo valuta lo stanziamento di 1 miliardo

Incentivi auto
Il governo valuta lo stanziamento di 1 miliardo
Chiudi

L'inserimento degli incentivi alla rottamazione nel decreto Rilancio aveva ridato speranza al settore auto ma tutto l'entusiasmo per le misure di sostegno era stato smorzato dall'esiguità dei fondi stanziati: appena 50 milioni di euro, giudicati da più parti insufficienti. Ora il governo sembra pronto a intervenire per aumentare le risorse nel quadro di un prossimo decreto legge da 20 miliardi di euro. Secondo la Reuters, all'interno dell'esecutivo Conte si starebbe ragionando su un ulteriore stanziamento di poco meno di 1 miliardo di euro. 

Nuovo deficit. Del resto, il via libera agli incentivi, durante l'esame del decreto Rilancio in Commissione Bilancio alla Camera, era rimasto fino all'ultimo subordinato al nodo delle risorse. La loro esiguità ha, infatti, spinto a valutare la possibilità di un rinvio a un successivo decreto che, nelle intenzioni del govern, dovrà disporre un nuovo scostamento di bilancio. Il nuovo provvedimento, come anticipato in più occasioni dal ministro dell'Economia Roberto Gualtieri includerà diverse disposizioni: dalle misure di sostegno per gli enti pubblici alla proroga della cassa integrazione e del divieto di licenziamento, dal rinvio delle scadenze fiscali per famiglie e imprese a nuovi stimoli economici, tra cui, per l'appunto, un miliardo circa per rafforzare gli incentivi alla rottamazione e l'eco-bonus. 

Via libera ad agosto. Il decreto dovrebbe essere approvato dal governo a inizio agosto previa autorizzazione del Parlamento all'ennesimo scostamento dei conti pubblici. Sarà, infatti, finanziato con nuovo indebitamento e porterà, quindi, il deficit di bilancio a salire all'11,6% del Prodotto Interno Lordo dal 10,4% indicato nel Documento di Economia e Finanza licenziato ad aprile. 

COMMENTI

  • La nostra sfortuna orincipale è la sovrabbondanza di informazioni che alla fine ci rende disinformati. Sulla questione delle tasse pagate in Italia da FCA il discorso è molto piùo complesso. Lo è non solo per fca ma per tutte le multinazionali con sedi e siti produttivi sparsi per il mondo. Dire che non paga le tasse in Italia è sbagliato ma ci sono molte condizioni che le rendono possibile almeno per alcune di esse. Ma se diciamo che non paga facciamo solo il classico populismo che ci sembra tanto piacere.Facciamo qualche considerazione:Nel caso delle aziende, come Fca Italy, una delle imposte più importanti è l’Ires, cioè l’imposta sul reddito delle società. Per avere un’ordine di grandezza, nel 2019 lo Stato italiano ha incassato dalle società circa 33,5 miliardi di euro di Ires, su entrate complessive di tutti i contribuenti per circa 472 miliardi di euro.Quanta Ires ha pagato l’anno scorso Fca Italy nel nostro Paese? La risposta è zero. Non aver versato Ires nelle casse dello Stato è dovuto al fatto che Fca Italy ha chiuso l’esercizio del 2019 in perdita fiscale. Queste imposte di cui abbiamo parlato sono le cosiddette “imposte dirette”Poi ci sono imposte indirette tipo l’Iva, che Fca Italy paga ma che poi grava sul consumatore finale, e quelle sul personale, anche se di per sé non è che l’azienda sostiene un costo per imposte, ma agisce come sostituto d’imposta: si sostituisce al fisco per trattenere dagli stipendi una somma che poi versa all’erario. Ma è come se la versasse il dipendente.Nel 2019 Fca Italy ha iscritto a bilancio costi per salari e stipendi di oltre un miliardo di euro. Da questi numeri possiamo dunque fare una stima approssimativa dell’Irpef raccolta per lo Stato tra i 230 e i 430 milioni di euro. La società Fca Italy impiega poi migliaia di dipendenti, che sul loro stipendio netto (ciò che rimane dopo aver pagato l’Irpef) pagano ulteriori imposte allo Stato.Fca Italy dà lavoro ai fornitori, che a loro volta pagano l’Irpef o l’Ires sui loro guadagni, oltre all’Iva.In sostanza, per farsi davvero un’idea di quante tasse hanno pagato tutte le società di Fca in Italia, e non solo Fca Italy, bisognerebbe essere in possesso della dichiarazione dei redditi del consolidato fiscale della “stabile organizzazione italiana Fca Nv”, che probabilmente ha pagato delle tasse nel nostro Paese. Questi documenti, di cui l’Agenzia delle entrate è in possesso, però non sono pubblici.
     Leggi risposte
  • Molti dicono che questi incentivi sono solo per l’interesse di aziende straniere quando, l’Italia, è il secondo Paese europeo per la componentistica nel settore auto. E poiché le auto sono composte di componenti, ciò significa, come è già stato detto, che un aumento del mercato porterà ad una crescita dell’indotto. Di conseguenza ad un aumento del PIL ed al sostentamento di migliaia di aziende e famiglie italiane che altrimenti andrebbero in cassa integrazione (a spese della collettività) o peggio rimarrebbero disoccupate. 
Poi, per ogni auto venduta, lo Stato recupera il denaro in IVA, imposte dirette, IPT, ecc. Ad esempio considerando che su un’auto da 15.000€ ci sono circa 2.700€ di IVA che torna allo Stato, l’incentivo sicuramente si ripagherà solo con i soldi che rientrano da questa tassa. Sono d’accordo sul fatto che questo decreto doveva uscire prima perché il mercato rimarrà in parte ingessato in attesa di sapere quali vantaggi porterà. Se il decreto è di agosto si potrebbe arrivare a farlo diventare legge ad ottobre e quindi molto/troppo tardi per risollevare il mercato.
  • Dispiace leggere i soliti commenti su FCA, scordando che in Italia ci sono almeno 15 siti produttivi dove lavorano migliaia di donne e uomini. La scelta dei modelli da acquistare e libera, per cui in un libero mercato e chiaro che ognuno puo' scegliere il prodotto che preferisce. Ormai ogni costruttore Europeo ha delocalizzato in altre aree alcuni prodotti, ma quando si acquista una VW nessuno si chiede dove e' prodotta.
  • Tutti provvedimenti che lasciano il tempo che trovano. Poi essendo le auto tutte estere compresa la fiat (paga le tasse in olanda) significa solo aiutare i paesi esteri. Poi come sono configurati gli incentivi servono solo per i modeli costosi
     Leggi risposte
  • Indipendentemente dagli stanziamenti, io presumo ci siano almeno due falle nell'incentivo. La prima che l'Italia è ancora molto in arretrato con le colonnine per la ricarica delle auto elettriche, io sarei anche favorevole ad acquistare un auto elettrica, ma l'auto risulterebbe inutilizzabile. La seconda che hanno imposto limiti sulle emissioni di co2, la combustione di differenti carburanti produce una vasta gamma di sostanze inquinanti e la co2 mi risulta essere è l'unica che viene naturalmente riconvertita dalle piante.
  • Ma le "industrie torinesi" sono quelle che pagano le tasse in Olanda, danno lavoro in Polonia, e chiedono (ancora) contributi in Italia ?
     Leggi risposte
  • L'ennesimo annuncio che ingesserà il mercato dell'auto a luglio (e forse anche ad agosto). So che non è il consesso giusto, ma lo scrivo lo stesso: spero che chi abbia votato i dilettanti allo sbaraglio, quelli che governano da due anni, si renda conto del grosso errore che ha fatto a marzo 2018. Meditate, gente, meditate...
     Leggi risposte



  • FOTO


    VIDEO

    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19610/poster_001.jpg La Yamaha Sports Ride Concept diventa T40 http://tv.quattroruote.it/news/video/la-yamaha-sports-ride-concept-diventa-t40 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19665/poster_001.jpg Apre Garage Italia Milano, il nuovo atelier di Lapo Elkann http://tv.quattroruote.it/news/video/apre-garage-italia-milano-il-nuovo-atelier-di-lapo-elkann News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/19688/poster_017.jpg Il making of del Calendario Pirelli 2018 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-making-of-del-calendario-pirelli-2018 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20579/poster_005.jpg Ferrari 488 Pista, primo test a Fiorano! http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-488-pista-primo-test-a-fiorano- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/20600/poster_002.jpg Al volante della Porsche Mission E Cross Turismo http://tv.quattroruote.it/news/video/al-volante-della-porsche-mission-e-cross-turismo News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/21060/20181025_200301.jpg Primo incontro con la Volkswagen T-Cross http://tv.quattroruote.it/news/video/vw-t-cross-mp4 News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22072/thumb mini 2.jpg Mini Clubman John Cooper Works: mai così potente http://tv.quattroruote.it/news/video/mini-clubman-john-cooper-works-mai-cos-potente News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/videos/22535/2019-ford-mustang-mach-e-00312.jpg Ford Mustang Mach-E: ecco com'è http://tv.quattroruote.it/news/video/ford-mustang-mach-e-ecco-com- News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22651/THUMB.png Ferrari Roma, l'analisi stilistica: tutti i dettagli del design spiegati in esclusiva http://tv.quattroruote.it/news/video/ferrari-roma-lanalisi-stilistica-tutti-i-dettagli-del-design-spiegati-in-esclusiva News
    https://eclexiaedidomuscdn.azureedge.net/images/290/193/edidomus/thumbnails/22925/FAST LAP CORVETTE.jpg Il giro di pista della Chevrolet Corvette C8 http://tv.quattroruote.it/news/video/il-giro-di-pista-della-corvette-c8 News

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca